Rally di Polonia: la Hyundai domina con Neuville, ma occhio a Tanak!

La Casa coreana vince le ultime cinque speciali e Neuville chiude la seconda tappa in testa con 3"1 di margine su Tanak che ha disputato le ultime prove senza l'ala posteriore della sua Ford Fiesta. Domani sarà battaglia sul filo dei secondi...

Rally di Polonia: la Hyundai domina con Neuville, ma occhio a Tanak!
Ott Tänak, Martin Järveoja, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Ott Tänak, M-Sport, Ford Fiesta WRC
Hayden Paddon, Sebastian Marshall, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon, Hyundai Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Sébastien Ogier, M-Sport, Ford Fiesta WRC
Dani Sordo, Marc Marti, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coupe WRC
Dani Sordo, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coupe WRC
Teemu Suninen, Mukko Markkula, Ford Fiesta R5, M-Sport
Teemu Suninen, M-Sport, Ford Fiesta WRC
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Stéphane Lefebvre, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Mads Ostberg, Ola Floene, Ford Fiesta WRC
Mads Ostberg, M-Sport

L'Arena Mikolajki è il magico scenario che chiude la seconda tappa del Rally di Polonia con la disputa della Superspeciale che mette di fronte due equipaggi alla volta in una sfida diretta su un percorso di 2,5 km. Lo specialista di questa disciplina è Elfyn Evans che con la Ford Fiesta della DMack ha ripetuto l'1'44"4 con cui si era aggiudicato il miglior tempo ieri.

Ma tutti gli occhi erano puntati sulla sfida finale che opponeva Thierry Neuville a Ott Tanak in quello che era il faccia a faccia che poteva valere la testa della classifica assoluta dopo 19 prove speciali: la Hyundai i20 Coupè del belga ha avuto la meglio di sei decimi di secondo sulla Ford Fiesta dell'estone che chiude la giornata con un distacco di appena 3"1 nonostante abbia dovuto effettuare buona parte del giro pomeridiano senza l'ala posteriore persa in una scodata in pieno rettilineo.

La squadra coreana ha vinto le ultime cinque speciali di fila potendo contare su un attacco a due punte che aggiunge a Thierry Neuville anche lo scatenato Hayden Paddon, che in cuor suo conta di poter chiudere il gap dall'estone nelle quattro prove che la gara riserva per il gran finale di domani.

Finora l'ottava prova del mondiale si è giocata sul filo del rasoio, con distacchi sempre minimi che hanno permesso dei continui scambi di posizione al vertice della classifica assoluta. Va detto che Neuville ha accusato una foratura nello stage di Pozezdrze, proprio quando Ott ha perso l'ala posteriore e Jari-Matti Latvala ha dovuto accostare la sua Toyota Yaris WRC al bordo della strada per un problema meccanico che lo ha costretto a desistere, mentre era saldamente al terzo posto.

Il finlandese stava interprentando un ruolo che non era il suo: stava lasciando sfogare i due principali rivali che erano davanti a lui, nella speranza di trarre un vantaggio alla lunga. Jari-Matti non ha commesso errori ma si è dovuto arrendere per un guasto della sua Toyota.

Non è della partita per la vittoria Sebastien Ogier, ma il leader del campionato ha fatto valere la sua tempra perché è riuscito a mantenere la sua Ford Fiesta M-Sport a ridosso del podio nonostante una serie di problemi: a seguito di una foratura posteriore si è girato in testacoda nella seconda prova del mattino, rovinando l'aerodinamica anteriore.

Il francese non si è arreso ed è arrivato al parco assistenza per ripartire con la macchina nuovamente in ordine. E a quel punto sono state le bizze del motore ad averlo rallentato con improvvise accensioni irregolari che hanno reso critica la guida specie nel misto stretto.

Dani Sordo è quinto con la terza Hyundai ufficiale: lo spagnolo poteva ambire a qualcosa di più, ma è stato bravo a contenere i danni quando è arrivato quasi in pieno ad un tornante. Se l'è cavata con mestiere, prima che una foratura gli consigliasse di accontentarsi del risultato che stava mettendo in saccoccia.

Teemu Suninen è una delle piacevoli sorprese della giornata: il ragazzino che ha fatto il suo debutto in Polonia con la Ford Fiesta aggiuntiva dell'M-Sport ha subito mostrato di non aver alcun timore revenziale nei confronti dei campionissimi del WRC: è riuscito a controllare il sesto posto senza temere gli attacchi delle due Citroen C3 di Stephen Lefebvre e Mads Ostberg.

La Toyota non è più rappresentata nella top tem: dopo l'uscita di Esapekka Lappi di ieri e il problema di jari-Matti Latvala, tutta l'attenzione della Casa giapponese era puntata su Juho Hanninen che non ha potuto mostrare il suo potenziale a causa di un calo di potenza del motore che lo ha fatto scivolare all'11esimo posto dietro a Elfyn Evans e Andreas Mikkelsen.

Evans si è tolto il gusto di vincere per tre volte di fila la Superspeciale alla Mikolajki Arena superspecial per la terza volta in altrettante serate. Ma è una magra consolazione...

Rally di Polonia - Classifica generale al termine della Tappa 2

 Posizione

Pilota/navigatore

Vettura

Tempo/distacco

1

Neuville/Gilsoul

Hyundai i20 Coupé WRC

2.10'26”3

2

Tanak/Jarveoja

Ford Fiesta WRC Plus

+3”1

3

Paddon/Marshall

Hyundai i20 Coupé WRC

+25"5

4

Ogier/Ingrassia

Ford Fiesta WRC Plus

+1’32"0

 

5

Sordo/Martì

Hyundai i20 Coupé WRC

+1’43"8

6

Suninen/Markkula

Ford Fiesta WRC Plus

+2’06"2

7

Lefebvre/Moreau

Citroen C3 WRC Plus

+2’20"3

8

Ostberg/Floene

Ford Fiesta WRC Plus

+2'45"84

9

Evans/Barritt

Ford Fiesta WRC Plus

+3'23"1

10

Mikkelsen/Jaeger

Citroen C3 WRC Plus

+3'34"6

 

condivisioni
commenti
Polonia, PS18: Neuville salta al comando, Tanak a 2"5!

Articolo precedente

Polonia, PS18: Neuville salta al comando, Tanak a 2"5!

Prossimo Articolo

Polonia, PS20: Tanak scalza Neuville dal primato

Polonia, PS20: Tanak scalza Neuville dal primato
Carica commenti
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
5 o
Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione Prime

Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione

Il Rally di Finlandia ha riaperto un mondiale che sembrava già chiuso. Merito del "ritorno" di Evans; mentre chi avrebbe dovuto tirare la zampata finale, come Ogier, porta a casa una prova totalmente incolore. Ecco le pagelle della tappa finlandese di Motorsport.com con Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
5 ott 2021
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021