Rivoluzione Citroen: Christophe Besse è il nuovo direttore tecnico

Christophe Besse prende il posto di Laurent Fregosi, destinato a ricoprire un altro ruolo nel team francese. Ora Besse e Mikkelsen indicheranno la via dello sviluppo della C3 per il prosieguo del Mondiale.

Rivoluzione Citroen: Christophe Besse è il nuovo direttore tecnico
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Craig Breen, Scott Martin, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Andreas Mikkelsen, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team

Il team Citroen Racing continua nel suo "rimpasto" dopo il deludente avvio di stagione in cui ha raccolto appena una vittoria con Kris Meeke in Messico e numerosi incidenti che hanno suggellato in negativo delle gare al di sotto delle aspettative anche dal punto di vista prestazionale.

In Polonia a pagare questo avvio è stato Kris Meeke, che ha ceduto il volante della C3 WRC Plus al rientrante Andreas Mikkelsen (già titolare in Sardegna, ma al posto di Lefebvre). In realtà la riorganizzazione non si è fermata al cambio di line up piloti.

Yves Matton aveva dichiarato che dalla Polonia in poi il team avrebbe anche rivisto l'assetto del team, facendo anche scelte più spinte per quanto riguarda lo sviluppo della vettura.

Nel fine settimana appena trascorso ha infatti debuttato il nuovo direttore tecnico, Christophe Besse, il quale prende il posto di Laurent Fregosi, destinato a ricoprire altri ruoli nel team. Ufficialmente Fregosi era assente in Polonia per malattia, in realtà al suo posto è stato inserito proprio Besse.

Besse aveva già fatto parte del team Citroen Raciong. Dal 2003 al 2006 aveva ricoperto il ruolo di capo del test team. L'ingegnere, nel corso della sua carriera, ha anche ricoperto ruoli importanti in Formula 1 e nel Mondiale Endurance.

Besse e Mikkelsen - che, come vi abbiamo anticipato, correrà con Citroen anche in Germania - avranno il compito di indirizzare lo sviluppo della C3, preparata sino al via della stagione da Kris Meeke e da Laurent Fregosi. Un cambio di direzione netto, con l'auspicio di rendere la C3 più fruibile per tutti i piloti titolari e meno difficile da assettare per farla rendere al meglio.

Il problema principale della 4 ruote motrici francese era infatti legato alla finestra di utilizzo ottimale, da tutti ritenuta troppo piccola. Per questo motivo Matton ha pensato a una rivoluzione vera e propria, attuata a partire dalla Polonia. Sostituire due persone sembra poco, in realtà sono state sostituite persone di un peso specifico enorme.

"La rivoluzione non si fa in pochi giorni. Nel motorsport i miracoli sono ci sono. C'è il duro lavoro che abbiamo svolto nelle ultime settimane. Ci prenderemo tempo per fare in modo che paghino i giusti dividendi. Anche perché gli altri team non dormiranno sugli allori", ha concluso Matton.

condivisioni
commenti
Rally di Polonia: Neuville festeggia la doppietta della Hyundai!
Articolo precedente

Rally di Polonia: Neuville festeggia la doppietta della Hyundai!

Prossimo Articolo

Fotogallery: gli splendidi scenari del Rally di Polonia 2017

Fotogallery: gli splendidi scenari del Rally di Polonia 2017
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021