La FIA vuole 20 vetture ufficiali nel WRC entro 5 anni

L'obiettivo della FIA è aumentare le vetture ufficiali grazie all'ingresso nel Mondiale Rally di nuovi Costruttori. Giocherà un ruolo importante il nuovo regolamento tecnico.

La FIA vuole 20 vetture ufficiali nel WRC entro 5 anni

A fine 2019 il WRC ha perso un costruttore del calibro di Citroen. Una defezione importante, che a prima vista va a ridurre le attese per un campionato florido che negli ultimi anni ha regalato le annate più incerte e al fulmicotone di tutte quelle a 4 ruote patrocinate dalla FIA.

In realtà, nel 2020 le vetture WRC Plus che prenderanno il via del Mondiale non saranno affatto meno dello scorso anno. Certo, manca sempre un costruttore, ma la deroga fatta dalla FIA che permetterà ai team di schierare una quarta macchina e la assidua presenza di una terza Ford Fiesta del team M-Sport andrà a riequilibrare il parco partenti.

La FIA, però, guarda avanti. E ha due obiettivi ben precisi: aumentare vetture WRC e Costruttori presenti nel Mondiale nel prossimo lustro, ossia incrementare il parco partenti e le Case impegnate entro 5 anni.

A rivelarlo è stato il direttore della divisione rally della FIA, l'ex team principal di Citroen Racing Yves Matton. "Sarebbe un sogno parlare di 20 WRC, ma passo dopo passo stiamo lavorando per mettere in atto gli strumenti che servono per avere 20 vetture. Sarà un lungo processo, parliamo di un lasso di tempo di 5 anni, ma questo è l'unico modo per raggiungere questo obiettivo".

Al momento Matton si accontenta di avere vetture ufficiali anche nel WRC2, categoria riformata dopo appena un anno dedicata a piloti e Case: "Le modifiche apportate a WRC2 e WRC2 sono davvero importanti per i nostri obiettivi".

Matton spera inoltre di veder tornare piloti privati al volante di WRC: "Sappiamo che alcuni dei Costruttori sono interessati a vendere automobili e sappiamo che alcuni di loro stanno mostrando una maggior flessibilità a trovare piloti che potrebbero guidare queste macchine".

"Si tratterà di vetture con specifiche WRC Plus, ma di omologazione leggermente più vecchia rispetto a quelle ufficiali. Ci stiamo lavorando perché abbiamo capito che ha senso per loro immettere nel mercato quel tipo di vetture".

Le cose, poi, potrebbero migliorare con l'introduzione del nuovo regolamento tecnico che entrerà in vigore nel 2022, assieme alla propulsione ibrida da usare nei centri cittadini e come ulteriore spinta al motore termico nelle Super Speciali. Alcune Case hanno già mostrato interesse a entrare, per cui il numero di WRC ufficiali potrebbe incrementare andando di pari passo all'aumento di Case impegnate nel WRC.

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
1/15

Foto di: Hyundai Motorsport

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
2/15

Foto di: Hyundai Motorsport

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
3/15

Foto di: Hyundai Motorsport

Livrea M-Sport
Livrea M-Sport
4/15

Foto di: M - Sport

Livrea M-Sport
Livrea M-Sport
5/15

Foto di: M - Sport

Livrea M-Sport
Livrea M-Sport
6/15

Foto di: M - Sport

Sebastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Yaris WRC
Sebastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Yaris WRC
7/15

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Yaris WRC
Sebastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Yaris WRC
8/15

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Yaris WRC
Sebastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Yaris WRC
9/15

Foto di: Toyota Racing

Sébastien Loeb, Daniel Elena, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Sébastien Loeb, Daniel Elena, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
10/15

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
11/15

Foto di: M - Sport

Elfyn Evans, Scott Martin, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Elfyn Evans, Scott Martin, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
12/15

Foto di: M - Sport

Dani Sordo, Carlos del Barrio, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Dani Sordo, Carlos del Barrio, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
13/15

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
14/15

Foto di: M - Sport

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
15/15

Foto di: Toyota Racing

condivisioni
commenti
WRC: parte a Monte-Carlo la stagione di Scandola e Hyundai Italia
Articolo precedente

WRC: parte a Monte-Carlo la stagione di Scandola e Hyundai Italia

Prossimo Articolo

WRC: incidente per Ogier con la Toyota nei test per Monte-Carlo

WRC: incidente per Ogier con la Toyota nei test per Monte-Carlo
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021