Citroen cerca riscatto in Svezia e risposte sulla competitività della C3

Dopo il deludente debutto a Monte-Carlo, il team Citroen Racing cerca riscatto immediato in Svezia, dove tenterà di capire il reale valore della nuova C3 WRC Plus. Al volante ci saranno Meeke e Breen.

Citroen cerca riscatto in Svezia e risposte sulla competitività della C3
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke tamponato durante il trasferimento
Gabin Moreau, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team

Citroen era arrivata al Rally di Monte-Carlo con aspettative piuttosto alte, seppur celate in via ufficiale agli organi di stampa. L'ottimismo derivava dai test svolti con la nuova C3 WRC Plus, che aveva soddisfatto piloti e gli ingegneri diretti da Laurent Fragosi, ma i risultati raccolti al termine della gara nel Principato hanno messo tutto in discussione.

Meeke e Lefebvre sottotono

Kris Meeke in questo Mondiale è uno dei favoriti per la vittoria finale, ma a Monte-Carlo è partito con il piede sbagliato risultando protagonista di un incidente nella PS4, in cui ha rovinato la sospensione posteriore destra. Questo non gli ha consentito di proseguire la gara ed è stato costretto ad attendere il giorno successivo per ripartire con la formula del Rally2. Dulcis in fundo, Meeke è stato tamponato al termine della giornata di sabato nel corso del trasferimento da Gap a Monte-Carlo da una vettura fuori gara. Una vera beffa che ha concluso un fine settimana iniziato male e terminato peggio.

Ora il nord-irlandese sarà chiamato all'immediato riscatto in uno degli appuntamenti che ama di più, ovvero il Rally di Svezia. "Sarà difficile avere piena confidenza nel prossimo appuntamento. Abbiamo imparato la lezione dopo Monte-Carlo e arriveremo più forti al prossimo evento. La stagione è lunga e il Rally di Svezia è una delle mie gare preferite. In teoria, andrò là per vincere".

La C3 sul banco degli imputati

Oltre al clamoroso errore di Meeke nella PS4, agli addetti ai lavori non è sfuggito il comportamento sotto tono della nuova C3 WRC Plus. La vettura francese era data tra le favorite nonostante fosse al debutto, eppure - a differenza della Toyota Yaris - non ha lasciato intravedere nulla riguardo il proprio potenziale.

Certo, la prematura uscita di strada di Meeke non ha aiutato nella valutazione dei crono nell'arco di tutta la gara francese, eppure nemmeno Stéphane Lefebvre ha brillato. L'unica speciale vinta è arrivata l'ultimo giorno, nel primo dei due passaggi previsti sul Col de Turini. Ma bisogna sottolineare come i principali protagonisti della gara avessero scelto di salvaguardare le gomme in vista delle due speciali conclusive (la penultima, poi, è stata annullata per il troppo pubblico presente sulla speciale).

Matton fiducioso delle potenzialità della C3

Chi è rimasto più deluso dalla falsa partenza stagionale è certamente stato Yves Matton. Il boss di Citroen Racing, però, non fa drammi. E' ancora troppo presto per essere preoccupati delle prestazioni della vettura che, a conti fatti, era fuori gara dopo poche decine di chilometri.

"Siamo tornati a lavorare con calma e determinazione dopo Monte-Carlo. Analizzando la nostra gara abbiamo notato come le scarse performance alla vettura siano attribuibili a una serie di problemi o incidenti isolati, il più delle volte difficili da prevedere. Rimaniamo fiduciosi riguardo il nostro potenziale e speriamo di poter fare meglio in Svezia. Ancora una volta Kris dovrebbe essere in grado di vincere".

Breen sulla seconda C3 in Svezia

Se Lefebvre ha deluso nella gara d'apertura, in Svezia toccherà a Craig Breen correre sulla seconda Citroen C3 WRC Plus. Il pilota irlandese ha mostrato nel 2016 di essere già calato perfettamente nel ruolo di pilota veloce, a tratti molto veloce, e affidabile.

A Monte-Carlo ha impressionato al volante della "vecchia" DS3 WRC 2016 chiudendo la gara al quinto posto, ma questa volta debutterà al volante della C3 per portare quell'esperienza che a Lefebvre manca e, a dire la verità, anche quel pizzico di talento in più.

Per Citroen il Rally di Svezia non sarà certo il banco prova che farà da cartina tornasole per la stagione e timbro finale sulla competitività della C3. Le condizioni atmosferiche che spesso si trovano nella nazione scandinava sono troppo particolari per fare testo sul lungo periodo, ma è chiaro che in Citroen si attendano una risposta in termini cronometrici e di risultati per poter guardare al prosieguo della stagione con la fiducia avuta per tutto il corso dei test svolti l'anno passato con la macchina nuova.

condivisioni
commenti
Skoda svela la livrea definitiva che userà nel Mondiale WRC2 2017
Articolo precedente

Skoda svela la livrea definitiva che userà nel Mondiale WRC2 2017

Prossimo Articolo

Prende il via oggi il Rally di Svezia: ecco la Entry List ufficiale

Prende il via oggi il Rally di Svezia: ecco la Entry List ufficiale
Carica commenti
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021
WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori Prime

WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto a Monza l'ottavo e ultimo titolo WRC assieme. Ecco qual è la loro eredità, al di là dei titoli, delle vittorie e del loro nome già nell'Olimpo dei più grandi del Motorsport.

WRC
25 nov 2021
Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione! Prime

Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione!

In questo nuovo video di Motorsport.com, Giacomo Rauli e Beatrice Frangione commentano le prestazioni dei protagonisti dell'ACI Rally Monza. Ecco i promossi e i bocciati dell'ultimo appuntamento del mondiale WRC 2021.

WRC
23 nov 2021
WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna? Prime

WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna?

Thierry Neuville ha dominato il Rally di Spagna, ma ha rischiato di perdere tutto a causa di un problema verificatosi prima della Power Stage. Ecco di cosa si tratta.

WRC
21 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
18 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione Prime

Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione

Il Rally di Finlandia ha riaperto un mondiale che sembrava già chiuso. Merito del "ritorno" di Evans; mentre chi avrebbe dovuto tirare la zampata finale, come Ogier, porta a casa una prova totalmente incolore. Ecco le pagelle della tappa finlandese di Motorsport.com con Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
5 ott 2021
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021