Max Rendina sul podio della WRC2 anche in Messico

Max Rendina sul podio della WRC2 anche in Messico

Il pilota della Rally Project ha chiuso terzo con la sua Lancer e primo della Coppa Produzione

Rally Project è arrivata di nuovo sotto i riflettori del Mondiale Rally. Alla seconda partecipazione, il Rally Mexico, seconda prova del Campionato del Mondo WRC2, il proprio equipaggio composto da Max Rendina e Mario Pizzuti, con la loro Mitsubishi Lancer Evolution Gruppo N, gommata Pirelli e gestita in collaborazione con RalliaArt Italy, ha concluso la gara in terza posizione assoluta della classifica WRC2 ed ampiamente primi della Coppa FIA "Produzione", incrementando così la leadership sull'altro italiano in lizza, Gianluca Linari. La gara messicana è stata decisamente difficile, sia per le condizioni meteorologiche di caldo che soprattutto per la durezza del percorso, costantemente ad oltre 2.000 metri di altitudine e rivelatosi estremamente selettivo durante la seconda tappa. Una seconda giornata di gara in cui Rendina e Pizzuti hanno saputo resistere a diverse problematiche tecniche che hanno messo a dura prova l’affidabilità della Lancer Evolution così come la loro tempra. I varii problemi tecnici lamentati, causati ed esasperati dalle accidentate strade bianche messicane, sono stati ovviati grazie alla prontezza operativa ed all’esperienza dell’equipe RalliArt Italy, che unite alle performance consentite dagli pneumatici Pirelli hanno permesso di incamerare il secondo risultato utile in due gare. L’equipaggio ha fatto la propria parte mettendo in campo impegno e determinazione dal primo all’ultimo metro di gara per raggiungere il target prefissato, che era quello di tornare via dall’America centrale con il massimo dei punti. Per questo, la terza tappa è stata corsa con estrema cautela, senza guardare al cronometro, ma solo pensando a vedere sventolare la bandiera a scacchi. Missione quindi compiuta: con la giornata odierna si è consumata un’altra soddisfazione da parte di Rendina e Pizzuti i quali, con pochi altri equipaggi italiani hanno certamente portato alto il vessillo del tricolore bianco-rosso-verde. Max Rendina, al termine dell’impegno messicano è stremato ma raggiante: "Da non credere, la durezza di questo rally! Pensavo di averne corse molte, di gare dure, ma questa, per adesso le supera tutte. Siamo partiti con l’idea di riprendere da soli la leadership della Coppa Produzione e ce l’abbiamo fatta. Durante la seconda tappa abbiamo sofferto per varii problemi, ma sia noi che la squadra abbiamo saputo gestire la situazione con calma, tutti consapevoli di dare il massimo e soprattutto di essere in grado di raggiungere quello che volevamo. Un grazie a tutta l’equipe RalliArt, impagabili, la vettura è stata sempre all’altezza, un “semplicemente grande al mio copilota, Mario, ed un grazie anche a Pirelli gli pneumatici forniti ci hanno sempre assecondato al meglio".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally del Messico
Piloti Massimiliano Rendina
Articolo di tipo Ultime notizie