Neuville al top in Corsica: Hyundai ha trovato il modo di gestirlo?

Dopo i due errori di inizio stagione, Nandan ha continuato a supportare il belga e questo ha portato a un terzo posto in Messico e la grande vittoria in Corsica. Le "coccole" Hyundai sembrano esaltare Neuville.

Neuville al top in Corsica: Hyundai ha trovato il modo di gestirlo?
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Winners Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, third place Dani Sordo, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Winner Thierry Neuville, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport con il team
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
Podio: il vincitore Thierry Neuville, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport

Riscossa doveva essere e riscossa è stata. In una delle gare più difficili dell'intero Mondiale Rally 2017 Thierry Neuville ha fatto dimenticare in un colpo solo i due clamorosi errori di Monte-Carlo e Svezia, in cui ha perso due gare già nelle sue mani, trionfando al Tour de Corse.

Per il belga e per la Hyundai è il primo successo stagionale. E l'aspetto più importante è il modo in cui è arrivato il successo. La chiave di questa vittoria è legata alle scelte d'assetto della i20 Coupé WRC Plus, prima sbagliate nella prima giornata e poi completamente stravolte e azzeccate.

Assetti rivisti la mossa vincente

Dopo la prima tappa, Neuville e i suoi meccanici hanno deciso di mettere mano all'assetto della vettura numero 5 per tentare di rientrare in lotta per il secondo posto. Tutte le modifiche sono risultate azzeccate e Thierry in due speciali ha passato Ogier e si è avvicinato a Meeke con un gap di appena 1"5 dal nord-irlandese della Citroen.

Il ritiro di Meeke a causa di un problema al motore ha spianato la strada a Thierry, che ha poi dato il colpo di grazie agli avversari nella PS9, la prima di domenica mattina lunga 53 chilometri. In partenza aveva affermato di non aver intenzione di spingere, invece è riuscito a vincere la prova con un ottimo tempo. Nella Power Stage Neuville è andato cauto, portando a casa la vittoria e anche un punto supplementare per aver chiuso l'ultima stage al quinto posto.

"E' una sensazione fantastica", ha affermato il belga, arrivato al terzo successo in carriera nel WRC. "Un grazie speciale va al team, perché hanno sempre creduto in me e mi hanno spinto anche dopo quanto accaduto a Monte-Carlo e in Svezia. Non ero sicuro che sarei riuscito a vincere questa gara dopo le mie prestazioni, ma poi abbiamo svoltato alla grande a partire dal secondo giorno e sono davvero contento di tutto ciò".

Neuville, quante stage vinte nel 2017!

Ora Thierry ha un successo di stagione, esattamente come Ogier, Latvala e Meeke. Ma quello che lo differenzia dagli altri sono i numeri impressionanti di questo suo inizio di stagione. Sulle 59 speciali disputate sino a ora, il pilota della Hyundai ha centrato 20 scratch. E' il 34% di speciali vinte in stagione.

Pensate che nelle prime tre stagioni con il team di Alzenau, Neuville ne ha vinte in tutto 46. Un dato che sorprende, ma nemmeno troppo. Il pilota sta maturando, nonostante qualche errore di troppo, ma innegabilmente è uno dei tre più veloci del Mondiale.

Grandi meriti li ha anche Hyundai, perché è riuscita a produrre una vettura subito competitiva e, probabilmente, la migliore nelle prime quattro gare. Sull'asfalto la i20 ha fatto vedere di essere eccezionale, così come sulla neve, ma quello che sorprende è che a sfruttare al massimo la vettura sia stato solo Neuville.

E dire che il belga è stato l'ultimo in ordine di tempo a testare la i20 Coupé Plus a causa del tardivo rinnovo del contratto arrivato a fine stagione 2016. Ecco allora che viene spontaneo sottolineare i meriti del pilota, che però sarà chiamato a non commettere più errori se vorrà lottare per il titolo.

Nandan investe su Neuville

Dopo due stagioni altalenanti, i rapporti tra il team principal Michel Nandan e Thierry Neuville sembrano tornati ai massimi termini. Neuville ha ammesso pubblicamente quanto il team lo abbia supportato dopo i due errori iniziali e lo stesso Nandan ha voluto sottolineare la grande risposta del belga dopo un periodo difficile dal punto di vista dei risultati. 

"Thierry e Nicolas (Gilsoul, il navigatore) hanno fatto un fine settimana fantastico, mostrando di saper reagire alla grande dopo un periodo complicato. Centrando quattro successi di speciale hanno dimostrato la loro determinazione, mentre gli altri hanno dovuto cedere loro il passo. Meritano alla grande questo risultato".

Che il modo migliore per far rendere Neuville sia "coccolarlo" e farlo sentire importante? A quanto pare il nuovo approccio del team coreano sta funzionando nel migliore dei modi, perché in Messico e in Corsica sono arrivati un terzo posto e una vittoria convincente. Sarà solo un caso o ad Alzenau hanno trovato la chiave di volta della stagione? 

condivisioni
commenti
Thierry Neuville regala alla Hyundai la vittoria al Tour de Corse 2017
Articolo precedente

Thierry Neuville regala alla Hyundai la vittoria al Tour de Corse 2017

Prossimo Articolo

Citroen, Corsica amara. Ma la C3 Plus ora vola e può vincere ovunque

Citroen, Corsica amara. Ma la C3 Plus ora vola e può vincere ovunque
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021