Ogier battuto da Loeb, ma ora è a +3 su Neuville: "Sono felice, ma in Australia aprirò le speciali..."

condivisioni
commenti
Ogier battuto da Loeb, ma ora è a +3 su Neuville:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
29 ott 2018, 11:30

Ogier è il nuovo leader del WRC 2018 quando manca una sola gara alla fine del Mondiale, ma in Australia sarà costretto ad aprire tutte le speciali del venerdì: "Sarà dura, ma meglio arrivarci davanti a tutti".

La lunga rincorsa alla prima posizione nel Mondiale Rally 2018 di Sébastien Ogier è terminata nel primo pomeriggio di ieri. Grazie al secondo posto al RallyRACC Catalunya e ai 4 punti ulteriori portati a casa grazie al secondo posto nella Power Stage, il 5 volte campione del mondo WRC è il leader del Mondiale quando manca appena una gara al termine della stagione.

La gara del transalpino del team M-Sport Ford sembrava essere in salita. Nella giornata di venerdì ha aperto per secondo tutte le speciali della giornata, poi ha sbagliato tutte le scelte di gomme di sabato e la prima di domenica mattina, eppure grazie a un ottimo passo gara, una gestione impeccabile di ogni situazione e al solito pizzico di fortuna è riuscito a chiudere secondo assoluto, battuto solo dai 9 volte campioni del Mondo Sébastien Loeb e Daniel Elena.

"Mi sento molto bene. E' stato un fine settimana pieno di avvenimenti, è successo di tutto. Sapevamo che partire in seconda posizione nelle speciali di venerdì sarebbe stato difficile. Abbiamo fatto più fatica di quanto avessimo previsto, ma con la pioggia sull'asfalto è capitato di tutto", ha detto dopo la gara il campione in carica.

"Tanak era molto veloce, aveva un passo molto più veloce come spesso gli capita, ma ha avuto una sfortuna, non so cosa gli sia accaduto. Eravamo ancora in lotta per il podio e non ho mai mollato. Non abbiamo vinto, ma abbiamo portato a casa 22 punti. Sono felice di arrivare in Australia da leader del Mondiale".

Nell'ultimo appuntamento stagionale arriverà da leader della classifica iridata con 3 punti di vantaggio su Thierry Neuville, mentre Ott Tanak sembra ormai tagliato fuori dalla lotta per il vertice dopo il sesto posto ottenuto in Catalogna. Eppure Ogier mette le mani avanti, perché sa che venerdì sarà costretto ad aprire tutte le speciali e lo sterrato che compone il fondo della gara australiana gli farà perdere tanto tempo, probabilmente anche nei confronti di Neuville e Tanak che partiranno immediatamente dopo di lui.

"Alla fine è sempre meglio avere più punti, anche perché in Australia dovrò aprire le speciali del venerdì, ma alla fine è sempre meglio qualche punto di vantaggio! Sarà dura, ma potremmo avere problemi, tutti potremmo averne. Sarà un'ultima gara durissima, ma ho fatto tutto quello che potevo in questo fine settimana e, per quanto riguarda la gara, dobbiamo fare i complimenti a Loeb ed Elena per quello che sono riusciti a fare".

"La verità è che abbiamo sbagliato tutto in questo fine settimana per quanto riguarda la scelta gomme. Abbiamo gestito male le informazioni che avevamo. Abbiamo sbagliato gomme ogni volta, a parte nell'ultimo giro di domenica. Con le gomme giuste avremmo fatto una gara certamente migliore, ma è un grande 'se'. Ora dovrò solo rilassarmi in vista dell'ultima gara della stagione. ci sarà del lavoro da fare ma credo di avere delle opportunità di vincere il titolo".

Prossimo Articolo
Loeb incredulo dopo il trionfo in Catalogna: "Non pensavo di poter tornare a vincere nel WRC"

Articolo precedente

Loeb incredulo dopo il trionfo in Catalogna: "Non pensavo di poter tornare a vincere nel WRC"

Prossimo Articolo

Fotogallery WRC: il trionfo di Loeb e Citroen al Rally di Catalogna 2018

Fotogallery WRC: il trionfo di Loeb e Citroen al Rally di Catalogna 2018
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally Catalunya
Sotto-evento Giorno 3
Piloti Sébastien Ogier
Team M-Sport
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Intervista