Monte-Carlo, PS16: svetta Neuville. Ogier a un passo dal successo

condivisioni
commenti
Monte-Carlo, PS16: svetta Neuville. Ogier a un passo dal successo
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
28 gen 2018, 10:53

Il belga della Hyundai vince la seconda stage di fila e si avvicina a Meeke ed Evans. Può salire in quinta piazza. Ogier allunga ancora su Tanak, il quale ha preferito non prendere rischi.

Ormai è ufficiale: Ott Tanak ha alzato bandiera bianca. Non ci sono più speranze di vincere il Rallye Monte-Carlo 2018 all'esordio con Toyota, perché ora il margine di Ogier è di 57"9. Un'eternità, considerando la breve durata della Power Stage che chiuderà il primo appuntamento del Mondiale Rally 2018.

Sia il francese del team M-Sport Ford che l'estone di Toyota Gazoo Racing hanno preferito portare a termine l'insidiosa Prova Speciale 16 "La Bollène-Vésubie - Peïra-Cava 2" di 18,41 chilometri, che ha riservato ai piloti un fondo molto ghiacciato sino a pochi chilometri dalla fine.

Molti piloti hanno commesso sbavature, anche se di rilevanza differente. Latvala e Neuville si sono appoggiati un paio di volte a un muro di neve dopo essere transitati su una lastra di ghiaccio davvero insidiosa verso metà della prova, poco prima di una curva destrorsa di poco più di 90°.

E' andata peggio a Bryan Bouffier e a Esapekka Lappi. Il francese del team M-Sport Ford ha affrontato quel tratto arrivando troppo veloce. Le sue note non prevedevano che quel tratto fosse così scivoloso, dunque Bryan è finito per non fare la curva ed entrare con il muso della sua Ford Fiesta WRC ufficiale dentro a un banco di neve, incastrandosi.

Solo l'aiuto di qualche spettatore e del copilota Panseri hanno consentito a Bouffier di riprendere la speciale, pur perdendo tantissimi secondi. Fortunatamente per lui Craig Breen era troppo lontano in termini di secondi per poterlo impensierire nella classifica generale. Lappi ha fatto pressoché il medesimo errore, ma è stato più fortunato. Una volta finito con il muso della sua Yaris nel banco di neve nella medesima curva, è riuscito immediatamente a fare retromarcia e a riprendere la corsa.

I secondi persi in quella manovra sono stati pochi, tant'è che Kris Meeke (Citroen Racing) non solo non ha guadagnato nulla nei suoi confronti nella classifica generale, ma ha addirittura perso altro tempo a causa della sua eccessiva prudenza nell'affrontare la prova. Ora il nord-irlandese si trova con appena 1"2 di vantaggio nei confronti di Elfyn Evans, il quale dovrà stare molto attento nella Power Stage perché Thierry Neuville si è avvicinato a lui in maniera considerevole dopo aver vinto la PS16, suo secondo scratch consecutivo di giornata.

Rallye Monte-Carlo - Classifica generale dopo la PS16

      PosizionePilota/navigatoreVetturaTempo/distacco
1 Ogier/Ingrassia Ford Fiesta WRC 4.08'40”7
2 Tanak/Jarveoja Toyota Yaris WRC +57"9
3 Latvala/Anttila Toyota Yaris WRC +1'53"2
4 Lappi/Ferm Toyota Yaris WRC +4'32"6
5 Meeke/Nagle Citroen C3 WRC +4'51"2
6 Evans/Barritt Ford Fiesta WRC +4'52"4
7 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +4'59"6
8 Bouffier/Panseri Ford Fiesta WRC +7'22"0
9 Breen/Martin* Citroen C3 WRC +9'06"0
10 Kopecky/Dresler Skoda Fabia R5 +16'17"0

* 10" di penalità

Prossimo Articolo
Monte-Carlo: Ogier finisce la Tappa 1 davanti, ma Tanak è sempre più vicino!

Articolo precedente

Monte-Carlo: Ogier finisce la Tappa 1 davanti, ma Tanak è sempre più vicino!

Prossimo Articolo

Fotogallery: l'avvincente Rally di Monte-Carlo 2018

Fotogallery: l'avvincente Rally di Monte-Carlo 2018
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally Monte Carlo
Sotto-evento Giorno 4
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Prova speciale