Il Giappone ospiterà una gara demo per poter rientrare nel calendario WRC dal 2020

condivisioni
commenti
Il Giappone ospiterà una gara demo per poter rientrare nel calendario WRC dal 2020
Di:
10 apr 2019, 11:00

La gara durerà 2 giorni e sarà effettuata prima dell'ultimo appuntamento stagionale, il Rally d'Australia, il 9 e 10 novembre. Sarà composto da 7 stage e 123 km cronometrati.

Il conto alla rovescia è ormai iniziato. Il Giappone ha iniziato a contare le settimane che lo separano dal rientro nel calendario WRC a 10 anni di distanza dall'ultimo evento ospitato del Mondiale Rally.

Negli ultimi giorni il promotore del WRC Oliver Ciesla si era recato in Giappone per valutare il dossier presentato dai promotori dell'evento in vista di quello che potrà essere il percorso ufficiale della gara del 2020.

Intanto i promotori del Rally del Giappone hanno deciso di ospitare una gara spot non valida per il Mondiale 2019 per convincere i vertici del WRC e rientrare in calendario dal 2020.

La gara servirà a quello, ma anche per oliare i meccanismi che dovranno farsi trovare pronti a partire dalla prossima stagione, quando il Rally del Giappone potrà essere considerato a tutti gli effetti uno dei 14 eventi del Mondiale 2020.

Leggi anche:

La gara spot si terrà nel fine settimana che andrà dal 9 al 10 novembre. Saranno svolte 7 speciali per un totale di 123,26 chilometri cronometrati di gara. Questi saranno svolti nella Prefettura di Aichi, dove avrà base il Rally del Giappone fra poco più di un anno.

L'evento 2019, chiamato Central Rally Aichi, è stato presentato poche ore fa al Motorsport Japan Festival alla presenza del promotore WRC e direttore generale Oliver Ciesla, assieme a Koji Takahashi, uno dei promotori della gara.

Per il Giappone si tratta di una gara evento importante non solo per convincere i promotori del WRC a concedergli uno spot nel calendario per i prossimi anni, ma anche per sfruttare la grande competitività della Toyota mostrata nel WRC negli ultimi mesi per attrarre tanto pubblico e mostrarsi come uno degli eventi potenzialmente più seguiti del WRC.

Prossimo Articolo
Petter Solberg si ritira: "20 anni di carriera sono tanti, è ora di dire basta"

Articolo precedente

Petter Solberg si ritira: "20 anni di carriera sono tanti, è ora di dire basta"

Prossimo Articolo

Peugeot: la nuova 208 R2 ha svolto i primi test in Francia. Sarà pronta per il 2020

Peugeot: la nuova 208 R2 ha svolto i primi test in Francia. Sarà pronta per il 2020
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie