La FIA dovrebbe impiegare il nuovo sistema di valutazione degli incidenti anche nel WRC

condivisioni
commenti
La FIA dovrebbe impiegare il nuovo sistema di valutazione degli incidenti anche nel WRC
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
27 dic 2018, 11:06

Il sistema studiato per oltre un anno permetterà di velocizzare la valutazione degli incidenti anche a grande distanza e inviare gli adeguati aiuti in caso di necessità. Un grande passo avanti per la sicurezza.

Da qualche mese la FIA sta lavorando a un nuovo sistema di valutazione degli incidenti da applicare alle maggiori serie a quattro ruote del motorsport. Tra queste c'è ovviamente il WRC.

Il nuovo dispositivo ha fatto il suo esordio in Formula 1, per la precisione al Gran Premio del Brasile. In caso di incidente i dati telemetrici delle vetture coinvolte vengono immediatamente inviati alla Race Control.

L'obiettivo è quello di abbreviare i tempi d'intervento per aiutare piloti e navigatori, evitando di attendere comunicazioni via telefono o feedback video che possano permettere di dare una valutazione congrua dell'incidente.

Leggi anche:

Il sistema è stato studiato per oltre un anno e sarà implementato nei prossimi mesi anche nel WRC. Ian Roberts, delegato medico della FIA, ha spiegato: "Il nuovo sistema permetterà al Race Control di capire immediatamente cosa sia successo e cosa sta succedendo nel punto dell'incidente, dunque anche quali risorse debbano essere mandate sul luogo dell'incidente".

"Gli uomini del Centro Medico possono essere mandati sul posto più velocemente e più in sicurezza di quanto non avvenga ora. Dipende dalla qualità delle informazioni e se possiamo velocizzare tutto anche solo di 10 o 20 secondi è davvero buono".

Alain Chantegret, altro delegato medico della FIA ma in F1, ha aggiunto: "Questo sistema presentato a San Pietroburgo qualche giorno fa è importante sui circuiti, ma penso che lo sarà ancora di più nei rally".

"Puoi avere la Race Control ovunque e avere un incidente lontano, magari a 200 chilometri di distanza, ma con questo sistema possiamo capire tutto rapidamente e prestare la corretta assistenza in breve tempo. E' molto importante, possiamo usare i satelliti e non è necessario andare a verificare quanto accaduto con una vettura. E' davvero un grande passo avanti".

Prossimo Articolo
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli