Germania, PS2: Neuville incontenibile! Mikkelsen resiste e sale in vetta

Scretch di Thierry Neuville nella PS2 con una prova quasi priva di sbavature. Bella doppietta Hyundai, ma Mikkelsen resiste e si porta in vetta sfruttando un errore di Ogier. Problemi per Paddon e Ostberg, Camilli out!

Germania, PS2: Neuville incontenibile! Mikkelsen resiste e sale in vetta
Rally Germany atmosphere
Rally Germany atmosphere
Rally Germany atmosphere
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Jari-Matti Latvala, Miikka Anttila, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën DS3 WRC, PH Sport
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Stéphane Lefebvre, Gabin Moreau, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Eric Camilli, M-Sport Ford Fiesta WRC

Dopo la doppietta Volkswagen nella prima speciale del Rally di Germania, Hyundai ha deciso di rispondere e lo ha fatto con veemenza: con una doppietta. Sulla Moselland 1 di 23,38 chilometri Thierry Neuville ha messo tutti alle proprie spalle grazie al tempo di 14'32"7, nonostante l'asfalto fosse reso molto insidioso dalle condizioni atmosferiche.

La maggior parte dei piloti WRC ha commesso errori in questa speciale. Chi uno solo e lieve - proprio come Neuville - chi invece ha avuto difficoltà multiple. Il belga della Hyundai ha urtato leggermente un muretto nel corso della sua prova, ma la i20 numero 3 ha retto molto bene e Neuville ha potuto accelerare nella seconda parte della prova dopo un inizio incerto.

Al secondo posto ecco Daniel Sordo con la seconda i20 WRC New Generation. Lo spagnolo è arrivato sul traguardo della prova con appena 9 decimi di ritardo nei confronti del compagno di squadra, così come Andreas Mikkelsen, secondo con il medesimo tempo di Sordo. Questo risultato ha permesso al norvegese di issarsi in vetta alla classifica generale dell'evento con qualche secondo di vantaggio su Neuville.

Quarto tempo per Sébastien Ogier, staccato di quasi 10 secondi dal collega belga. Il campione del mondo in carica è il primo ad aver subito un passivo rimarchevole dalla vetta, ma questo lo si deve a un errore nella prima parte della sua prova, in cui è arrivato lungo a un rampino e ha perso parecchi secondi. In questo modo Ogier non ha solo perso la prima posizione nella classifica generale, ma anche la seconda.

Lo aveva promesso al termine della PS1 e Stéphane Lefebvre ha mantenuto la parola, spingendo più forte e cogliendo un quinto tempo di tutto rispetto. Il francese è stato più lento di Ogier, ma per meno di 3 secondi. La DS3 WRC preparata dal team PH Sport sembra competitiva, anche se non riuscirà a competere con Volkswagen e Hyundai, che qui sembrano di un altro pianeta.

Ott Tanak continua a confermarsi il miglior pilota Ford grazie al sesto tempo assoluto, segno che le nuove gomme DMACK da asciutto sono nate bene. Mads Ostberg lo segue, ma solo in classifica, perché in questa prova ha perso oltre 13 secondi dal suo compagno di marca! questo ritardo, però, ha una spiegazione più che valida: sulla Ford Fiesta RS WRC del norvegese si è palesato un problema al motore, che non permette al pilota di sfruttarlo al massimo. Il rumore emesso dal propulsore Ford è piuttosto sinistro e che qualcosa non vada lo si capisce al solo passaggio della 4 ruote motrici numero 5.

Da segnalare il tremendo avvio di Eric Camilli, finito fuori dalla sede stradale dopo un errato approccio a un tornante nella speciale precedente. Fortunatamente la Fiesta del francese si è fermata appena sotto la scarpata, in una terrazza naturale, in cui era stato sistemato del legname in precedenza. Per il francese si tratta dell'ennesimo errore nelle prime fasi. Per lui l'impatto con il WRC è stato da dimenticare e, almeno sino a questo momento, sembra inadatto a una categoria in cui corrono i migliori piloti al mondo della categoria.

 

Mani nei capelli anche in casa Hyundai per quanto riguarda Hayden Paddon. Il neozelandese è finito in testacoda a un tornante, andando a sbattere con la parte posteriore contro la parete rocciosa. In seguito al contatto, la gomma posteriore sinistra si è forata e gli ha fatto perdere secondi preziosi dalla vetta, anche se la sua gara non era iniziata nel migliore dei modi.

Ponendo lo sguardo sulla classifica WRC2, troviamo un Armin Kremer in assoluto spolvero. Il pilota di casa comanda la classifica con 20 secondi su Suarez Miranda e ben 25 su Pontus Tidemand, ovvero i principali rivali in queste prime due speciali della giornata.

Il primo giro odierno è così già terminato. L'appuntamento con il WRC è per questo pomeriggio, quando saranno svolte altre tre speciali, che segneranno la fine della prima tappa del Rally di Germania 2016.

Posizione Pilota Vettura Tempo/distacco
1 Andreas Mikkelsen Volkswagen Polo R WRC 27'”40”3
2 Thierry Neuville Hyundai i20 WRC N.G. +2"7
3 Sébastien Ogier Volkswagen Polo R WRC +6"8
4 Daniel Sordo Hyundai i20 WRC N.G. +10"3
5 Ott Tanak Ford Fiesta RS WRC +24"6
6 Stéphane Lefebvre Citroen DS3 WRC +31"2
7 Mads Ostberg Ford Fiesta RS WRC +45"1
8 Hayden Paddon Hyundai i20 WRC N.G. +1'00"7
9 Armin Kremer Skoda Fabia R5 +1'19"8
10 José Suarez Miranda Peugeot 208 T16 R5 +1'39"0
condivisioni
commenti
Germania, PS1: Ogier davanti. Il cambio manda subito K.O. Latvala!

Articolo precedente

Germania, PS1: Ogier davanti. Il cambio manda subito K.O. Latvala!

Prossimo Articolo

Germania, PS3: duello Mikkelsen-Neuville. Che brividi per Paddon!

Germania, PS3: duello Mikkelsen-Neuville. Che brividi per Paddon!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Germania
Autore Giacomo Rauli
WRC: cosa scatenano i rinnovi di Neuville e Tanak con Hyundai Prime

WRC: cosa scatenano i rinnovi di Neuville e Tanak con Hyundai

Il rinnovo di contratto di Neuville e Tanak è stata la prima mossa di mercato Piloti WRC verso il 2022. Andiamo ad analizzare l'effetto domino che questa mossa di Hyundai scaturirà nel corso dei prossimi mesi.

WRC
12 mag 2021
WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora Prime

WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora

Hyundai Motorsport andrà incontro nei prossimi anni al cambio generazionale di piloti, per questo punta forte su Oliver Solberg che ha già iniziato il suo percorso che lo dovrà portare a correre con le Rally1 a partire dal 2022.

WRC
30 apr 2021
WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando? Prime

WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando?

Adrien Fourmaux è diventato in Croazia il miglior esordiente degli ultimi 10 anni al volante di una WRC. M-Sport ha trovato un gioiello, quello che stava cercando per il futuro. Non è troppo grezzo e sembra pronto per fare altri passi avanti. Sarà vera gloria?

WRC
28 apr 2021
Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux Prime

Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux

Il WRC, in Croazia, ha affrontato la sua terza tappa nel mondiale 2021. Tanti i promossi e i bocciati, tante le sorprese e le delusioni. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, responsabile WRC per Motorsport.com.

WRC
26 apr 2021
WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza Prime

WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza

Toyota Gazoo Racing ha preparato una nuova aerodinamica anteriore per le Yaris WRC Plus 2021 che ha il preciso intento di aumentare il carico aerodinamico nella zona anteriore-centrale, ma anche di migliorare quella posteriore incanalando meglio flussi e vortici d'aria. Ecco come.

WRC
24 apr 2021
WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto Prime

WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto

Dal 23 al 25 aprile torna il WRC dopo oltre 2 mesi d'assenza e lo farà con il Rally Croazia. Scopriamo insidie e sfide del primo appuntamento su asfalto del Mondiale Rally 2021.

WRC
22 apr 2021
Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally Prime

Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally

Giunto nel 2021 alla 67esima edizione, il Rallye Sanremo fa oggi parte del calendario del Campionato Italiano Rally. Ma la sua storia, anche recente, racconta di un evento celebre ben oltre i confini del Bel Paese. Una gara che tutti i più grandi campioni di rally hanno sognato di vincere.

CIR
8 apr 2021
WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport Prime

WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport

Hyundai, Toyota e M-Sport Ford hanno firmato un contratto triennale con FIA e promotori WRC per rimanere nel Mondiale Rally. Ecco cosa comporta il contratto e la scelta fatta dai tre team a medio-lungo termine.

WRC
8 apr 2021