Germania, PS18-19: gran ritmo di Hanninen, che torna quarto

Toyota in evidenza nelle prime due speciali della mattina, terza e ultima tappa del Rally di Germania. Evans non riesce a difendersi: è quinto e con Breen ormai alle sue spalle. Tanak amministra il suo vantaggio.

Germania, PS18-19: gran ritmo di Hanninen, che torna quarto
Juho Hänninen, Kaj Lindström, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing
Craig Breen, Scott Martin, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Jari-Matti Latvala, Miikka Anttila, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing
Elfyn Evans, Daniel Barritt, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team

Nelle prime due speciali della terza e ultima tappa del Rally di Germania la classifica presenta subito una novità molto importante. Juho Hanninen ha fatto segnare tempi molto importanti in entrambe le prove - vincendo, tra l'altro, la PS18 - tornando con pieno merito in quarta posizione.

L'ammortizzatore rotto nel pomeriggio di ieri è stato sostituito dal team nell'assistenza di ieri sera e oggi la Yaris numero 11 ha fatto pienamente il suo dovere. Elfyn Evans non è risucito a difendere la posizione ai piedi del podio, con le gomme DMACK che sono apparse meno performanti rispetto alla prima giornata.

Ora il gallese dovrà anche fare i conti con Craig Breen, perché il pilota Citroen è in piena rimonta. Da ieri pomeriggio sembra aver trovato un assetto consono della sua C3 e i tempi appaiono eloquenti. Ora Craig ha appena 7"1 di svantaggio su Evans e la quinta posizione è ampiamente alla sua portata.

Andreas Mikkelsen sta riducendo il suo divario da Ott Tanak ma, a dire il vero, è l'estone del team M-Sport che sta gestendo il suo vantaggio nei confronti del rivale. I 18 secondi che dividono i due sono un buon bottino per Ott, considerando che al termine della corsa mancano appena due prove speciali (piuttosto corte).

Sébastien Ogier è concentrato sul raccogliere punti in ottica Mondiale. Messi da parte i pensieri bellicosi nei confronti del secondo posto occupato da Andreas Mikkelsen, il francese sa bene che questa posizione potrebbe risultare fondamentale dato il ritiro di ieri mattina del leader del Mondiale Thierry Neuville.

Da segnalare proprio il rientro in gara del belga della Hyundai, che farà di tutto per vincere la Power Stage e perdere meno punti che può da Ogier.

Rally di Germania - Classifica generale dopo la PS19

   PosizionePilota/navigatoreVetturaTempo/distacco
1 Tanak/Jarveoja Ford Fiesta WRC Plus 2.44'33”0
2 Mikkelsen/Jarveoja Citroen C3 WRC Plus +18"0
3 Ogier/Ingrassia Ford Fiesta WRC Plus +37"3
4 Hanninen/Lindstrom Toyota Yaris WRC Plus +1'50"4
5 Evans/Barritt Ford Fiesta WRC Plus +2'03"5
6 Breen/Martin Citroen C3 WRC Plus +2'10"6
7 Latvala/Anttila Toyota Yaris WRC Plus +4'06"7
8 Paddon/Marshall Hyundai i20 Coupé WRC +4'39"8
9 Kremer/Winklhofer Ford Fiesta WRC Plus +9'45"1
10 Camilli/Veillas Ford Fiesta R5 EVO2 +9'49"2
condivisioni
commenti
Rally di Germania: a Tanak anche la Tappa 2. Mikkelsen doma Ogier

Articolo precedente

Rally di Germania: a Tanak anche la Tappa 2. Mikkelsen doma Ogier

Prossimo Articolo

Germania, PS20: vince Breen. Ormai ha Evans nel mirino!

Germania, PS20: vince Breen. Ormai ha Evans nel mirino!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Germania
Autore Giacomo Rauli
Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally Prime

Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally

Giunto nel 2021 alla 67esima edizione, il Rallye Sanremo fa oggi parte del calendario del Campionato Italiano Rally. Ma la sua storia, anche recente, racconta di un evento celebre ben oltre i confini del Bel Paese. Una gara che tutti i più grandi campioni di rally hanno sognato di vincere.

CIR
8 apr 2021
WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport Prime

WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport

Hyundai, Toyota e M-Sport Ford hanno firmato un contratto triennale con FIA e promotori WRC per rimanere nel Mondiale Rally. Ecco cosa comporta il contratto e la scelta fatta dai tre team a medio-lungo termine.

WRC
8 apr 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
WRC: Solberg e Rovanpera, le stelle del futuro analizzate da vicino Prime

WRC: Solberg e Rovanpera, le stelle del futuro analizzate da vicino

Terenzio Testoni, Rally Activity manager di Pirelli, ha messo a confronto Kalle Rovanpera e Oliver Solberg, le due nuove stelle del WRC. Il manager sardo conosce bene entrambi grazie agli anni in cui Pirelli ha supportato le carriere di entrambi nel mondo del Rally. Ecco cosa è emerso...

WRC
9 mar 2021
Oliver Solberg: l'esordio strepitoso della futura stella del WRC Prime

Oliver Solberg: l'esordio strepitoso della futura stella del WRC

Analizziamo prova per prova, motivo per motivo, lo straordinario esordio di Oliver Solberg nella classe regina del WRC, avvenuto al volante di una Hyundai i20 Coupé al Rally Arctic Lapland. Il futuro è (anche) suo...

WRC
3 mar 2021
WRC: Le pagelle del Rally Arctic 2021 Prime

WRC: Le pagelle del Rally Arctic 2021

Il WRC 2021 ha affrontato la sua seconda tappa, in Finlandia, nel Rally Arctic. Tante le sorprese, in positivo e in negativo, in attesa del prossimo appuntamento in Croazia. Ecco le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
2 mar 2021
WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case? Prime

WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case?

Il nuovo regolamento che introdurrà le vetture Rally1 a partire dal 2022 non è stato posticipato a causa della pandemia da COVID-19. L'ibrido era necessario, ma non ha ancora attirato al WRC alcuna nuova Casa...

WRC
22 feb 2021
WRC: M-Sport con la Puma nel 2022 per avere più supporto da Ford? Prime

WRC: M-Sport con la Puma nel 2022 per avere più supporto da Ford?

Ford Performance è stata coinvolta in prima persona nello sviluppo della nuova vettura per il WRC 2022. Ecco perché M-Sport dovrebbe far correre la Puma: non è solo questione di regolamento.

WRC
19 feb 2021