Ogier come Kankkunen e Makinen: 4 titoli iridati. La caccia a Loeb continua

Sébastien Ogier ha vinto il Rally di Catalogna e il quarto titolo mondiale consecutivo della carriera. Il campione di Gap ha voluto dedicare la vittoria del titolo al figlio Tim, nato da poche settimane.

Ogier come Kankkunen e Makinen: 4 titoli iridati. La caccia a Loeb continua
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Winners Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport; Daniel Sordo, Marc Ma
Sebastien Ogier, Volkswagen Motorsport, celebrates podium
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport celebrating
Carica lettore audio

Sébastien Ogier ha trovato redenzione al Rally di Catalogna. Se lo scorso anno buttò via una vittoria ormai raggiunta negli ultimi chilometri della Power Stage, quest'anno non solo ha vinto la competizione spagnola, ma in terra iberica ha anche centrato il titolo mondiale WRC 2016. Il quarto della sua carriera.

Questo traguardo lo pone al livello di piloti leggendari della categoria quali Juha Kankkunen e Tommi Makinen, entrambi a quota quattro Mondiali. Ma c'è di più. Ogier comanda la classifica WRC da 952 giorni consecutivi. Un dominio senza fine nato in una stagione, quella 2013, che avrebbe dovuto essere la stagione di lancio del progetto Volkswagen nel Mondiale. Invece è subito stato monopolio.

Sébastien è inoltre uno dei tre piloti ad aver centrato 4 titoli iridati consecutivi. Gli altri che fanno compagnia al trentenne di Gap sono Tommi Makinen - ora responsabile del progetto Toyota WRC - e il connazionale Sébastien Loeb. Ogier non lo ha mai ammesso apertamente, ma in cuor suo spera di poter almeno avvicinare quanto fatto da Loeb con i suoi 9 titoli iridati consecutivi.

La vittoria al Rally di Catalogna è la 37esima della carriera del pilota Volkswagen, la 30esima sotto il marchio della casa di Wolfsburg. Questa è arrivata dopo una spettacolare rimonta nei confronti di Daniel Sordo, scattata a metà della seconda tappa e andata a buon fine alla penultima speciale del secondo giorno di gara. Da quel momento in poi, con il conseguente ritiro di Andreas Mikkelsen nella PS12, Séb ha potuto far scattare il conto alla rovescia che lo ha poi portato all'iride ieri pomeriggio.

"E' una sensazione fantastica! Il quarto titolo mondiale per me e Julien... E' impossibile descrivere le sensazioni che stiamo provando. E' un onore essere menzionato assieme a nomi del calibro di Juha Kankkunen e Tommi Makinen.Vorrei ringraziare sentitamente la Volkswagen, perché senza di loro io e Julien non saremmo qui a festeggiare oggi".

"Il team ha fatto un lavoro fantastico per tutta la stagione. Ho avuto una vettura perfetta tutta la stagione, mi sono divertito molto ancora una volta in questo fine settimana. La tensione prima della Power Stage era ovviamente più alta del solito, anche perché mi è tornato in mente l'errore della passata stagione. Ma ce l'abbiamo fatta, nonostante un regolamento più penalizzante e gli avversari, ancora più forti".

"Sono estremamente orgoglioso di aver centrato questo titolo. Ora è tempo di festeggiare con il team e mia moglie. Quando tornerà a casa dirò a Tim che papà ha vinto. Dedico questo titolo a lui", ha concluso il transalpino.

condivisioni
commenti
Ogier trionfa in Spagna ed è quattro volte campione del mondo!
Articolo precedente

Ogier trionfa in Spagna ed è quattro volte campione del mondo!

Prossimo Articolo

Fotogallery: Ogier e Ingrassia 4 volte campioni del mondo WRC

Fotogallery: Ogier e Ingrassia 4 volte campioni del mondo WRC
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
26 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021