Shanghai, libere 1:Audi all'attacco

Secco uno-due per le R18 davanti alle Porsche che non hanno cercato il tempo. Dominio delle 991 in GTEPRO

Shanghai, libere 1:Audi all'attacco
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
#7 Audi Sport Team Joest Audi R18 e-tron quattro
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#1 Toyota Racing Toyota TS040 Hybrid
#92 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Frédéric Makowiecki, Patrick Pilet
#96 Aston Martin Racing Aston Martin Vantage GTE
#71 AF Corse Ferrari 458 GTE: Davide Rigon, James Calado
#99 Aston Martin Racing V8 Aston Martin Vantage GTE: Fernando Rees, Alex MacDowall, Richie Stanaway

Inizio all'insegna dell'Audi per la penultima corsa del WEC, la 6 Ore di Shanghai, che potrebbe decidere l'assegnazione del titolo iridato costruttori nella classe maggiore e che rappresenta anche l'ultima spiaggia per la Casa di Ingolstadt per agguantare l'iride assegnato ai piloti. Non per niente le due R18 e Tron Quattro, ancora con la configurazione aerodinamica utilizzata al Fuji sono subito partite a spron battuto sull'interessante autodromo cinese, restando al comando dal primo all'ultimo minuto dell'ora e mezza iniziale. André Lotterer, che assieme ai compagni di guida Benoit Treluyer e Marcel Faessler si trova al secondo posto nel mondiale, ha impiegato ben poco per infrangere la barriera del 1'46",andando a cogliere con 1'45"707 il miglior tempo della sessione davanti alla seconda Audi che con Lucas Di Grassi-Oliver Jarvis e Lioc Duval, ha girato in 1'46"352. Solo terze e quarta le due Porsche 919 Hybrid con i dominatori delle ultime tre corse Bernhard-Webber-Hartley accreditati di 1'46"703 e Lieb-Dumas-Jani di 1'46"928.

C'è da rilevare, però, che la prima ora e mezza di libere è servita soprattutto alla Porsche per cercare una corretta messa a punto delle due 919 che sono state spesso ai box, girando anche meno delle cugine tedesche. Un via vai da parte dei piloti di Weissach che non sembra preoccupare. " Era tutto programmato -ha commentato il team principal Andreas Seidl- abbiamo soltanto svolto il lavoro previsto, guardando soprattutto al set up di tutti i componenti in vista delle qualifiche e soprattutto della corsa "

Più staccate le due Toyota che ormai stanno con decoro concludendo un campionato che mai, tranne nella prima corsa di Silverstone, le ha viste protagoniste.  La prima sessione è iniziata con quindici minuti di ritardo rispetto alla tabella oraria ma non ha fornito particolari sorprese. In LMP2 la Oreca del team KCMG di Bradley-Howson-Tandy ha ottenuto il primo posto, pochissimo distaccata dall'ultima delle LMP1 presenti, la Rebellion di Beche-Prost e soprattutto di un soffio,  davanti alla Ligier del diretto rivale in classifica Sam Bird, all'Alpine di Paul Loup Chatin e alla seconda Ligier della G Drive di Derani-Gonzalez-Yacaman. Da sottolineare che in queste libere le prime cinque LMP2, compresa la Gibson della Strakka Racing di Jonny Kane-Danny Watts e Nick Leventis, sono tutte racchiuse in un fazzoletto, cinque decimi.

Vigilia sofferta, infine, per le Ferrari dell'AF Corse. Pur avendo cercato la messa a punto e non il tempo ad effetto Rigon e Calado sono quarti mentre Bruni e Vilander sesti in una sessione dominata dalle due Porsche 991 RSR del team Manthey con l'esemplare di spalla a quello guidato dal capoclassifica iridato Lietz che con Makowiecki ha conquistato il miglior tempo davanti ai compagni. Terza è l'Aston Martin Vantage di Richie Stanaway. Ottimo esordio cinese, infine, per la Corvette del Larbre Competition che Paolo Ruberti, Gianluca Roda e Kristian Poulsen hanno portato al primo posto tra le GTEAM davanti ai dominatori del campionato Shaytar-Basov-Bertolini.

 

condivisioni
commenti
Rigon: "A Shanghai attenti alle Aston Martin"

Articolo precedente

Rigon: "A Shanghai attenti alle Aston Martin"

Prossimo Articolo

Shanghai, Libere 2: Porsche nel duello di long run

Shanghai, Libere 2: Porsche nel duello di long run
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021