WEC | Pierson già nella storia: successo a Sebring a 16 anni!

Il ragazzino della United si impone in Classe LMP2 all'esordio nel Mondiale sulla Oreca #23 condivisa con Jarvis e Di Resta. Un risultato straordinario che fa ben sperare per il futuro.

WEC | Pierson già nella storia: successo a Sebring a 16 anni!
Carica lettore audio

La prima gara della stagione 2022 del FIA World Endurance Championship ha già una storia da raccontare e un primato registrato.

Vincendo la 1000 Miglia di Sebring, Joshua Pierson è diventato il più giovane pilota ad imporsi nel Mondiale Endurance, per la precisione a 16 anni, 1 mese e 4 giorni.

Un record che lo statunitense ha centrato sul terreno di casa in Classe LMP2 condividendo la Oreca 07-Gibson #23 con Paul Di Resta ed Oliver Jarvis.

Ingaggiato già al termine dell'anno scorso, Pierson ha intrapreso un programma di crescita e sviluppo con United che lo ha già portato a dire la sua nella massima serie endurance, fra l'altro piazzandosi davanti a rivali molto più quotati come i compagni di squadra della #22 (Owen/Albuquerque/Hanson), le due Jota e le due WRT.

"Con United siamo a tre su tre, ora testa subito a Spa!", ha detto al traguardo il giovanissimo americano, che già si era tolto soddisfazioni in Asian Le Mans Serie a febbraio, ma ovviamente in una griglia di livello molto meno competitivo.

"Ho fatto anche un triplo turno di guida, è stato durissimo gestire le gomme perché si degradavano parecchio".

"In macchina faceva anche un gran caldo, ma alla fine la strategia ha funzionato, per cui ringrazio il team. Sono stati fantastici, la macchina era perfetta e questo risultato significa moltissimo per me, è veramente importante".

#23 United Autosports Usa Oreca 07 - Gibson: Paul di Resta, Oliver Jarvis, Joshua Pierson

#23 United Autosports Usa Oreca 07 - Gibson: Paul di Resta, Oliver Jarvis, Joshua Pierson

Photo by: JEP / Motorsport Images

I complimenti a Pierson arrivano anche da parte dei suoi compagni di squadra, gli esperti Di Resta e Jarvis.

"E' stata dura rimontare dopo le Qualifiche, ci sono voluti circa cinque stint per arrivare dove volevamo essere e in testa - dice lo scozzese - Siamo riusciti a rimanere davanti. È stata una lunga settimana, ma Josh ha fatto un lavoro incredibile, guidando molto bene".

"Con il triplo stint lo abbiamo messo alla prova! Per United il risultato è una motivazione in più per la prossima gara. Ovviamente, sarò di nuovo nel WEC con la Peugeot più avanti nel corso dell'anno, ma è stato bello riprendere quello che avevamo fatto insieme qualche anno fa".

Jarvis aggiunge: "Incredibile inizio d'anno. Voglio solo dire un enorme grazie alla squadra, hanno fatto un lavoro fenomenale per tutta la settimana. Per Josh è un inizio di carriera straordinario, prima vittoria WEC a 16 anni".

"Un grande ringraziamento va anche a Paul. Ha fatto un gran lavoro durante la gara per lasciarmi fresco per la gara IMSA di sabato. Eravamo venuti qui con grandi aspettative e penso che saremmo stati felici già con un podio, ma vincere è incredibile. Una grande gara da vincere e un ottimo modo per iniziare l'anno".

E naturalmente Pierson sarà anche il più giovane al via della 24h di Le Mans, per cui occhi apertissimi su cosa potrà fare questo interessantissimo ragazzo.

Leggi anche:
condivisioni
commenti
WEC | Alpine e Porsche 'fulminano' tutti trionfando a Sebring
Articolo precedente

WEC | Alpine e Porsche 'fulminano' tutti trionfando a Sebring

Prossimo Articolo

WEC | AF Corse, primo centro in LMP2: "Gran inizio, avanti così"

WEC | AF Corse, primo centro in LMP2: "Gran inizio, avanti così"