Rally del Messico, PS14-19: Latvala ha la vittoria in pugno

Il finlandese ha vinto anche le tre speciali del giro pomeridiano della seconda tappa ed amministrato in quelle serali. Si presenta nelle ultime due speciali con 1'36" da gestire su Ogier. Mikkelsen si ritira nella PS15.

Rally del Messico, PS14-19: Latvala ha la vittoria in pugno
Jari-Matti Latvala, Miikka Anttila, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Daniel Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Mads Ostberg, Ola Floene, M-Sport Ford Fiesta WRC
Hayden Paddon, John Kennard, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Ott Tanak, Raigo Molder, DMACK World Rally Team
Martin Prokop, Jan Tomanek, Ford Fiesta RS WRC
Lorenzo Bertelli, Simone Scattolin, Ford Fiesta WRC
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Eric Camilli, Benjamin Veillas, M-Sport Ford Fiesta WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Teemu Suninen, Mikko Markkula, Skoda Fabia R5
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport

All'appello mancano ancora gli 80 km cronometrati della lunghissima speciale "Guanajuato", che oggi concluderà la corsa insieme alla Power Stage, ma ormai solamente un vero e proprio disastro sembra poter privare Jari-Matti Latvala della sua prima vittoria stagionale nel Rally del Messico.

Il finlandese della Volkswagen è stato praticamente perfetto anche nel giro pomeridiano della seconda tappa, centrando altre tre vittorie di speciale e portando ad 11 il totale di quelle ottenute sugli sterrati del Messico. Davvero tante se si conta che in tutto ad ora ne sono state disputate 19, ma favorito nel suo compito da una posizione di partenza arretrata che gli faceva trovare sempre la strada già "pulita".

Dopo essere stato il più rapido per sei speciali di fila a cavallo tra mattina e pomeriggio, Jari-Matti si è quindi potuto concedere il lusso di lasciare che nelle tre brevi speciali della sera fossero altri a trovare gloria: nella 18 e nella 19 è stato il suo compagno di squadra Sebastien Ogier a far segnare il miglior tempo, mentre nella 17 è toccato Dani Sordo.

Quelle del francese però non sono state due affermazioni parziali particolarmente utili, visto che si presenterà nelle ultime due speciali della corsa con la sua Polo R WRC distanziata di 1'36"3 dalla gemella. Lo spagnolo della Hyundai invece è diventato il secondo a vincere una speciale non essendo al volante di una Volkswagen, inoltre ha consolidato il terzo posto della sua i20 WRC.

Nel suo compito però è stato favorito dal ritiro di Andreas Mikkelsen, che nella PS15 è finito fuori strada dopo aver urtato una roccia proprio quando si era portato a soli 4" dal completare la tripletta Volkswagen. Quello del norvegese comunque non è stato l'unico incidente di giornata, perché ci sono stati anche quello di Eric Camilli ed il secondo del weekend di Thierry Neuville. Entrambi gli equipaggi sono ok, anche se il belga della Hyundai è stato portato ad effettuare un controllo precauzionale.

Continuando a scorrere la classifica, in quarta posizione c'è la Ford Fiesta RS WRC di un Mads Ostberg ancora una volta regolarissimo e bravo a stare lontano dai guai. Nella seconda tappa, per esempio, ha guadagnato una posizione su Hayden Paddon, approfittando del fatto che il neozelandese ha danneggiato una sospensione della sua i20 WRC nella PS12. Danno che è stato riparato comunque nel trasferimento successivo e che ha permesso a quest'ultimo di proseguire la gara: al momento è quinto, ma ad oltre un minuto da Ostberg.

Sesta piazza poi per la Ford gommata DMack di Ott Tanak, che viaggia un paio di minuti più indietro, ma a sua volta ha un margine di un minuto e mezzo circa sulla Fiesta RS WRC del rientrante Martin Prokop. Il quadro delle WRC si completa poi con l'ottava posizione dell'italiano Lorenzo Bertelli.

WRC, Rally del Messico, 05/03/2016
Classifica dopo la PS19 (primi dieci)
1. Jari-Matti Latvala - Volkswagen Polo R WRC - 3.27'22"8
2. Sebastien Ogier - Volkswagen Polo R WRC - +1'35"7
3. Dani Sordo - Hyundai i20 WRC - +2'40"4
4. Mads Ostberg - Ford Fiesta RS WRC - +4'48"8
5. Hayden Paddon - Hyundai i20 WRC - +5'42"1
6. Ott Tanak - Ford Fiesta RS WRC - +7'50"5
7. Martin Prokop - Ford Fiesta RS WRC - +9'23"5
8. Lorenzo Bertelli - Ford Fiesta RS WRC - +10'19"5
9. Teemu Suninen - Skoda Fabia R5 - +12'33"7
10. Valeriy Gorban - Mini Countryman WRC - +27'49"2

condivisioni
commenti
Rally del Messico, PS13: mattinata perfetta per Latvala

Articolo precedente

Rally del Messico, PS13: mattinata perfetta per Latvala

Prossimo Articolo

Messico, PS20: Ogier ci prova, ma Latvala chiude quasi i conti

Messico, PS20: Ogier ci prova, ma Latvala chiude quasi i conti
Carica commenti
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021
Moya: "Dovevo essere medico, sono diventato Campione WRC" Prime

Moya: "Dovevo essere medico, sono diventato Campione WRC"

Luis Moya, una vita ricca di svolte, imprevisti e incredibili avventure. In questa intervista di Giacomo Rauli, responsabile di sezione per Motorsport.com, andiamo a scoprire la storia e i retroscena dell'ex copilota e bicampione del Mondo WRC.

WRC
6 lug 2021
McRae: il ricordo dell'ultimo, grande, successo al Safari Prime

McRae: il ricordo dell'ultimo, grande, successo al Safari

Quest'anno il Safari è tornato nel calendario del WRC dopo una attesa lunga 19 e per celebrare questo ritorno ricordiamo l'ultima, straordinaria, vittoria in carriera firmata Colin McRae.

WRC
1 lug 2021
Pagelle WRC: Nov...ille, ma vince Ogier Prime

Pagelle WRC: Nov...ille, ma vince Ogier

Il Rally Safari ha regalato emozioni, in positivo, e in negativo. Dai problemi Hyundai, al vincitore Ogier, fino a chiudere in bellezza con un meraviglioso esempio di vita. Ecco le pagelle commentate e stilate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
29 giu 2021
Adamo: "Hyundai, ecco il presente e il futuro nel motorsport" Prime

Adamo: "Hyundai, ecco il presente e il futuro nel motorsport"

Abbiamo intervistato in esclusiva il Team Principal di Hyundai Motorsport, Andrea Adamo, in occasione della gara inaugurale a Vallelunga del campionato PURE ETCR dedicato alle vetture da turismo elettriche, in cui la casa coreana è impegnata con la Veloster N. In questa chiaccherata, emerge l'impegno di Hyundai nel futuro, dove vengono dissipate le nubi sulle voci che la vedono a Le Mans e nell'Endurance

WRC
23 giu 2021