Ufficiale: l'attuale regolamento tecnico WRC sarà mantenuto sino al termine del 2021

I team avranno così la possibilità di avere ulteriori joker d'omologazione per proseguire nello sviluppo delle vetture per le prossime 2 stagioni. Il nuovo regolamento sarà introdotto nel 2022.

Ufficiale: l'attuale regolamento tecnico WRC sarà mantenuto sino al termine del 2021

A poche ore dall'inizio del Rally del Messico, terzo appuntamento del WRC 2019, il Consiglio Mondiale del Motorsport si è riunito e ha diramato le prime decisioni del nuovo anno. Tra le varie, c'è un annuncio importante per il futuro a breve termine del Mondiale Rally.

Il Consiglio Mondiale del Motorsport, riunitosi oggi a Ginevra, ha deciso di prolungare l'utilizzo dell'attuale regolamento tecnico del WRC sino alla fine della stagione 2021, dunque per altre due stagioni oltre a quella in svolgimento.

Questa decisione non coglie di sorpresa, perché è noto che nei prossimi mesi il Consiglio Mondiale approverà e diramerà il nuovo regolamento tecnico del WRC che entrerà in vigore dal 2022 e che prevederà l'introduzione della propulsione ibrida.

Questa soluzione era stata auspicata poche settimane fa dal presidente della FIA, Jean Todt, il quale aveva dichiarato: "E' davvero frustrante per me non vedere i rally che già utilizzano la tecnologia ibrida. La ragione è legata ai team. Mi è stato detto che le case non vogliono cambiare l'attuale regolamento".

"Per me questa è una posizione assurda, perché quando vado ai Saloni internazionali di Francoforte, in Cina, Giappone, Ginevra, vedo solo nuove tecnologie. Ma ora, finalmente le Case hanno detto che hanno bisogno dell'ibrido".

"Per questo motivo i delegati WRC della FIA, con l'input delle Case, stanno lavorando per implementare la tecnologia ibrida nel 2022". Alle affermazioni di Todt sono seguite quelle di Yves Matton. L'attuale responsabile della sezione Rally della FIA ha confermato la volontà della Federazione di inserire l'ibrido nel WRC dal 2022: "La FIA diramerà nel 2019 il nuovo regolamento tecnico per dare modo alle Case di prepararsi in vista dell'adozione dell'ibrido".

Nel frattempo, per consentire ai team di arrivare alla fine del 2021 con vetture prestazionali e non obsolete, il Consiglio Mondiale ha annunciato che le Case avranno a loro disposizione ulteriori joker d'omologazione da poter utilizzare proprio per aggiornare le rispettive vetture.

condivisioni
commenti
Messico, Shakedown: svetta la Toyota di Meeke davanti alle Hyundai
Articolo precedente

Messico, Shakedown: svetta la Toyota di Meeke davanti alle Hyundai

Prossimo Articolo

Rally del Messico, PS1 cancellata per ragioni di sicurezza

Rally del Messico, PS1 cancellata per ragioni di sicurezza
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021