Ogier: "Impossibile vincere in Sardegna con questo regolamento"

Ennesimo duro attacco al regolamento del WRC di Sébastien Ogier al termine della prima tappa del Rally Italia Sardegna. Il francese è terzo ma può perdere il podio già domani a causa della sua posizione di partenza.

Ogier: "Impossibile vincere in Sardegna con questo regolamento"
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport

La consapevolezza di non poter lottare per la vittoria nel Rally Italia Sardegna ha fatto sì che Sébastien Ogier uscisse dall'abitacolo della sua Volkswagen Polo R WRC con il sorriso sulle labbra. Il terzo posto conquistato al termine della prima tappa della gara sarda ha soddisfatto il transalpino, perché ottenere di più era quasi impossibile.

"E' sata una buona giornata. Dobbiamo essere contenti, perché stiamo rispettando il target che avevamo pensato per questa gara. Nel pomeriggio c'era più grip rispetto a questa mattina ma per me la vettura non è ancora perfetta, come sempre (ride, ndr). Speravo di soffrire meno nel secondo giro, ma abbiamo perso molti secondi questa mattina dai ragazzi che hanno svolto le speciali dopo di noi. Sono felice perché abbiamo fatto comunque un buon lavoro".

Ecco poi la resa incondizionata per la lotta al successo dell'evento italiano e l'ennesima critica al regolamento: "Centrare il quarto successo qui non sarà ovviamente possibile. Ormai non ho nemmeno bisogno di dirti il perché... Ok, è una questione di regolamento. Partendo primo sullo sterrato non c'è la possibilità di lottare per la vittoria".

"Per andare forte scattando per primo in ogni speciale sullo sterrato devi prenderti dei rischi per cercare di perdere meno secondi possibili da chi invece parte dietro di te. Di sicuro porteremo con noi gomme morbide ma potrebbero non bastare. Non dobbiamo però farci prendere dalla frustrazione. E' una situazione così e dobbiamo solo dare il massimo senza commettere errori per centrare il miglior risultato possibile".

Dopo una prima giornata in cui ha dovuto stringere i denti, la seconda tappa sarà probabilmente la più dura per il "Cannibale 2.0". Le lunghe speciali previste per la seconda giornata potrebbero allontanare ulteriormente Ogier dai primi due e far avvicinare al terzo posto Andreas Mikkelsen e Mads Ostberg.

"Le stage di domani saranno una vera sfida. Saranno lunghe, delle vere prove speciali, ma vedendo le difficoltà che abbiamo incontrato in quelle di oggi, nonostante non fossero molto lunghe, non ci fa certo saltare di gioia. Qui fa molto caldo e le gomme sono molto sotto stress. Vediamo, ma sarà dura. Poi oggi c'era davvero molto caldo in macchina. Sì, penso proprio che domani sarà anche più difficile e dura per noi rispetto a questa prima giornata".

"Domani sarà anche difficile tenere alle spalle Andreas e Mads, che sono alle mie spalle. Lottare con chi scatta dalla sesta all'ottava posizione in ogni speciale? E' sempre la stessa storia ed è impossibile farlo. Devo solo rimanere nel mio target e centrare solo quello che è davvero possibile portare a casa. Non è facile farlo, perché chi è dietro è forte e vorrà certamente attaccarci".

condivisioni
commenti
Italia, PS9: Neuville domina la tappa, Scandola primo in WRC2
Articolo precedente

Italia, PS9: Neuville domina la tappa, Scandola primo in WRC2

Prossimo Articolo

Volkswagen: al termine della Tappa 1 Capito consola l'arrabbiato Ogier

Volkswagen: al termine della Tappa 1 Capito consola l'arrabbiato Ogier
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021