Ogier domina in Corsica ed è ad un passo dal quarto Mondiale

Il pilota della Volkswagen non ha avuto avversari ed ha chiuso con oltre 40" di margine sulla Hyundai di Neuville. Terzo è Mikkelsen, che tiene i giochi aperti per pochi punti. Peccato per Meeke, molto veloce, ma frenato da un incidente.

Quest'anno il regolamente gli ha impedito di essere il solito "cannibale", ma con la sua quarta vittoria stagionale arrivata in Corsica, Sebastien Ogier ha messo in ghiaccio il suo quarto titolo iridato consecutivo, per il quale mancano veramente una manciata di punti.

Quello del pilota transalpino è stato quasi un percorso netto, perché si è aggiudicato sei delle dieci prove speciali in programma sull'isola francese, dimostrando una netta superiorità al volante della sua Volkswagen Polo R WRC.

L'unico che ha provato a tenergli testa è stato Thierry Neuville, autore di una gara molto regolare con la sua Hyundai i20 WRC, con la soddisfazione di riuscire anche a staccare il miglior crono nella PS8 di ieri. Alla fine però il distacco da Ogier è stato di oltre 40", perché il transalpino era davvero in palla.

A separare il tre volte iridato dalla sua quarta corona c'è Andreas Mikkelsen, che con il terzo posto e due punticini portati a casa nella Power Stage si tiene a 68 lunghezze di distanza dal compagno di squadra, quando in palio ce ne sono ancora 75 nelle ultime tre uscite.

Il norvegese è riuscito a spuntarla nella battaglia per il podio con la Polo R WRC gemella di Jari-Matti Latvala, ma va detto che il finlandese questo fine settimana non è parso particolarmente brillante e questo ha stupito, perché un anno fa fu proprio lui a trionfare in Corsica.

Quinto posto per un ottimo Craig Breen, giovane della Citroen che riesce a dare un seguito al podio ottenuto in estate nel Rally di Finlandia. Il pilota britannico sta crescendo sicuramente bene, ma nel Team Abu Dhabi deve esserci un pizzico di delusione per quello che avrebbe potuto essere il risultato di Kris Meeke, visto che si è aggiudicato ben tre speciali, Power Stage compresa.

Peccato che questo ritmo non sia valso un grande risultato alla sua DS3 WRC, perché ieri ha centrato un albero nella PS6 per una nota sbagliata ed è stato costretto alla resa, ripartendo solamente oggi per aggiudicarsi entrambi le prove in programma, forte del non avere più nulla da perdere.

Tornando a scorrere la classifica, in sesta e settima posizione ci sono le due Hyundai i20 WRC di Hayden Paddon e Dani Sordo. Se per il neozelandese è risaputo il suo poco amore per l'asfalto, stupiscono le grande difficoltà incontrate in tutto il fine settimana dallo spagnolo, che solitamente brilla in queste condizioni.

A completare la zona punti c'è poi un terzetto di Ford Fiesta RS WRC, capitanato da quella del pilota di casa Eric Camilli, che ha avuto meglio sul compagno di squadra in M-Sport Mads Ostberg e sulla vettura gommata DMack di Ott Tanak. Subito dietro Elyn Evans si è invece aggiudicato la gara del WRC2.

PosizionePilotaVetturatempo/distacco
1 Sébastien Ogier Volkswagen Polo R WRC 4.07'17”0
2 Thierry Neuville Hyundai i20 N.G. WRC +46"4
3 Andreas Mikkelsen Volkswagen Polo R WRC +1'10"0
4 Jari-Matti Latvala Volkswagen Polo R WRC +1'35"6
5 Craig Breen Citroen DS3 WRC +2'18"6
6 Hayden Paddon Hyundai i20 N.G. WRC +3'06"9
7 Daniel Sordo Hyundai i20 N.G. WRC +4'53"9
8 Eric Camilli Ford Fiesta RS WRC +5'37"7
9 Mads Ostberg Ford Fiesta RS WRC +6'26"6
10 Ott Tanak Ford Fiesta RS WRC +7'05"0

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Francia
Sub-evento Tappa 2
Piloti Andreas Mikkelsen , Sébastien Ogier , Thierry Neuville
Team Volkswagen Motorsport , Hyundai Motorsport
Articolo di tipo Gara