WEC | Peugeot a Monza in umiltà: "Confronto coi rivali d'obbligo"

L'esordio alla 6h brianzola della 9X8 Hypercar non è il traguardo agognato dalla squadra del Leone, ma un nuovo punto di partenza per capire come procedere coi lavori avendo in mano i dati e tutto ciò che porta un fine settimana di gara vero e proprio.

WEC | Peugeot a Monza in umiltà: "Confronto coi rivali d'obbligo"
Carica lettore audio

La Peugeot porterà finalmente all'esordio nel FIA World Endurance Championship la 9X8, Hypercar futuristica che alla 6h di Monza andrà per la prima volta ad incrociare le armi con le rivali Toyota, Glickenhaus e Alpine.

Per la squadra francese si tratta di un punto di svolta importante in un programma lanciato ormai un anno fa e giunto alla tanto agognata prima uscita in gara del mezzo, presente negli esemplari #93 e #94 in Classe Hypercar.

Nelle ultime settimane i lavori di messa a punto sono proseguiti al simulatore di Satory, per capire quali mappature adottare sul Tempio della Velocità, e al Motorland Aragon, dove il test finale ha portato al raggiungimento dei 15.000km di test tramite anche una simulazione gara di 36 ore.

Anche Monza sarà però presa dal team del Leone con i presupposti di una prova in un contesto competitivo, anche perché l'obiettivo è sviluppare il mezzo ed essere competitivi nel 2023.

Peugeot 9x8

Peugeot 9x8

Photo by: Peugeot Sport

“Dopo una fase indispensabile di test e sviluppo, e migliaia di chilometri percorsi su diversi circuiti, la Peugeot 9X8, i piloti e la squadra si apprestano ad affrontare la prossima sfida: gestire i requisiti e le esigenze di un intero weekend di gara in diretta competizione con i nostri rivali, imparando a conoscere il comportamento della nostra auto in gara e a gestire le diverse procedure di sicurezza", ha dichiarato il Direttore Tecnico, Olivier Jansonnie.

"La nostra strategia per Monza è molto semplice: dare il meglio di noi stessi in ogni momento, con un approccio umile ma sicuro. Il nostro obiettivo è chiaro: imparare il più possibile su ogni aspetto della 9X8 in un ambiente competitivo. È ovvio che siamo ansiosi di vedere come ci confronteremo con gli altri team e le altre vetture, ma soprattutto non vediamo l'ora di raccogliere il tipo di dati e di informazioni che si possono ottenere solo correndo in gara”.

Jean Marc Finot, Direttore di Stellantis Motorsport, ha aggiunto: “Questo debutto in gara segna il completamento della prima fase della nostra missione: abbiamo costruito un team ed una hypercar LMH interamente basati su conoscenze e tecnologia del Team Peugeot per competere nel FIA WEC e alla 24 Ore di Le Mans".

"Questa gara a Monza segna l'inizio di una nuova era nelle gare di durata per noi: l'obiettivo è lottare per le vittorie e dimostrare l'eccellenza della tecnologia di elettrificazione del marchio Peugeot. Arriviamo a Monza contro avversari che hanno molti anni di esperienza nella categoria, quindi rimaniamo realisti riguardo alla sfida che abbiamo di fronte, ma siamo spinti da vera determinazione, entusiasmo e ambizione!”

Peugeot 9x8

Peugeot 9x8

Photo by: Peugeot Sport

La parola passa dunque ai piloti, con Paul Di Resta pronto a calarsi nell'abitacolo della #93 assieme a Mikkel Jensen e Jean-Éric Vergne.

“Dopo il meticoloso lavoro svolto da tutti negli ultimi mesi per portare a termine questo programma, la pressione si è intensificata ulteriormente nelle due settimane precedenti la prima gara. È palpabile e devo ammettere che l'atmosfera mi piace. Non sottovalutiamo la sfida che ci attende, ma a un certo punto bisogna andare a correre per vedere a che punto siamo", avverte lo scozzese.

"Dobbiamo conoscere i frutti del nostro lavoro, la nostra posizione rispetto alla concorrenza, con una mentalità molto aperta. La cosa più importante è capire il nostro livello di prestazioni, scoprire il modo in cui lavoriamo insieme come squadra corse. È un momento molto emozionante vedere un'auto che debutta nelle competizioni”.

Il danese aggiunge: “Dopo una lunga ma necessaria preparazione, eccoci alla nostra prima gara! L'ambizione è quella di imparare il più possibile. Come ci confrontiamo con i nostri avversari, come cresciamo come squadra corse, la nostra strategia dei pit-stop... non lo sappiamo ancora. Ma sappiamo una cosa: vogliamo fare del nostro meglio".

"Ogni volta che Peugeot ha partecipato a una gara di endurance, ha avuto l'obiettivo di vincere, senza risparmiarsi. Oggi è ancora così. Non vedo l'ora di iniziare la mia prima gara con loro".

Carico anche il francese, grande esperto di endurance e WEC: “Amo il circuito di Monza, dove ho già corso molte volte. È davvero il tempio della velocità e credo che sia una pista ideale per iniziare il nostro programma WEC. Arriviamo con molta umiltà, con il desiderio di fare bene, grazie a tutto il lavoro svolto in precedenza. È certo che gara dopo gara il nostro ritmo aumenterà, che il nostro sviluppo continuerà".

"Peugeot Sport è una squadra iconica e con una ricca storia di successi nelle gare internazionali di durata. Il nostro obiettivo finale è quello di eguagliare, se non superare, i precedenti successi di PEUGEOT a Le Mans. È un privilegio far parte di questa storia e sono molto felice di vedere l'entusiasmo dimostrato dai tifosi per la nostra squadra e il suo ritorno alle competizioni”.

Peugeot 9x8

Peugeot 9x8

Photo by: Peugeot Sport

Dall'altra parte del box, fervono i preparativi anche per l'equipaggio #94 composto da Loïc Duval, Gustavo Menezes e James Rossiter.

“Il nostro team ha svolto un intenso lavoro di sviluppo e di preparazione negli ultimi mesi, culminato nella simulazione di una gara di endurance ad Aragón. Personalmente, cercherò di fare al meglio il mio lavoro, di fornire la migliore prestazione possibile e di correre senza commettere errori. Per tutti noi, questa prima gara è una scoperta totale", dice il transalpino.

"Inizieremo a lavorare insieme in modalità gara, non solo i membri del team/piloti ma anche gli ingegneri, i meccanici e l'intera struttura. Il nostro ritorno alle competizioni è stato annunciato da tempo, quindi sono entusiasta e non vedo l'ora di partecipare a questa prima gara, così come il resto della squadra. Sono felice di gareggiare nel mio mondo preferito, quello delle competizioni”.

Lo statunitense gli fa eco: “È stata una lunga attesa per noi e per i fan il ritorno ufficiale alle competizioni. La nostra preparazione ha coinvolto tutti gli aspetti della gara: affidabilità, prestazioni, spirito di squadra. Abbiamo consolidato con attenzione i nostri progressi fino a questa prima gara".

"Affrontiamo questo campionato con aspettative realistiche e umili. L'obiettivo per questo fine settimana è semplice: sia in termini di affidabilità che di guida, commettere il minor numero di errori possibili, guidare nel modo più saggio e vedremo a che punto siamo domenica 10 luglio nel tardo pomeriggio”.

Chiosa il britannico: “Monza è un circuito che occupa un posto speciale nella mia carriera perché ho potuto guidarvi in Formula 1. Adoro il suo tracciato classico, la velocità pura che Monza offre. Poter iniziare in questo luogo straordinario con la 9X8 sarà, a mio avviso, incredibile".

"L'obiettivo sarà quello di correre una gara pulita, di assicurarci di convalidare tutti i processi della squadra corse, di mostrare al WEC, alla concorrenza, ai nostri fan tutto il lavoro che abbiamo fatto su questa 9X8 per puntare a essere competitivi nella 24 ore di Le Mans del 2023".

"È incredibilmente emozionante partecipare al progetto di Peugeot del ritorno alle gare di durata dopo tanti anni. Credo che tutti rimarranno stupiti innanzitutto dalla bellezza della 9X8 e, naturalmente, dalla sua velocità”.

condivisioni
commenti
WEC | In Italia la Glickenhaus si fa... azzurra!
Articolo precedente

WEC | In Italia la Glickenhaus si fa... azzurra!

Prossimo Articolo

WEC | Monza, Rovera per la rivincita: "Confermiamoci competitivi"

WEC | Monza, Rovera per la rivincita: "Confermiamoci competitivi"