Citroen e Meeke tornano al successo in Spagna. Ogier e M-Sport titoli vicini!

C3 devastante su asfalto e Meeke per una volta perfetto. Ogier secondo e a un passo dal titolo dopo il ritiro di Neuville. Per Hyundai un fine settimana da dimenticare.

Un riscatto inaspettato, improvviso, ma quantomai veemente e roboante. Citroen Racing e Kris Meeke tornano alla vittoria dopo un periodo che definire difficile è poco grazie a una prestazione convincente - a tratti sontuosa specialmente sull'asfalto - che ha portato al successo al RallyRACC Catalunya, terzultimo appuntamento del Mondiale Rally 2017.

Dopo aver controllato nel corso della prima tappa svolta su sterrato, Meeke ha cambiato marcia con l'arrivo delle speciali su asfalto e da quel momento in poi non ce n'è stato più per nessuno. Un autentico dominio del nord-irlandese, sublimato dalle 5 vittorie di fila nella terza tappa che hanno rafforzato una prestazione già perfetta siglata al sabato.

Per Meeke si tratta della seconda vittoria stagionale, la quinta della carriera nel WRC. Per Citroen è il 98esimo successo assoluto nel Mondiale Rally, un traguardo eccezionale seppure sia arrivato in un'annata a tratti disgraziata, che ha però costretto gli uomini di Satory a porre le basi per il futuro.

Se Citroen può finalmente sorridere, M-Sport esce vincitrice dalla Catalogna. Il Mondiale Costruttori sarà solo una formalità e sarà certamente festeggiato nella gara di casa, il Rally di Gran Bretagna (ultimo appuntamento europeo della stagione prima dell'epilogo in Australia).

Il secondo e il terzo posto portato a casa da Sébastien Ogier e da Ott Tanak è la fotografia del lavoro fatto in questa stagione che, in appena un anno, è riuscito a dimenticare anni di stenti per riportarsi in vetta a un mondiale difficile e competitivo come il WRC.

Il RallyRACC Catalunya sarà probabilmente il vero spartiacque della stagione, perché il ritiro di Thierry Neuville avvenuto nella PS16 ha spianato la strada verso i titoli mondiali 2017 proprio a Sébastien Ogier e al team M-Sport. Alla squadra di Cockermouth basterà praticamente arrivare al traguardo in Gran Bretagna per cogliere un iride pazzesco, da team privato contro Case ufficiali.

Sarebbe un bello smacco per Ford, che continua a tergiversare e a non prendere decisioni riguardo un possibile rientro nel WRC dal 2018. Per Ogier, invece, si tratterebbe del quinto titolo mondiale Piloti consecutivo, quello della costanza, perché è proprio sulla regolarità che ha costruito la sua stagione. Probabilmente Neuville ha prevalso su di lui dal punto di vista prestazionale, ma la consistenza del francese è stata eccezionale e irripetibile per gli avversari.

Neuville, però, può recriminare per un guasto sulla sua Hyundai i20 Coupé WRC avvenuto nella PS9, mentre si era portato a 1" da Ogier dopo aver sbagliato la scelta di gomme nella prima giornata. Il belga ha dovuto rallentare a causa di un problema idraulico che lo ha spedito a quasi 1 minuto dai primi. La rimonta è riuscita solo parzialmente, poi nella PS16 il ritiro dovuto a una roccia colpita a bordo strada che ha divelto la sospensione anteriore destra.

Il weekend nero per la Hyundai è stato sublimato poi nella PS12 con Andreas Mikkelsen e Daniel Sordo costretti al ritiro perché entrambi hanno colpito la stessa roccia che affiorava da un fossato poco profondo. Una vera beffa per il team di Alzenau, che fino a quel momento aveva visto Mikkelsen dominare la prima tappa su sterrato e Sordo portarsi in seconda posizione assoluta dopo un avvio eccellente di seconda tappa.

Il fine settimana della Toyota è stato salvato dall'eccellente Juho Hanninen. L'esperto finlandese è stato autore di una rimonta da antologia nella seconda tappa che lo ha portato dalla nona alla quarta posizione a suon di crono rapidissimi. Nell'ultima giornata ha dovuto difendersi dall'assalto di Neuville, respinto però nella maniera migliore.

Da dimenticare il fine settimana di Latvala, costretto al ritiro al termine della PS5 a causa di un guasto all'impianto di lubrificazione del motore della sua Yaris. Il danno, causato probabilmente da una pietra nel corso della prova, è stato così esteso che il finnico non è più rientrato in gara. Esapekka Lappi, invece, stava portando a termine un weekend solido su asfalto, ma a poche prove dal termine ha commesso un errore e ha capottato la sua Yaris, buttando all'aria l'occasione di poter fare bene anche in questo weekend.

Mads Ostberg è stato autore di una gara eccellente sia su sterrato che su asfalto. Il quinto posto finale lo incorona miglior pilota privato dell'evento catalano. Il sesto posto di Stéphane Lefebvre sigilla il weekend di Citroen Racing. Per una volta il francese ha dato prova di grande coraggio quando ha staccato il quinto tempo di speciale nella PS18 nonostante la mancanza dell'interfono, dunque delle note del navigatore Gabin Moreau.

Per quanto riguarda le classifiche Mondiali, Ogier comanda con 198 punti sul compagno di squadra Ott Tanak che ne ha 161 e Thierry Neuville, fermo oa 160. M-Sport domina il Costruttori con 358 punti contro i 275 della Hyundai e i 225 della Toyota.

Per quanto riguarda il WRC2, strepitosa vittoria di Teemu Suninen al volante della Ford Fiesta R5 EVO2. Il finlandese ha preceduto la Skoda Fabia R5 di Jan Kopecky e quella privata del norvegese Veiby. Settimo di categoria Simone Tempestini e 14esimo assoluto.

RallyRACC Catalunya - Classifica finale

PosizionePilota/navigatoreVetturaTempo/distacco
1 Meeke/Nagle Citroen C3 WRC Plus 3.01'21”1
2 Ogier/Ingrassia Ford Fiesta WRC Plus +28"0
3 Tanak/Jarveoja Ford Fiesta WRC Plus +33"0
4 Hanninen/Lindstrom Toyota Yaris WRC Plus +54"1
5 Ostberg/Eriksen Ford Fiesta R5 EVO2 +2'26"2*
6 Lefebvre/Moreau Citroen C3 WRC Plus +2'43"0
7 Evans/Barritt Ford Fiesta WRC Plus +4'37"4**
8 Suninen/Markkula Ford Fiesta R5 EVO2 +8'22"7
9 Kopecky/Dresler Skoda Fabia R5 +8'54"5
10 Veiby/Skjaermoen Skoda Fabia R5 +9'04"8

* 20" di penalità per un ritardo al Controllo Orario alla PS12
** 10" di penalità per un ritardo al Controllo Orario alla PS12

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Spagna
Articolo di tipo Gara