Loeb: "Sarebbe pretenzioso lottare per la vittoria. Il livello del WRC è molto alto"

condivisioni
commenti
Loeb:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
24 ott 2018, 08:01

Il 9 volte iridato correrà in Spagna l'ultima gara della sua stagione e lo farà in un rally che ha già vinto per ben 8 volte in carriera: il RallyRACC Catalunya. "Mi piacerebbe finire la gara senza errori", ha detto il 9 volte iridato.

Sébastien Loeb è pronto per prendere il via del RallyRACC Catalunya, ovvero il penultimo appuntamento del WRC 2018 che sarà inoltre la sua ultima apparizione stagionale nel Mondiale.

Il 9 volte iridato della Citroen sarà al volante della C3 WRC numero 10, sostituendo il pilota titolare Mads Ostberg, in quello che per lui può essere legittimamente considerato l'evento di casa. Certo, non porta bandiera francese, ma il Rally di Catalogna è stato vinto per 8 volte di fila da Loeb, dal 2005 al 2012. Nessuno è riuscito a fare meglio.

La sua posizione di partenza nel primo giorno di gara - che si terrà su sterrato, mentre i due giorni seguenti su asfalto - sarà per lui molto vantaggiosa, perché potrà usufruire di un fondo già "pulito" dai piloti che lo precedono e provare prima a impensierire i piloti di alta classifica e, perché no, magari cercare la nona affermazione nella gara catalana.

"Gli standard attuali del WRC sono molto alti e sarebbe pretenzioso dire che sarò in grado di sfidare i tre piloti che si sfidano per il titolo iridato, ma spero di poter essere più o meno sul loro passo gara", ha ammesso candidamente Loeb alla vigilia del penultimo appuntamento del Mondiale Rally 2018.

"Dopo aver firmato qualche buona speciale sia in Messico che in Corsica, sarebbe davvero bello poter finire la gara senza commettere errori. I miei due giorni di test che ho fatto al volante della Citroen C3 WRC sono andati bene. Ora sta a me mettere tutti i pezzi del puzzle assieme dall'inizio alla fine della gara".

"Se sarà asciutto il primo giorno dovrò cercare di prendere tutto il potenziale vantaggio datomi dalla posizione di partenza nelle speciali, perché le cose fondamentali della gara accadono spesso nella prima giornata. Infatti ci saranno tante pietre nascoste e insidiose un po' ovunque nel tracciato".

Prossimo Articolo
Testoni esclusivo: "Pirelli pronta ad una rivoluzione per i rally nel 2019, dobbiamo sempre avere qualcosa di nuovo"

Articolo precedente

Testoni esclusivo: "Pirelli pronta ad una rivoluzione per i rally nel 2019, dobbiamo sempre avere qualcosa di nuovo"

Prossimo Articolo

Meeke, stoccata a Citroen: "In Toyota c'è programmazione. Non la vedevo da molto tempo"

Meeke, stoccata a Citroen: "In Toyota c'è programmazione. Non la vedevo da molto tempo"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally Catalunya
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie