Bahrain, Qualifiche: Jani-Tandy regalano l'ultima pole alla Porsche

condivisioni
commenti
Bahrain, Qualifiche: Jani-Tandy regalano l'ultima pole alla Porsche
Guido Schittone
Di: Guido Schittone
17 nov 2017, 15:17

Velocissimo lo svizzero e bravo il britannico che ha rimediato in extremis a un errore nel suo primo giro di qualifica. I due hanno preceduto la Toyota di Conway-Lopez e la seconda 919. Rigon-Bird dominano tra le GTE PRO

L'hanno voluta con tutte le forze, anche quando sembrava che la missione fosse diventata impossibile. Così la Porsche 919 Hybrid è andata a conquistare l'ultima pole position della sua brillante carriera alla 6 Ore del Bahrain grazie a una prestazione monstre di Neel Jani, autore del nuovo primato per le LMP1 ibride, 1'39"084 il suo tempo, e alla volontà di Nick Tandy che dopo aver sbagliato il proprio giro inaugurale è risalito in vettura e con 1'39"683 è riuscito a regalare alla Casa di Weissach il primo posto al termine di una sessione tiratissima. Perché mai come in Bahrain l'equilibrio tra Porsche e Toyota sembra assoluto. Mike Conway, 1'39"517 e José Maria Lopez, 1'39"776, sono stati veloci nelle loro tornate di qualifica. Meno gli altri due equipaggi delle due Case: Hartley e Bernhard sono terzi con una media di 1'40"011 con un bel tempo del tedesco, 1'39"738, mentre Nakajima e Davidson sono quarti con l'inglese che ha avuto un giro ben poco felice, 1'41"003.

È chiaro che la corsa tra i quattro equipaggi delle LMP1 sarà molto ravvicinata. Sia Porsche sia Toyota hanno simulato parecchio nel corso delle sessioni libere e si affideranno a differenti strategie anche in materia di gomme con la Porsche in pole che comunque ha dovuto percorrere tre giri in più, quelli di lancio e di rientro e di seconda qualifica per Tandy, che in teoria potrebbe pesare nell'arco della corsa.

Sorprese invece si sono avute in LMP2 con l'Alpine di Negrao-Menezes prima davanti all'Oreca di Laurent-Ho Pin Tung e alla vettura leader del mondiale di Canal e Senna. Penalizzata per non aver rispettato i limiti della pista la seconda Rebellion di Piquet.

La Ferrari senza fatica tra le GTE

Molto più semplice del previsto la pole position ottenuta dalla Ferrari di Davide Rigon e Sam Bird tra le GTE PRO. I due hanno dominato in lungo e in largo rifilando un distacco pesante, tre decimi e trenta, a tutti gli altri, ad iniziare dall'Aston Martin Vantage di Darren Turner e Johnny Adam. Il punto guadagnato per la pole indirettamente può fornire un aiuto ai loro compagni James Calado e Alessandro Pier Guidi che in ogni caso, con una strategia differente, sono saliti senza prendersi eccessivi rischi al quarto posto, subito dietro la Ford Gt di Harry Tincknell e di Andy Priaulx ma davanti sia alla favorita Vantage di Thiim-Sorensen sia ai diretti rivali Richard Lietz e Freddy Makowiecki che pensando alla corsa hanno scelto un assetto di compromesso tra la prestazione e l'affidabilità dei pneumatici.

In crisi invece la seconda Ford con Mücke al quale sono stati annullati tutti i tempi per tagli di pista all'interno dell'ultima curva e che quindi dovrà partire in ultima fila, essendo stata guidata dal solo Olivier Pla. Pole invece per Lamy-DallaLana con l'Aston Martin Vantage tra le GTe AM davanti alla Ferrari di Griffin-Mok e alla Porsche di Cairoli, autore della solita prestazione importante, e Christian Ried. Non ci voleva perché il trio Aston guadagna un altro punto in classifica in virtù del loro primo posto.

Classifica LMP1-LMP2

Cla#PilotiAutoClassGiriTempoGapDistaccokm/h
1 1 germany André Lotterer 
switzerland Neel Jani 
united_kingdom Nick Tandy 
Porsche 919 Hybrid LMP1 2 1'39.383     196.041
2 7 japan Kamui Kobayashi 
united_kingdom Mike Conway 
argentina José María López 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 2 1'39.646 0.263 0.263 195.524
3 2 germany Timo Bernhard 
new_zealand Brendon Hartley 
new_zealand Earl Bamber 
Porsche 919 Hybrid LMP1 2 1'40.011 0.628 0.365 194.810
4 8 united_kingdom Anthony Davidson 
japan Kazuki Nakajima 
switzerland Sébastien Buemi 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 2 1'40.774 1.391 0.763 193.335
5 36 france Nicolas Lapierre 
brazil André Negrao 
united_states Gustavo Menezes 
Alpine A470 LMP2 2 1'47.227 7.844 6.453 181.700
6 38 united_kingdom Oliver Jarvis 
china Ho-Pin Tung 
france Thomas Laurent 
Oreca 07 LMP2 2 1'47.612 8.229 0.385 181.050
7 31 brazil Bruno Senna 
france Julien Canal 
france Nicolas Prost 
Oreca 07 LMP2 2 1'47.721 8.338 0.109 180.867
8 26 france Loïc Duval 
russia Roman Rusinov 
france Leo Roussel 
Oreca 07 LMP2 2 1'47.989 8.606 0.268 180.418
9 25 russia Vitaly Petrov 
switzerland Simon Trummer 
mexico Roberto Gonzalez 
Oreca 07 LMP2 2 1'48.176 8.793 0.187 180.106
10 24 france Jean-Éric Vergne 
united_kingdom Ben Hanley 
united_kingdom Matt Rao 
Oreca 07 LMP2 2 1'48.374 8.991 0.198 179.777
11 28 france François Perrodo 
france Emmanuel Collard 
france Matthieu Vaxivière 
Oreca 07 LMP2 2 1'48.386 9.003 0.012 179.757
12 13 brazil Nelson Piquet Jr. 
denmark David Heinemeier Hansson 
switzerland Mathias Beche 
Oreca 07 LMP2 2 1'48.387 9.004 0.001 179.755
13 37 china David Cheng 
france Tristan Gommendy 
united_kingdom Alex Brundle 
Oreca 07 LMP2 2 1'49.102 9.719 0.715 178.577

Classifica GTE

Cla#PilotiAutoClassGiriTime1Time2Avg TimeGapDistaccokm/h
1 71 united_kingdom Sam Bird 
italy Davide Rigon 
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 2 1'56.021 1'56.046 1'56.033     167.910
2 97 united_kingdom Darren Turner 
united_kingdom Jonathan Adam 
Aston Martin Vantage LMGTE PRO 2 1'56.289 1'56.455 1'56.372 0.339 0.339 167.421
3 67 united_kingdom Harry Tincknell 
guernsey Andy Priaulx 
Ford GT LMGTE PRO 2 1'56.582 1'56.344 1'56.463 0.430 0.091 167.290
4 51 united_kingdom James Calado 
italy Alessandro Pier Guidi
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 2 1'56.597 1'57.165 1'56.881 0.848 0.418 166.692
5 95 denmark Marco Sorensen 
denmark Nicki Thiim 
Aston Martin Vantage LMGTE PRO 2 1'56.768 1'57.270 1'57.019 0.986 0.138 166.496
6 91 austria Richard Lietz 
france Frédéric Makowiecki 
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 2 1'57.156 1'57.877 1'57.516 1.483 0.497 165.791
7 92 denmark Michael Christensen 
france Kevin Estre 
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 2 1'57.357 1'57.687 1'57.522 1.489 0.006 165.783
8 66 germany Stefan Mücke 
france Olivier Pla 
Ford GT LMGTE PRO 2 1'57.588   1'57.588 1.555 0.066 165.690
9 98 portugal Pedro Lamy 
canada Paul Dalla Lana 
austria Mathias Lauda 
Aston Martin Vantage LMGTE AM 2 1'59.328 2'00.895 2'00.111 4.078 2.523 162.209
10 61 ireland Matt Griffin 
malaysia Mok Weng Sun 
japan Keita Sawa 
Ferrari 488 GTE LMGTE AM 2 2'01.956 1'58.615 2'00.285 4.252 0.174 161.975
11 77 germany Christian Ried 
italy Matteo Cairoli 
germany Marvin Dienst 
Porsche 911 RSR (991) LMGTE AM 2 1'58.785 2'02.005 2'00.395 4.362 0.110 161.827
12 54 italy Francesco Castellacci 
spain Miguel Molina 
switzerland Thomas Flohr 
Ferrari 488 GTE LMGTE AM 2 2'00.034 2'02.671 2'01.352 5.319 0.957 160.551
13 86 united_kingdom Michael Wainwright 
united_kingdom Ben Barker 
australia Nick Foster Jr. 
Porsche 911 RSR (991) LMGTE AM 0          
Prossimo articolo WEC
La russa BR1 sarà schierata anche dal team americano DragonSpeed

Previous article

La russa BR1 sarà schierata anche dal team americano DragonSpeed

Next article

Il FIA WEC rivela i risultati del sondaggio globale

Il FIA WEC rivela i risultati del sondaggio globale