Portogallo: Meeke domina anche la seconda tappa ed è vicino al successo

Kris Meeke ha dominato anche la seconda tappa del Rally del Portogallo. L'irlandese vede avvicinarsi il secondo successo in carriera nel WRC. Ogier e Mikkelsen (Volkswagen per entrambi) sono in lotta per la seconda posizione.

Spesso nell'arco della sua carriera Kris Meeke ha abituato i tifosi e gli appassionati del Mondiale Rally a grandi vittorie di stage, rovinate poi da errori plateali nelle prove seguenti che gli hanno spesso impedito di raccogliere quanto seminato.

Il Rally di Portogallo non è ancora terminato, manca ancora una tappa, ma l'irlandese del team Abu Dhabi sembra avere fato un salto di qualità incredibile nel corso di questa stagione. Sarà la minor pressione sulle spalle, sarà stato il rinnovo triennale con una casa importante come la Citroen, ma quello che appare certo è che Meeke ha in mano quella che potrebbe essere la sua seconda vittoria nel WRC.

Anche oggi Kris ha sfoggiato tutta la sua aggressività, portando a casa un numero consistente di vittorie di speciale. Questo gli ha consentito di aumentare in maniera considerevole il gap dai principali inseguitori, facendolo diventare vero e proprio dominatore di una gara certo incline alle sue caratteristiche, ma altrettanto insidiosa, perché Meeke tende spesso a eccedere anche quando non serve.

Il pomeriggio di oggi ha invece regalato un pilota maturo, consapevole della propria forza, che ha saputo gestire proprio nel momento opportuno. Alle sue spalle ecco le due Volkswagen Polo R WRC di Sébastien Ogier e Andreas Mikkelsen. Il francese e il norvegese sono in piena lotta in famiglia. Mikkelsen è stato autore di una buona rimonta e ora vede ad appena 3"1 il secondo posto, occupato proprio dal francese.

Dal canto suo, il "Cannibale 2.0" vede ancora possibile il recupero nei confronti di Meeke, dunque non può permettersi di perdere una posizione, per di più dal compagno di squadra meno quotato, anche se spesso più efficace di un Jari-Matti Latvala salito in sesta posizione, ma solo grazie a due ritiri eccellenti nella giornata odierna.

Le prime due tappe del Rally lusitano sono state una vera e propria ecatombe per la Hyundai. Ieri i ritiri di Kevin Abbring e Hayden Paddon, oggi invece è toccato a un incolpevole Thierry Neuville dare forfait, a causa di una perdita dal serbatoio della sua i20 WRC New Generation numero 20, che lo ha lasciato fermo nel bel mezzo di una speciale senza benzina. A salvare la giornata del team di Alzenau ci ha pensato Daniel Sordo, ma lo spagnolo si è comunque visto sfilare sia da Ogier che da Mikkelsen. Non certo una giornata memorabile nemmeno per lui.

Il primo pilota Ford è inaspettatamente Eric Camilli. Il pilota francese può contare su un vantaggio enorme nei confronti di Latvala, che lo insegue, e nella giornata di oggi è riuscito finalmente a far vedere più di uno spunto interessante dopo un inizio di stagione sconfortante.

Per quanto riguarda il WRC2, proprio nell'ultima speciale Pontus Tidemand è riuscito a riportarsi in vetta alla graduatoria della categoria e al nono posto assoluto davanti al rivale Nicholas Fuchs. Entrambi sono al volante di una Skoda Fabia R5, a conferma della bontà della vettura ceca, mentre Elfyn Evans è stato costretto al ritiro dopo un capotamento della sua Ford Fiesta R5 EVO.

Posizione Pilota Vettura Tempo/distacco
1 Kris Meeke DS3 WRC 3h16'11”4
2 Sébastien Ogier Volkswagen Polo R WRC +45"3
3 Andreas Mikkelsen Volkswagen Polo R WRC +48"4
4 Daniel Sordo Hyundai i20 WRC N.G. +1'20"0
5 Eric Camilli Ford Fiesta RS WRC +3'04"2
6 Jari-Matti Latvala Volkswagen Polo R WRC +4'07"8
7 Mads Ostberg Ford Fiesta R5 EVO +6'32"8
8 Martin Prokop Ford Fiesta RS WRC +8'11"8
9 Pontus Tidemand Skoda Fabia R5 +9'54"2
10 Nicholas Fuchs Skoda Fabia R5 +10'26"2
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally del Portogallo
Articolo di tipo Tappa