Il Rally di Germania rimarrà nel calendario WRC sino al 2020

I promotori del Rally di Germania hanno prolungato il contratto già in essere con i vertici del WRC. L'evento tedesco rimarrà in calendario almeno sino al 2020. Grande attenzione sarà posta sulla sicurezza degli spettatori.

Per il Mondiale Rally arrivano ottime notizie dalla Germania. I promotori dell'evento tedesco, infatti, hanno annunciato di aver rinnovato il contratto con i promotori del WRC.

Il Rally di Germania rimarrà nel calendario del Mondiale almeno sino al 2020. In questa stagione l'evento teutonico è il primo dell'unico filotto di tre rally che si svolgeranno interamente su asfalto.

Nel 2015 la Volkswagen è fonalmente riuscita a sfatare il tabu che la vedeva mai vincitrice dall'anno del debutto nel WRC. A rompere il sortilegio è stato il solito Sébastien Ogier, poi involatosi verso il terzo titolo iridato piloti della carriera.

Karl-Heinz Finkle, presidente dell'ADAC Saarland e organizzatore del rally tedesco, ha affermato: "Nei prossimi anni continueremo a lavorare con il medesimo gruppo di lavoro e, se possibile, tenteremo di aggiungere alcune figure esperte, in grado di aiutarci a progredire e rendere l'evento migliore di anno in anno".

"Il nostro obiettivo è tentare di rendere meno dispersivo il Rally di Germania, ma senza fargli perdere i dettagli che da sempre lo caratterizzano".

"Siamo particolarmente attenti a tutto ciò che riguarda la sicurezza dello spettatore e la giunta della regione di Saarland ha promosso in pieno le nostre iniziative, dandoci il proprio sostegno".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Articolo di tipo Ultime notizie