Lappi e Suninen, i nuovi Flying Finn alla conquista del WRC

Esapekka e Teemu hanno impressionato subito al loro esordio con vetture Plus nel WRC. Il ricambio generazionale finlandese promette molto bene, e all'orizzonte c'è Kalle Rovanpera.

Lappi e Suninen, i nuovi Flying Finn alla conquista del WRC
Carica lettore audio

Dopo anni in cui l'onore della bandiera finlandese è stata tenuta alta (per la verità con alti e bassi) da Jari-Matti Latvala, il movimento dei "Flying Finn" sembra poter essere rimpolpato a dovere da due promesse di grande spessore.

Mentre Latvala era impegnato con grande successo a difendere per il primo anno della carriera i colori della rientrante Toyota, nelle ultime tre gare il Mondiale Rally ha conosciuto due giovani talenti finlandesi che hanno fatto la loro prima apparizione tra i "grandi" tra il Rally del Portogallo e il Rally di Polonia.

Esapekka Lappi, Toyota

Esapekka Lappi, Toyota Racing
Esapekka Lappi, Toyota Racing

Photo by: McKlein/LAT Images

In Portogallo è stato il turno di Esapekka Lappi, il quale ha portato in gara il terzo esemplare della Toyota Yaris WRC Plus del team ufficiale Toyota Gazoo Racing WRC. In terra lusitana il 26enne finnico - già campione del mondo WRC2 2016 con SKoda - ha portato a casa ottime prestazioni, compreso uno scratch, ma è in Sardegna che ha rivelato il proprio talento.

Con una sola sessione di test alle spalle, Lappi ha chiuso addirittura al quarto posto la gara italiana, portando a casa addirittura 6 speciali delle 19 previste. In Polonia è andata male, perché ha centrato una roccia sulla sede stradale ed è stato costretto al ritiro. Questo, però, non ha certo mandato in fumo quanto di buono mostrato in precedenza.

Teemu Suninen, M-Sport

Teemu Suninen, M-Sport
Teemu Suninen, M-Sport

Photo by: McKlein/LAT Images

In Polonia, invece, è stato il turno di Teemu Suninen, avversario di Lappi lo scorso anno che si vide sfilare di mano il titolo proprio nell'ultima corsa, in Australia. Il giovane finlandese, dopo esser stato messo sotto contratto dal team M-Sport a poche settimane dal via del Mondiale corrente, ha avuto modo di correre con la Fiesta WRC Plus 2017, la stessa nelle mani di Ogier e Tanak.

Suninen è stato autore di una gara priva di sbavature significative sino alla Power Stage, quando è finito in testacoda ed ha ceduto la quinta posizione alla Citroen C3 WRC Plus di Stéphane Lefebvre. Nonostante questo errore, la sua prova è stata di assoluto livello e potrà cercare di ripetersi o di fare meglio tra poco meno di un mese, perché sarà al via del Rally di Finlandia al volante della stessa Fiesta Plus.

Kalle Rovanpera all'orizzonte

Da questi due esordi sembra che il futuro della scuola piloti finlandese sia in ottime mani. Intanto Latvala potrà cercare un recupero (anche se appare difficile) sui primi due per riportare in Finlandia quel titolo che manca ormai dal 2002, anno in cui trionfò Marcus Gronholm.

Nel frattempo potranno crescere senza troppe pressioni sia Lappi che Suninen, attendendo sviluppi dal fronte Kalle Rovanpera, 16enne di belle speranze che proprio in questi mesi sta imparando a correre sull'asfalto nel Campionato Italiano Rally al volante di una Peugeot 208 T16 R5 preparata da Peugeot Sport Italia. Per ora stiamo parlando di promesse che dovranno lavorare tanto per confermarsi, ma in un futuro non tanto prossimo potremmo tornare a vedere i finlandesi volare...

condivisioni
commenti
Ogier: "Ho centrato il podio... E non sono un kamikaze!"
Articolo precedente

Ogier: "Ho centrato il podio... E non sono un kamikaze!"

Prossimo Articolo

Il Rally di Polonia a rischio per il 2018 causa motivi di sicurezza

Il Rally di Polonia a rischio per il 2018 causa motivi di sicurezza
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021