Neuville: "Ho passato tempi peggiori. Tornerò più forte in Messico"

Dopo i due errori che gli sono costati altrettante vittorie in questo 2017, Neuville pensa di poter imparare da quanto accaduto a Monte-Carlo e in Svezia, tornando più forte in Messico.

A qualche giorno dal termine del Rally di Svezia, secondo appuntamento del Mondiale Rally 2017, in casa Hyundai gli occhi sono tutti puntati su Thierry Neuville. Il pilota di punta della Casa coreana si è reso protagonista di un doppio, grave errore nelle prime due gare della stagione che hanno fatto sfumare due successi che sembravano ormai raggiunti.

Se a Monte-Carlo la dinamica dell'incidente che ha messo K.O. la i20 Coupé WRC Plus numero 5 sembrava più frutto della sfortuna che di un'imperizia del pilota, quanto accaduto in Svezia pone Neuville sul banco degli imputati perché la manovra sbagliata è arrivata in una Speciale Spettacolo di 1.90 chilometri. A 3 speciali dal termine della corsa che stava dominando, oltretutto.

Michel Nandan, boss di Hyundai Motorsport, non le ha certo mandate a dire. Poche ore dopo il termine della gara non ha affatto nascosto il suo malumore per aver perso due gare che il belga avrebbe dovuto vincere, date le grandi prestazioni mostrate sino al momento degli errori.

"Quando si hanno 43 secondi di vantaggio non si possono fare errori del genere, per di più in una Speciale Spettacolo. Siamo molto dispiaciuti per Thierry, Nicolas, ma anche per il team", ha affermato il vertice monegasco.

Dopo due errori così è facile perdere la fiducia in se stessi. A quanto pare, però, il belga sembra aver incassato il colpo in maniera positiva: "Non posso fre altro che accettare questa situazione. Ho conosciuto momenti peggiori di questo, a essere onesti, anche se non avevo perso delle vittorie".

"Ho conosciuto tempi peggiori e so che torneremo molto più forti e con un po' più di fortuna faremo davvero bene in questa stagione", ha detto Neuville.

Dopo quanto accaduto a Monte-Carlo sembrava impensabile vedere un altro errore così, in una situazione molto simile. Ad ammetterlo è stato lo stesso Neuville: "Dopo Monte-Carlo non avrei mai creduto che sarebbe accaduto di nuovo. Ma cosa possiamo farci ora? Nicolas e io stavamo facendo un lavoro perfetto. Da un lato non ho rimpianti, ma alla fine non siamo stati nemmeno fortunati".

"Non avremmo potuto fare meglio sino all'incidente. Per due errori piccoli abbiamo perso due gare, ma le nostre prestazioni sono state promettenti in vista delle prossime gare".

Per concludere, Neuville ha affermato che l'incidente non è stato frutto della velocità troppo alta: "Sarebbe stato molto peggio se fossi uscito a causa della troppa velocità. Non è stato quello il caso. Sono entrato perfettamente in curva, ma dopo aver passato l'ostacolo composto da una pila di gomme ho corretto un po' la traiettoria e ho toccato per pochi centimetri all'interno. Quello è stato l'errore che poi mi ha portato a toccare in maniera decisiva all'esterno della curva".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Svezia
Piloti Thierry Neuville
Team Hyundai Motorsport
Articolo di tipo Ultime notizie