Hyundai, Nandan: "Con 43" di vantaggio non si può fare un incidente così"

Michel Nandan, team principal Hyundai, bacchetta Thierry Neuville dopo l'incredibile incidente della Super Speciale in cui ha buttato via una gara che sembrava vinta. Poi, però, sprona il team in vista del Messico.

Hyundai, Nandan: "Con 43" di vantaggio non si può fare un incidente così"
Thierry Neuville, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon, John Kennard, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon, John Kennard, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Dani Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport

Hyundai ha provato per due volte di fila la sgradevole sensazione di perdere una gara ormai nelle proprie mani a causa di due errori diversi per balistica ma uguali nella sostanza.

Dopo Monte-Carlo, Thierry Neuville è incappato in un altro errore clamoroso, questa volta nella Super Speciale di chiusura del terzo giorno di gara del Rally di Svezia, buttando all'aria tutto il grande lavoro fatto in precedenza che lo aveva portato ad avere 43 secondi di vantaggio sul primo degli inseguitori.

Dopo due gare dall'inizio del Mondiale, Hyundai avrebbe potuto vantare due successi, probabilmente la vetta nel Mondiale Costruttori e sicuramente quella nel Mondiale Piloti. Ma così non è. Neuville ha dato prova di essere un grande pilota per 6 giorni su 8 totali di gara, ma sono proprio quei due giorni mancanti a essere fondamentali per il risultato finale.

Come prevedibile, in Hyundai l'incidente della Svezia non è certo passato inosservato. Michel Nandan e tutto il team non hanno affatto preso bene l'errore del 28enne belga e il team principal di Alzenau non ha fatto nulla per nascondere il malumore: "E' facile dire che tutto ciò fa parte dei rally. Ma quando hai 43 secondi di vantaggio un incidente così non dovrebbe accadere in una Super Speciale".

"C'è disappunto in tutto il team, e chiaramente dispiacere per Thierry e Nicolas perché hanno fatto un'altra performance dominante. Dovevano fare tutto bene sino alla stage finale".

Pur con l'umore ben sotto la soglia dell'accettabile, Nandan prova a guardare il lato positivo di questo avvio di stagione e punta l'attenzione sulla prossima gara, il Rally del Messico, che si disputerà dal 9 al 12 marzo.

"Abbiamo equipaggi che hanno mostrato la loro abilità nel lottare per vincere le speciali, abbiamo una vettura che ha dimostrato il potenziale per poter vincere le gare. Abbiamo bisogno che la fortuna giri e che venga dalla nostra parte, sperando lo faccia dal prossimo rally, in Messico".

condivisioni
commenti
Non solo Ogier: Ford M-Sport si gode il nuovo Ott Tanak
Articolo precedente

Non solo Ogier: Ford M-Sport si gode il nuovo Ott Tanak

Prossimo Articolo

FIA vuole limiti di velocità nelle stage. Paddon: "Vogliamo andare veloce!"

FIA vuole limiti di velocità nelle stage. Paddon: "Vogliamo andare veloce!"
Carica commenti
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021
WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori Prime

WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto a Monza l'ottavo e ultimo titolo WRC assieme. Ecco qual è la loro eredità, al di là dei titoli, delle vittorie e del loro nome già nell'Olimpo dei più grandi del Motorsport.

WRC
25 nov 2021
Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione! Prime

Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione!

In questo nuovo video di Motorsport.com, Giacomo Rauli e Beatrice Frangione commentano le prestazioni dei protagonisti dell'ACI Rally Monza. Ecco i promossi e i bocciati dell'ultimo appuntamento del mondiale WRC 2021.

WRC
23 nov 2021
WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna? Prime

WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna?

Thierry Neuville ha dominato il Rally di Spagna, ma ha rischiato di perdere tutto a causa di un problema verificatosi prima della Power Stage. Ecco di cosa si tratta.

WRC
21 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
18 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione Prime

Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione

Il Rally di Finlandia ha riaperto un mondiale che sembrava già chiuso. Merito del "ritorno" di Evans; mentre chi avrebbe dovuto tirare la zampata finale, come Ogier, porta a casa una prova totalmente incolore. Ecco le pagelle della tappa finlandese di Motorsport.com con Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
5 ott 2021
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021