Rally di Polonia: Neuville festeggia la doppietta della Hyundai!

Neuville conquista la quinta vittoria nel Rally di Polonia con la i20 Coupé davanti al compagno Paddon, mentre Sordo ha concluso quarto. Podio per Ogier (Ford) che resta in testa al mondiale. Tanak costretto al ritiro, bene Suninen al debutto.

Rally di Polonia: Neuville festeggia la doppietta della Hyundai!
The car of Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon, Sebastian Marshall, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Dani Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Teemu Suninen, Mikko Markkula, Ford Fiesta WRC, M-Sport

La Hyundai Motorsport piazza le tre i20 Coupé ai primi quattro posti nel Rally di Polonia, ottava prova del mondiale rally. A dominare è stato Thierry Neuville che centra la sua quinta vittoria nel WRC che è la terza di questa stagione dopo Tour de Corse e Argentina. Il belga è sempre salito sul podio dal Messico in avanti, segno che il 29enne navigato da Nicolas Gilsoul non ha più gli alti e bassi che hanno contraddistinto la sua carriera.

Per evitare le cadute di concentrazione che gli sono costate care in passato, Neuvile ha continuato a tirare fino alla powerstage, mentre avrebbe potuto tirare il fiato dopo aver vinto la durissima sfida con Ott Tanak, il giovane estone che ha dovuto alzare bandiera bianca con la Ford Fiesta WRC alla fine della PS21 dopo aver centrato un albero a seguito di un traversone.

Fino a quel momento Tanak sembrava reggere il passo della più competitiva vettura coreana: Ott ha vinto solo due speciali, ma è sempre stato attaccato alle calcagna di Neuville, in una sfida sul filo dei secondi che ha portato ad un'altalena di leader della gara davvero spettacolare.

L'estone ha commesso un errore e l'ha pagato caro, lasciando strada libera a Thierry che di prove ne ha vinte dieci, meritandosi il successo polacco che lo avvicina al leader iridato Sebastien Ogier.

Il francese ha avuto le sue  difficoltà ieri nella seconda tappa, quando a seguito di una foratura il campione del mondo si è girato in testacoda facendo dei danni all'aerodinamica anteriore.

Sebastien ha cercato di risparmiare la sua Ford Fiesta della M-Sport fino al service dove la macchina è stata riparata e da quel momento il transalpino ha provato a riprendere il suo passo (che non è mai stato quello di Tanak) nonostante dei tagli di potenza improvvisi, aspettando che fossero gli avversari a fargli preziosi regali: Jari-Matti Latvala è uscito di scena ieri con la Toyota Yaris WRC Plus per un problema meccanico (dopo che aveva vinto due prove e ha lasciato una zampata anche nella powerstage finale) e poi il ritiro del compagno Tanak gli ha spianato la strada per un podio davvero insperato, se si considera che Ogier non ha vinto nemmeno un crono!

La Hyundai capitalizza una bella doppietta, perché dietro a Neuville è rispuntato Hayden Paddon: il neozelandese ha ritrovato la verve che ne aveva fatto uno dei giovani più apprezzati del WRC. Quando ha avuto la libertà di attaccare ha conquistato tre stage, mentre quando il team gli ha ordinato di mantenere le posizioni non ha esitato a centellinare gli sforzi per non commettere errori.

"Questo risultato vale quanto una vittoria - ammette Hayden -. Voi sapete quanto duro sia stato l'inizio di questo campionato per me e questo secondo posto aiuta a togliere un po' di pressione. Ringrazio la squadra per la macchina che mi ha messo a disposizione".

Il team coreano ha mostrato una superiorità piuttosto netta che va consolidata: del resto Dani Sordo con la terza i20 Coupé ha chiuso in quarta piazza. Lo spagnolo avrebbe avuto l'occasione per costruire una storica doppietta, ma i piccoli problemi (due forature e un pauroso dritto ad un tornante) lo hanno lasciato alle spalle di Ogier.

La Citroen arpiona il quinto posto nela power stage grazie a Stephane Lefebvre che trova un moto d'orgoglio nel finale perché la C3 Plus non è mai stata in partita nel fango polacco, segno che nel team diretto da Matton c'è ancora bisogno di lavorare.

La sorpresa più bella sulla terra polacca è il sesto posto di Teemu Suninen al debutto nel WRC al volante della Ford Fiesta di Malcom Wilson: il finlandese ha presentato le sue credenziali vincendo una speciale. A 23 anni rappresenta il nuovo che arriva dalla scuola nordica, ma è rimasto fra i grandi del mondiale con la naturalezza di chi associa il talento ai nervi saldi. Peccato che ha perso una posizione proprio nell'ultima speciale: "Non capisco cosa sia successo al posteriore - ha spiegato Teemu - un qualcosa di simile che è capitato a Tanak, ma io sono riuscito a tenere la macchina sulla strada. Va bene così...".

I problemi hanno bloccato la Toyota che si deve accontentare di vedere Andreas Mikkelsen nella top ten. Dello stop tecnico di Latvala abbiamo già detto, mentre il giovane Lappi è uscito di scena già nelle prime battute della corsa. La Yaris sulla terra è molto migliorata, ma il bottino raccolto è poca cosa rispetto al potenziale che si è visto.

Rally di Polonia - Classifica finale dei primi dieci

 Posizione

Pilota/navigatore

Vettura

Tempo/distacco

1

Neuville/Gilsoul

Hyundai i20 Coupé WRC

2.40'46”1

2

Paddon/Marshall

Hyundai i20 Coupé WRC

+’1’23”9

3

Ogier/Ingrassia

Ford Fiesta WRC Plus

+2’20"8

4

Sordo/Martì

Hyundai i20 Coupé WRC

+2’47"4

 

5

Lefebvre/Moreau

Citroen C3 WRC Plus

+3’11"8

6

Suninen/Markkula

Ford Fiesta WRC Plus

+3’16"8

7

Ostberg/Floene

Ford Fiesta WRC Plus

+3’39"6

8

Evans/Barritt

Ford Fiesta WRC Plus

+4'39"1

9

Mikkelsen/Jaeger

Citroen C3 WRC Plus

+4'43"5

10

Hanninen/Lindstroem

Toyota Yarsi WRC Plus

+4'53"7

 

condivisioni
commenti
Polonia, PS22: Neuville continua a tirare come un... treno!

Articolo precedente

Polonia, PS22: Neuville continua a tirare come un... treno!

Prossimo Articolo

Rivoluzione Citroen: Christophe Besse è il nuovo direttore tecnico

Rivoluzione Citroen: Christophe Besse è il nuovo direttore tecnico
Carica commenti
Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione Prime

Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione

Il Rally di Finlandia ha riaperto un mondiale che sembrava già chiuso. Merito del "ritorno" di Evans; mentre chi avrebbe dovuto tirare la zampata finale, come Ogier, porta a casa una prova totalmente incolore. Ecco le pagelle della tappa finlandese di Motorsport.com con Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
5 ott 2021
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021