La rottura di un manicotto manda in fumo i sogni di Scandola

Il pilota di Skoda Motorsport Italia aveva chiuso la prima tappa al comando della WRC2, ma oggi ha perso oltre un minuto per una foratura e poi ha perso il treno dei migliori quando si è tagliato un manicotto dell'acqua sulla sua Fabia R5.

Dopo aver dominato la WRC2 nella prima tappa del Rally d'Italia Sardegna, l'equipaggio Skoda Motorsport Italia sulla Fabia R5, nella seconda è stato prima rallentato da una foratura e poi la sua rimonta è stata vanificata dalla rottura di un manicotto dell'acqua.

Naturalmente deluso dalla sorte avversa Umberto Scandola ha spiegato l'accaduto: "nonostante avessimo deciso di fare una tappa tranquilla e con le gomme dure, per non rischiare usure anomale, abbiamo pagato subito una foratura lenta nella prima PS che ci ha fatto perdere oltre un minuto e poi nella lunga PS12 "Monte Lerno" ci siamo ritrovati senza acqua".

Si è tagliato un manicotto inferiore del radiatore, forse tagliato da una pietra, nel primo tratto della PS. Umberto ha provato 2/3 volte a fermarsi e rabboccare con l'acqua che aveva Guido D'Amore, il suo navigatore, ma il motore rimaneva presto a secco e ha preso una scaldata. "Aspettiamo l'auto al parco nel tardo pomeriggio e poi valuteremo con l'ingegnere il da farsi, ma a malincuore penso che sarà difficile ripartire accidenti!".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally d'Italia
Sub-evento Tappa 2
Piloti Umberto Scandola
Team Skoda Motorsport
Articolo di tipo Ultime notizie