Il Rally di Polonia a rischio per il 2018 causa motivi di sicurezza

L'evento polacco ha suscitato dubbi nell'organizzazione e nella gestione del pubblico anche nell'edizione 2017, dunque potrebbe uscire dal calendario WRC già dal prossimo anno.

Il Rally di Polonia a rischio per il 2018 causa motivi di sicurezza
Elfyn Evans, Daniel Barritt, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Dani Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Teemu Suninen, Mikko Markkula, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Pontus Tidemand, Jonas Andersson, Skoda Fabia R5
Jari-Matti Latvala, Miikka Anttila, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing
Craig Breen, Scott Martin, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Hayden Paddon, Sebastian Marshall, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Carica lettore audio

L'edizione 2017 del Rally di Polonia potrebbe essere stata l'ultima apparizione nel calendario del Mondiale Rally dell'evento europeo. Già da mesi si vocifera di un possibile addio della gara polacca che, negli ultimi anni, ha dovuto prendere atto dell'addio della sua stella, Robert Kubica, e ha dovuto fare i conti con diversi problemi di organizzazione.

Già nel 2015 gli organizzatori ricevettero un'ammonizione dalla FIA a causa di problemi con i controlli del pubblico lungo il percorso. Quest'anno si è ripresentato lo stesso problema. La Prova Speciale 6, la Chmielewo 2 di 6.52 chilometri, è stata infatti annullata per problemi con alcuni spettatori situati in zone proibite.

Non solo, perché oltre al pubblico, in Polonia si è sfiorata la tragedia con un camion dei pompieri che si è immesso in una strada dedicata alla prova speciale e ha quasi fatto un frontare con la Hyundai i20 New Generation R5 di Fabio Andolfi nella prova Baranowo. Fortunatamente i due mezzi si sono incrociati senza entrare in contatto, ma per Andolfi è stato certamente un grande spavento.

Jarmo Mahonen, direttore di gara della FIA, ha spiegato a Motorsport.com: "Il contatto evitato tra il camion del pompieri e la vettura è sotto inchiesta a livello locale. Questa vicenda non è legata alla competizione. Ma com'è potuto accadere? Siamo stati molto fortunati perché non è accaduto nulla, ma questo non fa parte dei rally".

A preoccupare gli organizzatori e i team sono anche le alte velocità che le vetture Plus hanno raggiunto nel corso della manifestazione. Il Rally di Polonia è uno degli eventi in cui si raggiungono le velocità di punta più alte e, con queste nuove vetture che dispongono di circa 80 cavalli in più rispetto all'anno passato, i rischi sono aumentati considerevolmente. 

Insomma, quattro indizi possono fare una prova. Al momento non vi è ancora nulla di ufficiale, ma non è un segreto che la FIA e i promotori del WRC stiano vagliando altre località per sostituire i rally in bilico e mantenere 14 eventi anche nelle prossime stagioni.

condivisioni
commenti
Lappi e Suninen, i nuovi Flying Finn alla conquista del WRC
Articolo precedente

Lappi e Suninen, i nuovi Flying Finn alla conquista del WRC

Prossimo Articolo

Citroen, Matton rivela: "Ci prepariamo già per il 2018"

Citroen, Matton rivela: "Ci prepariamo già per il 2018"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
26 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021