Hyundai: Neuville tradito dalla i20, ma ora è più vicino a Ogier

Il belga ha perso i freni nella PS15 del Rally Italia Sardegna mentre lottava per la vittoria, ma ha comunque chiuso a podio, il quinto consecutivo. La vetta del Mondiale è a 18 punti.

Hyundai: Neuville tradito dalla i20, ma ora è più vicino a Ogier
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coupe WRC
Sébastien Ogier, M-Sport, Ford Fiesta WRC and Thierry Neuville, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coup
Ott Tänak, M-Sport, Ford Fiesta WRC and Thierry Neuville, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport

La striscia positiva di Thierry Neuville nel World Rally Championship 2017 prosegue senza sosta. Dopo i due clamorosi errori di inizio stagione, il talento belga della Hyundai ha inanellato ben 5 podi consecutivi, tra cui due successi. L'ultimo di questa serie è arrivato ieri al Rally Italia Sardegna, dopo una corsa dura che però il 28enne belga è riuscito a gestire nel migliore dei modi, mostrando grande maturità.

Nella prima giornata Thierry ha sofferto molto la posizione di partenza, la seconda, dietro al solo Sébastien Ogier. Strepitosa poi la rimonta della seconda tappa, che lo ha portato dal nono sino al secondo posto, staccato di 8" dalla vetta e dal possibile bis di vittorie in terra sarda dopo la vittoria ottenuta l'anno passato.

Nell'ultima speciale della seconda tappa, la Monte Lerno 2 di 28 chilometri, è accaduto l'imponderabile. Sulla i20 Coupé Plus hanno ceduto i freni, per questo motivo l'equipaggio formato da Neuville e Gilsoul ha dovuto frenare in maniera consistente il proprio passo, perdendo oltre 1 minuto dalla vetta e scivolando dalla seconda sino alla quarta posizione.

Emblematica la reazione di Thierry arrivato al termine della PS15: una volta aperto lo sportello della vettura per le classiche interviste di rito, ha scagliato con violenza casco e sotto casco contro il parabrezza, con l'elmetto poi finito contro la faccia del navigatore Gilsoul. Una rabbia - visibile anche dal volto paonazzo - figlia della consapevolezza di aver perso l'opportunità di vincere la terza gara dell'anno e avvicinarsi in maniera esponenziale alla vetta della classifica.

La i20 è una vettura molto competitiva, lo dimostrano i suoi risultati, davvero eccellenti in questa stagione. Ma è innegabilmente ancora troppo fragile. Neuville ha pagato la scarsa affidabilità della sua coupé coreana, ma ha avuto il merito di continuare a spingere e, anche grazie al clamoroso ritiro del compagno di squadra Hayden Paddon, è riuscito a rientrare e a chiudere sul podio.

 

Sébastien Ogier, M-Sport, Ford Fiesta WRC and Thierry Neuville, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coupe WRC
Sébastien Ogier, M-Sport, Ford Fiesta WRC and Thierry Neuville, Hyundai Motorsport, Hyundai i20 Coupe WRC

Photo by: Sutton Motorsport Images

Ciliegina sulla torta i due punti ottenuti nella Power Stage, che comunque lo hanno avvicinato ulteriormente a Ogier. Ora il francese del team M-Sport ha 141 punti contro i 123 del pilota Hyundai. Il gap diventa più piccolo di rally in rally e manca ancora mezza stagione all'ultimo atto in Australia.

"Per noi quello sardo è stato un buon fine settimana. Ovviamente il nostro obiettivo era chiudere davanti a Sébastien, e se qualcuno mi avesse detto all'inizio del weekend che saremmo finiti sul podio al termine della gara sarei stato molto contento. Nonostante ciò non posso definirmi felice e soddisfatto perché se guardo alla nostra situazione sino a sabato avevamo la possibilità di vincere il rally, ma siamo stati fermati da un problema tecnico".

"Abbiamo dovuto rallentare molto ma abbiamo deciso di dare battaglia comunque e siamo riusciti a portare a casa un bel podio per il team. Hanno fatto un grande lavoro in questo fine settimana riparando la vettura dal guasto. Sono cose che succedono, hanno fatto un lavoro straordinario. Possiamo andare a casa felici di quello che abbiamo fatto".

Se Neuville dovesse proseguire in questo filotto di risultati allora il Mondiale sarà uno dei più appassionanti degli ultimi 20 anni, considerata anche la competitività di Tanak e della Toyota con Latvala. Ma tutte le speranze di Thierry passano da Alzenau, dove gli ingegneri dovranno rendere più solida la i20, per trasformarla in un'arma perfetta.

condivisioni
commenti
Toyota: ora la Yaris sullo sterrato vola. Latvala sul podio in Sardegna

Articolo precedente

Toyota: ora la Yaris sullo sterrato vola. Latvala sul podio in Sardegna

Prossimo Articolo

Fotogallery: lo spettacolo sugli sterrati del Rally Italia Sardegna

Fotogallery: lo spettacolo sugli sterrati del Rally Italia Sardegna
Carica commenti
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
18 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione Prime

Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione

Il Rally di Finlandia ha riaperto un mondiale che sembrava già chiuso. Merito del "ritorno" di Evans; mentre chi avrebbe dovuto tirare la zampata finale, come Ogier, porta a casa una prova totalmente incolore. Ecco le pagelle della tappa finlandese di Motorsport.com con Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
5 ott 2021
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021