GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
38 giorni
29 mag
-
30 mag
Prossimo evento tra
58 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
30 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
86 giorni
Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
MotoGP
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
29 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
43 giorni
WRC
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
50 giorni
WSBK
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
37 giorni
Formula E
27 feb
-
29 feb
Evento concluso
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
65 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
23 apr
-
25 apr
Prossimo evento tra
22 giorni

Terzo miglior tempo al debutto per la STARD elettrica

condivisioni
commenti
Terzo miglior tempo al debutto per la STARD elettrica
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
28 dic 2016, 13:44

La Hiper, prima auto da rally a emissioni zero, che ha esordito con Manfred Stohl in modo positivo nella Race of Austrian Champions a Greinbach, ha patito solo un’errata scelta di gomme sul viscido.

Manfred Stohl, STARD Peugeot
Manfred Stohl, STARD Peugeot
Manfred Stohl, STARD Peugeot
Manfred Stohl, STARD Peugeot
Manfred Stohl, STARD Peugeot
Manfred Stohl, STARD Peugeot
STARD Hiper in azione
STARD Hiper
STARD Hiper
STARD Hipe
STARD Hipe

Doveva arrivare ed è arrivato. Seguendo in maniera lineare un programma di test definito con largo anticipo, la STARD Hiper a propulsione elettrica ha compiuto il proprio esordio agonistico contro le più convenzionali vetture da Rally e da Rallycross nel corso della Race of Austrian Champions nel fine settimana del 6 novembre, gara tenutasi presso l’ex tracciato della serie europea.

L'auto è attualmente configurata con specifiche da Rally e si è confrontata in tale categoria con alcuni dei migliori rivali, fra i quali lo RX Team Austria di proprietà di Max Pucher, campione nazionale del Paese alpino e del mondo di Rallycross, il quale ha portato in pista un “prototipo” Ford Fiesta in assetto FIA, il salisburghese Hermann Neubauer sulla Ford Fiesta WRC Rally 4WD, il vice campione nazionale Günter Knobloch su Mitsubishi Lancer EVO 9 e Michael Reischer con una Mazda 323 GTR. 

Il pilota e titolare della STARD, che in passato è stato campione del mondo di Gruppo N, ha diretto la maggior parte dei collaudi dinamici della macchina ed è entrato in azione anche a Greinbach.

"Questo è stato il primo contatto della Hiper con una concorrenza non soltanto qualificata, ma anche con veicoli alimentati convenzionalmente. Vi ricordo che attualmente abbiamo l'auto in configurazione da rally", aveva ricordato Manfred Stohl a Motorsport.com alla vigilia dell’esordio. "Ero molto felice e allo stesso tempo curioso di vedere, finalmente, come la nostra STARD Hiper MK1 si sarebbe rivelata in tali circostanze". 

 

La location austriaca, che precedentemente è stata una regolare tappa nel calendario del Campionato Europeo di Rallycross, dispone di superfici asfaltate e sterrate e presentava condizioni della pista perfette per presiedere allo sviluppo di una vettura da Rally, a maggior ragione se spinta da un’unità motrice elettrica.

Il vero potenziale del bolide ecologico si è svelato quando ha segnato fugacemente il secondo miglior tempo e poi ha effettuato una semplice dimostrazione delle proprie performance anziché... gareggiare. "Nonostante le avversità con le gomme al mattino, la prima apparizione del nostro nuovo gioiello è stata un successo".

Ma Manfred Stohl ha voglia di entrare nei dettagli: “È stata una giornata particolarmente difficile per noi quella alla ROAC, sul PS Racing Center Greinbach. Ad essere sinceri, siamo già contenti del fatto che tutto abbia funzionato perfettamente in questo primo nostro test funzionale con la Hiper MK1 in condizioni di gara”.

E ancora: “Anche se la scelta delle gomme per la manche di qualifica è stato troppo ottimistica per le condizioni di scivolosità del circuito e ciò ci ha impedito di arrivare alle finali, nessuno ci ha impedito di stampare quello che, fino a quel momento, sarebbe stato il terzo miglior tempo sul giro dopo la manche di qualifica!”.

In conclusione: “C’è anche ancora del lavoro da fare per la gestione della coppia motrice sull'asse anteriore per evitare sottosterzo, in caso di superfici particolarmente sdrucciolevoli. Il lavoro di sviluppo però continua...”, secondo il driver austriaco.

Prossimo Articolo
Gigi Galli e la Kia Rio al via anche del World RX di Germania

Articolo precedente

Gigi Galli e la Kia Rio al via anche del World RX di Germania

Prossimo Articolo

La STARD lavora al recupero di energia per gli... sterrati!

La STARD lavora al recupero di energia per gli... sterrati!
Carica commenti