Italia, PS15: Neuville ci crede alla fine della seconda tappa

Nell'ultima prova di giornata, quella da 44 km, il pilota della Hyundai ha provato a dare un altro strappo alla classifica ed ora ha 16"1 sulla Polo R WRC di Jari-Matti Latvala. Problemi anche per Ostberg, quindi Ogier è terzo solitario.

Il secondo passaggio sui 44 km della "Monte Lerno" parevano essere l'ostacolo più grande che Thierry Neuville poteva incontrare nella sua rincorsa verso la vittoria del Rally d'Italia Sardegna. E bisogna dire che il portacolori della Hyundai l'ha superato a pieni voti, perché ha centrato la sua settima vittoria di speciale del weekend.

Il pilota belga a fine prova ha detto che la sua i20 WRC era proprio divertente sul fondo scivoloso ed il cronometro gli ha dato ragione, perché ha guadagnato altri 3"2 nei confronti della Volkswagen Polo R WRC di Jari-Matti Latvala e questo vuol dire che domani entrerà nelle ultime quattro speciali con un margine di 16"1 nei confronti del finlandese.

Sembra essersi fatta più semplice anche la gestione del terzo tempo per Sebastien Ogier. Nella speciale precedente ha alzato bandiera bianca il compagno di squadra Andreas Mikkelsen, finito fuori strada dopo aver urtato una roccia. In questa invece è stata la volta di Mads Osteberg, che ha iniziato a procedere lentamente e successivamente ha chiesto via radio alla M-Sport di essere recuperato, pur avendo completato la prova anche se con diversi minuti di ritardo.

Dunque, il leader della classifica iridata ora è distanziato di 1'15" dalla vetta, ma ha a sua volta un margine di oltre un minuto sulla Hyundai di Dani Sordo. Non dovrebbe avere particolari problemi ad amministrare la sua posizione quindi nelle quattro speciali di domani.

Nonostante le numerose forature di cui è stato vittima a cavallo tra ieri ed oggi, entra quindi nella top five Ott Tanak, che diventa il migliore tra i piloti al volante delle Ford Fiesta RS WRC, giusto davanti ad Henning Solberg, Eric Camilli ed Ostberg, che è appunto precipitato in ottava posizione.

A completare la top ten troviamo il leader della WRC2, l'estone Karl Kruuda, e Martin Prokop. Riguardo al secondo raggruppamente ci sarà sicuramente da discutere, perché nella PS12 in molti hanno alzato il piede quando hanno visto la Ford di Lorenzo Bertelli incidentata con l'indicazione di SOS.

Questo perché il navigatore Simone Scattolin aveva manifestato un certo dolore al collo ed è stato portato in ospedale per accertamenti. Fortunatamente gli esami hanno escluso fratture, quindi è già stato dimesso. Peccato, infine, per Umberto Scandola: il portacolori di Skoda Motorsport Italia aveva chiuso la prima tappa in testa alla WRC2, ma poi ha perso oltre un minuto per una foratura ed è stato costretto alla resa dalla rottura di un manicotto dell'acqua della sua Fabia R5 nella PS12.

Pos.PilotaVetturaTempo/Gap
1 Thierry Neuville Hyundai i20 WRC N.G. 3.07'35"2
2 Jari-Matti Latvala Volkswagen Polo R WRC +16"1
3 Sébastien Ogier Volkswagen Polo R WRC +1'15"0
4 Daniel Sordo Hyundai i20 WRC N.G. +2'19"2
5 Ott Tanak Ford Fiesta RS WRC +4'50"6
6 Henning Solberg Ford Fiesta RS WRC +5'32"4
7 Eric Camilli Ford Fiesta RS WRC +5'38"5
8 Mads Ostberg Ford Fiesta RS WRC +11'14"0
9 Karl Kruuda Ford Fiesta R5 +11'35"3
10 Martin Prokop Ford Fiesta RS WRC +12'33"1
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally d'Italia
Sub-evento Tappa 2
Team Hyundai Motorsport
Articolo di tipo Tappa