Ogier, quarto titolo a un passo: in Spagna basterà un terzo posto più un punto

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia potrebbero vincere il loro quarto iride WRC al Rally di Catalogna: basteranno 16 punti, ovvero un terzo posto e un punto supplementare dato dal terzo posto nella Power Stage.

Ogier, quarto titolo a un passo: in Spagna basterà un terzo posto più un punto
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sebastian Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo r WRC, Volkswagen Motorsport
Sebastian Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo r WRC, Volkswagen Motorsport
Sebastian Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo r WRC, Volkswagen Motorsport

Il conto alla rovescia per centrare il quarto titolo mondiale è iniziato da settimane. Sébastien Ogier vede ormai il traguardo in una stagione in cui ha vinto certamente meno rispetto alle prime tre al volante della Volkswagen Polo R WRC, ma in cui ha comunque fatto valere la legge del più forte nonostante alcune regole discutibili, atte a fermare uno strapotere che dura ormai ininterrottamente dal 2013.

Ogier e Ingrassia potranno festeggiare il loro quarto titolo mondiale già in questo fine settimana e per raggiungere questo obiettivo basterà davvero poco: ossia chiudere il Rally di Catalogna in terza posizione e siglare almeno un punto nella Power Stage della domenica, indipendentemente da come si piazzeranno Mikkelsen e il copilota Jaeger.

Tagliati ormai fuori invece Neuville e Gilsoul, terzi in classifica ma staccati di tanti punti dal tre volte iridato. Per restare in gioco l'equipaggio della Hyundai dovrebbe sperare in una debacle di Ogier.

"In queste ultime settimane il nostro obiettivo era ottenere ottime prestazioni nei rally su asfalto di Germania e Francia. Non avremmo potuto chiedere di più perché abbiamo ottenuto due vittorie di fila", ha affermato Ogier.

"Abbiamo fatto ottimi passi verrso il titolo. Abbiamo potuto rilassarci e guardare avanti, al Rally di Catalogna. Non avremo bisogno di tanti punti per aggiudicarci il titolo. Il Rally di Catalogna sarà disputato su asfalto e su ghiaia, una delle poche manifestazioni ad avere due tipi di fondo. Ecco perché mi piace molto questo appuntamento del Mondiale".

"Nel 2013 e nel 2014 siamo andati molto bene, mentre l'anno scorso ho commesso un errore nella Power Stage che ci è costato la vittoria. Prometto che in questa occasione non accadrà una cosa del genere. Tuttavia, non sono in spaggna per fare ammenda per quell'errore. L'opportunità di vincere il titolo mondiale 2016 è una motivazione sufficiente per andare forte".

Anche Volkswagen potrebbe centrare il titolo mondiale dedicato ai costruttori. Il testa a testa con la Hyundai è appassionante, ma la casa di Wolfsburg potrebbe chiudere i conti qualora riuscisse a fare 20 punti in più del team di Alzenau nel rally spagnolo. Non sarà facile. Probabilmente i festeggiamenti per questo titolo saranno rimandati al Rally del Galles, ma nei rally mai dire mai...

condivisioni
commenti
Hyundai svela il nuovo diffusore 2017 della i20 per i rally su asfalto
Articolo precedente

Hyundai svela il nuovo diffusore 2017 della i20 per i rally su asfalto

Prossimo Articolo

Spagna, Shakedown: Ogier avverte tutti. Sordo cerca il riscatto

Spagna, Shakedown: Ogier avverte tutti. Sordo cerca il riscatto
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021