Minaccia M-Sport: "Niente WRC ibrido nel 2022? Ce ne andiamo!"

La M-Sport minaccia di abbandonare il WRC se l'anno prossimo non verranno introdotte le nuove regole sull'ibrido, visto che ultimamente pare che il tutto verrà rimandato di un anno per via dei problemi di fornitura del kit.

Minaccia M-Sport: "Niente WRC ibrido nel 2022? Ce ne andiamo!"
Carica lettore audio

Il Team Principal del team portacolori di Ford, Richard Millener, non ha gradito i ritardi che la Compact Dynamics sta avendo nella produzione delle batterie da 100kW da abbinare al pacchetto delle vetture Rally1 da 1.6 litri.

La settimana scorsa l'azienda tedesca ha chiesto a M-Sport, Toyota e Hyundai di riavere i materiali che erano stati consegnati e ciò fa pensare che l'era ibrida - annunciata nel Consiglio Mondiale di ottobre - possa essere ritardata ulteriormente.

"Le nuove regole saranno le migliori per gli spettatori, ma ho letto in giro che potrebbero slittare di un anno e non siamo per nulla a favore di questa cosa", ha detto Millener paventando l'ipotesi che M-Sport e Ford Motor Company possano lasciare sole Toyota e Hyundai".

“Tanto per cominciare, se dovesse verificarsi questa cosa non ci saremo di sicuro, poi i risultati migliori si ottengono quando tutti sono sotto pressione per costruire una macchina nuova e dunque penso che l'anno prossimo sarà un bel campionato. Ma saremo qui grazie a Ford solo se comincerà l'era ibrida".

“Senza Ford, il suo aiuto e le sue conoscenze, non potremo certo affrontare questa novità, visto che sono loro gli esperti di batterie e tecnologie come questa. Questa collaborazione sarebbe vitale e a dirla tutta, quest'anno si è fatta sentire più che mai".

M-Sport era stata la prima a mostrare un prototipo di Rally1 col nuovo kit a Greystoke Forest, mentre anche la Toyota ha già completato il suo esemplare, come affermato a Motorsport.com da Jari-Matti Latvala.

Mentre il lavoro sulla vettura Rally1 di M-Sport è andato avanti costantemente, e gli ingegneri hanno immagazzinato i primi dati su cui lavorare, Millener ha ammesso che la recente richiesta della Compact Dynamic non era del tutto inattesa.

"Penso che dovremmo essere ragionevoli e aspettarci che ci saranno altre battute d'arresto. Non è colpa di nessuno, ma appena queste nuove auto vengono testate si presentano scenari nuovi e imprevisti, quindi è logico che Compact Dynamics non possa darci qualcosa senza difetti essendo al primo tentativo".

"Ci sono stati alcuni problemi, ma non c'è motivo di ansia in tutto ciò. Siamo tutti sulla stessa barca e nessuno può farci niente, è la situazione attuale e la dobbiamo affrontare sapendo che c'è ancora molto lavoro da fare. Ogni fase iniziale di sviluppo di una macchina deve garantire che gli altri aspetti meccanici siano a posto, senza problemi, cosa che abbiamo ottenuto nelle ultime sessioni svolte nel Regno Unito"

"Abbiamo già avuto alcune unità ibride e siamo stati in grado di lavorare per iniziare a capirla, quindi sì, c'è ancora molto da fare e c'è un'enorme quantità di lavoro in corso dietro le quinte. Ma si tratta degli stessi ritardi e intoppi per tutti, per cui in qualche modo è ciò che rende interessante la cosa. Sicuramente c'è un po' di stress al momento, ma l'obiettivo è quello di essere pronti a gennaio e siamo tutti alla pari ora".

condivisioni
commenti
WRC, in Croazia con le Pirelli create con feedback della F1
Articolo precedente

WRC, in Croazia con le Pirelli create con feedback della F1

Prossimo Articolo

WRC, Croazia, Shakedown: Evans detta il passo con la Toyota

WRC, Croazia, Shakedown: Evans detta il passo con la Toyota
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
26 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021