WEC: Shanghai: 4° e 5° posizione per le Ferrari in GTE-Pro

Le Ferrari 488 GTE #51 e #71 sono alle spalle della Porsche autrice della pole a Shanghai e delle due Aston Martin Vantage.

WEC: Shanghai: 4° e 5° posizione per le Ferrari in GTE-Pro

Su un tracciato storicamente ostico per le Ferrari, la 488 GTE numero 51 di AF Corse, affidata a Alessandro Pier Guidi e James Calado, partirà dalla seconda fila per la 4 ore di Shanghai, terzo round della Season 8 del FIA World Endurance Championship.

LMGTE Pro

Dopo aver atteso qualche minuto prima di scendere in pista, la 488 GTE numero 51 di James Calado otteneva il secondo miglior tempo della prima parte della sessione con 1’59”816 prima di lasciare spazio ad Alessandro Pier Guidi. Il pilota di Tortona riusciva ad abbassare ulteriormente il riferimento del compagno e, nel corso del suo ultimo crono, completava il giro in 1’59”588. Il tempo complessivo dell’equipaggio – 1’59”687 – valeva la quarta posizione a 534 millesimi dalla Porsche numero 92 in pole position.

Il primo a scendere in pista tra i piloti della 488 GTE numero 71 di AF Corse era invece Davide Rigon che, dopo aver effettuato un unico passaggio cronometrato in 1’59”880 cedeva il volante a Miguel Molina. Lo spagnolo siglava il suo miglior giro in 2’00”255, disturbato dal traffico in uno dei suoi tentativi. La media tra le due prestazioni – 2’00”067 – consegnava al duo italo-spagnolo la quinta piazzola in griglia.

L’esito della qualifica per le Ferrari è comunque buono, considerando che entrambe le vetture hanno utilizzato un unico set di gomme per tutta la sessione.

LMGTE Am

Qualifiche difficili per le vetture di Maranello nella classe LMGTE Am, dove le 488 GTE occupano le posizioni a centro gruppo, al termine di un turno che ha visto primeggiare la Porsche numero 56 del team Project 1. La migliore delle Ferrari è stata la numero 54, schierata da AF Corse e condotta in qualifica da Giancarlo Fisichella e Thomas Flohr, autori del sesto tempo combinato con 2’02”404. Alle loro spalle scatterà la vettura di MR Racing, qualificata da Kei Cozzolino e Motoaki Ishikawa a 198 millesimi dai compagni di colore. 

Decimo posto per i leader della classifica di classe, qualificati con François Perrodo e Nicklas Nielsen con il crono di 2’03”001, penalizzati dalla zavorra di prestazione che portano a bordo in funzione dei risultati sin qui ottenuti in campionato. Chiude invece lo schieramento di partenza l’equipaggio di Red River Sport che ha effettuato la sessione con Bonamy Grimes e Johnny Mowlem. Ai due inglesi non è riuscito ripetere le prestazioni delle prove libere dove avevano occupato anche la settima posizione.

Gara. Domani, alle 12:00 ora locale, prenderà il via la 4 ore di Shanghai dove le Ferrari sono chiamate a sfatare il tabù di una pista che non le ha mai viste salire sul gradino più alto del podio nella classe LMGTE Pro, così come a confermare l’ottimo avvio di stagione nella classe LMGTE Am.

condivisioni
commenti
WEC, Shanghai: la Rebellion si prende la pole sulle Ginetta

Articolo precedente

WEC, Shanghai: la Rebellion si prende la pole sulle Ginetta

Prossimo Articolo

WEC: la Rebellion batte le Toyota e vince a Shanghai!

WEC: la Rebellion batte le Toyota e vince a Shanghai!
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021