Julien Ingrassia, navigatore e "ingegnere" per Sébastien Ogier

Uno dei segreti dei numerosi successi di Sébastien Ogier e della Volkswagen è senza dubbio il navigatore Julien Ingrassia. Il francese non si limita a stendere e leggere le note in gara, ma ricopre mansioni ormai in disuso per i copiloti odierni.

Julien Ingrassia, navigatore e "ingegnere" per Sébastien Ogier
Sébastien Ogier, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Julien Ingrassia, Volkswagen Motorsport
Julien Ingrassia, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Julien Ingrassia, Volkswagen Motorsport
Carica lettore audio

Il ruolo del navigatore è sempre fondamentale nei rally, di qualunque livello si tratti. E' parte integrante dei successi, ma anche dei fallimenti, degli errori e dei successi di un pilota. Lo sa bene Sébastien Ogier, che da anni condivide l'abitacolo delle sue vetture da competizione con il fidato Julien Ingrassia.

Assieme i due hanno vinto tre titoli mondiali sotto le insegne della Volkswagen. Tra i due l'intesa è assoluta. Le note stese in maniera perfetta e dettate con altrettanta dedizione e precisione, la fiducia reciproca è sempre ai massimi livelli.

Ogier non manca mai di citare Ingrassia in ogni intervista. Parla in prima persona plurale, lo inserisce sempre nei passaggi più dolci delle sue risposte alla stampa perché è consapevole che il francese è parte fondamentale dei suoi successi, quelli che lo stanno portando a replicare una carriera leggendaria come quella di Sébastien Loeb, il suo maestro.

Si sa che Ingrassia è uno dei segreti della forza di Ogier. Quello che si sa meno di lui è il lavoro oscuro che fa per il suo team. Anni fa uno dei compiti del navigatore era calcolare il quantitativo di benzina necessario per affrontare una o più speciali prima del rifornimento successivo. L'obiettivo era quello di mantenere la vettura più leggera possibile e, allo stesso tempo, immettere nel serbatoio il carburante necessario per arrivare alla sosta.

Ora questa mansione è finita tra quelle destinate agli ingegneri di ogni team ed è così anche per la Volkswagen. I copiloti di Latvala e Mikkelsen, ossia Anttila e Joerg, hanno appaltato questo compito agli ingegneri dei rispettivi piloti, mentre Ingrassia continua imperterrito a impegnarsi in calcoli con carta e penna per avere i dati necessari per fare benzina (fornita a tutti i team da Panta, perché deve essere la medesima per tutti) nel più breve tempo possibile.

Una piccola cosa, certo, se confrontata con aspetti più importanti come la stesura delle note. Ma questo rivela la meticolosità e la perizia che servono per arrivare a centrare risultati di assoluto rilievo come quelli ottenuti da Ogier e Ingrassia. Poi, certo, il talento è alla base di tutto, ma non si può lasciarlo allo stato brado o lasciare qualcosa al caso. Lo insegnano i migliori.

condivisioni
commenti
Italia, PS12: Ostberg sogna il podio, Latvala vicino a Neuville
Articolo precedente

Italia, PS12: Ostberg sogna il podio, Latvala vicino a Neuville

Prossimo Articolo

Moya rivela: "Con Sainz riducevo all'osso il quaderno delle note!"

Moya rivela: "Con Sainz riducevo all'osso il quaderno delle note!"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
19 o
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021