Pirelli: nuovo test per le gomme da asfalto al Tour de Corse

Pirelli e i suoi pneumatici P Zero RK da asfalto sono pronti per affrontare questa settimana un altro probante appuntamento del Campionato del Mondo Rally: il leggendario Tour de Corse.

Pirelli: nuovo test per le gomme da asfalto al Tour de Corse
Carica lettore audio

Pirelli e i suoi pneumatici P Zero RK da asfalto sono pronti per affrontare questa settimana un altro probante appuntamento del Campionato del Mondo Rally: il leggendario Tour de Corse.

A disposizione dei piloti anche il Pirelli Cinturato RW da pioggia, concepito per garantire il massimo smaltimento dell’acqua ed offrire il maggiore grip. Questo nuovo prodotto, che ha positivamente debuttato il mese scorso nel Rally di Germania, è stato particolarmente apprezzato dai piloti per il senso di sicurezza che ha loro trasmesso in condizioni di grande bagnato. Il Cinturato RW potrebbe risultare molto utile anche in Corsica, specie se si dovesse ripetere la pioggia torrenziale che ne ha caratterizzato l’edizione scorsa, quella del suo ritorno nel calendario iridato.

Soprannominato ‘Rally delle 10.000 curve’, l’evento isolano è uno dei più impegnativi per i piloti ma anche per i pneumatici. Le strette strade della Corsica sono una sequenza infinita di curve e tornanti, spesso fra rocce sporgenti da una parte e lo strapiombo dall’altra, il che può far pagare a caro prezzo ogni minimo errore. Frequenti sono anche i cambi di fondo, in alcuni tratti estremamente abrasivo.

Il percorso è assai diverso rispetto agli altri rally iridati. Le prove speciali sono soltanto 10, ma circa la metà è di lunghezza superiore ai 50 km e altre tre superano i 30 km. Nel complesso i tratti cronometrati raggiungono un totale di 390 chilometri: il che lo rende il rally più lungo del calendario dopo il Messico, oltre che quello maggiormente rinnovato. Il tracciato è nuovo per il 70%, le prove speciali si sono allungate del 20%, ed è nuova anche la sede di gara, che è ora a Bastia.

Per affrontare queste prove lunghe ed impegnative, come scelta principale si è puntato sulle RK5A a mescola dura, con le più morbide RK7B come possibile alternativa in caso di basse temperature o di scivolosità del fondo.

I principali piloti Pirelli 
L’impegno Pirelli in Corsica è incentrato su due piloti italiani oggi di spicco. Il primo è Lorenzo Bertelli, che torna al volante della sua Ford Fiesta RS WRC privata dopo aver dovuto disertare l’appuntamento tedesco, ed avrà al fianco il navigatore Simone Scattolin ora perfettamente ristabilito. L’altro è il talento emergente Fabio Andolfi, che sarà per la prima volta al via fra le WRC2 con la debuttante Hyundai i20 R5. Il ventitreenne Andolfi, affiancato da Manuel Fenoli, è supportato da Pirelli e dalla federazione nazionale ACI Sport, ed è stato sinora uno dei grandi protagonisti nella WRC3, categoria in cui si è imposto in Sardegna pur dovendo affrontare vetture più potenti.

Pneumatici e regolamento 
I piloti delle World Rally Car nel corso del rally potranno utilizzare 28 pneumatici: 4 per ogni cambio gomme previsto più 4 di scorta. Per sceglierle in Corsica avranno a disposizione un lotto di 28 unità di P Zero RK5A in mescola dura, 22 P Zero RK7B in mescola morbida e 8 Cinturato RW da pioggia, tutte in misura 235/40-18.

Terenzio Testoni, rally activity manager Pirelli
“La Corsica è senza dubbio uno dei rally più impegnativi per i pneumatici. La sola lunghezza delle singole prove speciali richiede grande resistenza, ma in più c’è la successione infinita di curve a tenere sempre sotto sforzo le gomme. Anche l’asfalto abrasivo contribuisce ad aumentare l’usura, mentre le parti in asfalto liscio ed appena rifatto sono critiche quanto a grip. Infine c’è l’elemento variabilità atmosferica, ma i nostri piloti nel caso potranno contare sul Cinturato RW da pioggia. E’ un piacere rivedere all’opera Lorenzo e Simone, ed è molto eccitante supportare Fabio in questo suo salto da una vettura R2 ad una R5, e con una macchina al debutto. Fabio merita davvero questa opportunità e crediamo che abbia veramente il potenziale per diventare in futuro un campione”.

condivisioni
commenti
Citroen prova in Portogallo 3 configurazioni aerodinamiche per la C3
Articolo precedente

Citroen prova in Portogallo 3 configurazioni aerodinamiche per la C3

Prossimo Articolo

Consiglio Mondiale: svelato il calendario provvisorio del WRC 2017

Consiglio Mondiale: svelato il calendario provvisorio del WRC 2017
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
26 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021