WEC | Pescarolo sfoglia la margherita LMH: "In ballo due marchi"

In una intervista rilasciata a Motorsport.com, il capo della squadra francese, Jocelyn Pedrono, ha specificato che sono in corso i lavori per assemblare il budget e le trattative con due Costruttori di Hypercar per il 2024.

WEC | Pescarolo sfoglia la margherita LMH: "In ballo due marchi"
Carica lettore audio

Venerdì scorso la Pescarolo Sport aveva diramato a mezzo stampa il comunicato che ufficializzava l'intenzione della squadra di entrare nel mondo delle Le Mans Hypercar con un Costruttore a partire dalla stagione 2024.

Questa mattina la nota è stata pubblicata a tutti gli effetti anche sul rinnovato sito internet del team che oggi fa capo a Jocelyn Pedrono, intenzionato a riportarlo in azione nel FIA World Endurance Championship per dare l'assalto alla vittoria assoluta anche alla celebre 24h di Le Mans.

Per ora si tratta solamente di una dichiarazione d'intenti, mentre le trattative per capire quale Casa affiancare in questo senso sono ancora in corso.

Nel comunicato si fa anche notare come il fondatore, Henri Pescarolo, non sia coinvolto in prima persona nel progetto, che quindi è totalmente in mano a Pedrono e al suo staff, in pienissima attività per arrivare alle conclusioni desiderate.

Pescarolo Sport

Pescarolo Sport

Photo by: Pescarolo Team

"E' sempre stato il nostro obiettivo tornare nell'endurance e stiamo lavorando per completare il budget perché ci sono ovviamente degli aspetti da sistemare e cifre da raggiungere", ha detto il manager transalpino a Motorsport.com.

"Siamo intenzionati a prendere parte alla Classe Hypercar con questa vettura, non con una LMDh. Ho un accordo di base con due Costruttori di LMH, ma nulla è ancora certo".

"Diciamo che il cuore tira più da una parte che dall'altra, ma per ora non posso dire niente. Ho parlato dell'acquisto di un'auto, ma anche di un supporto tecnico degno di nota".

Resta quindi da capire se Pescarolo Sport sarà in azione con team clienti di uno dei marchi che presenziano già sulla griglia del Mondiale Endurance, oppure sceglierà di affiancarne uno nuovo.

La Peugeot, ad esempio, ha già detto di essere disposta a dare la sua 9X8 LMH a clienti un domani, mentre per il 2024 sono previsti gli arrivi di Lamborghini e Alpine, che però avranno la LMDh e dunque non rientrerebbero nei piani di Pescarolo Sport stando a quello che afferma Pedrono.

Ci sono poi altri marchi che approderanno nella categoria, fra cui Vanwall con la Vandervell LMH costruita dalla ByKolles. Si attendono novità da parte della McLaren, con Zak Brown che da tempo ha espresso pareri favorevoli ad un eventuale sbarco della Casa inglese nel mondo dell'endurance coi prototipi di nuova generazione.

Ultimamente pure la DeTomaso ha presentato una nuova vettura, la P900, della quale si vocifera possa essere la base per una versione in prototipo da corsa. Fra le LMH in essere, Toyota e Glickenhaus rimangono le uniche ad aver già gareggiato nella categoria, e la squadra americana ha messo in vendita una sua 007 LMH per un potenziale team cliente.

La Ferrari invece esordirà con la sua 499P nel 2023, ma per il momento non si è parlato di squadre clienti per questo mezzo nel breve termine. Infine c'è la Isotta Fraschini di Michelotto, che dovrebbe essere presentata nei primi mesi del 2023.

Leggi anche:
condivisioni
commenti

WEC | Toyota, niente test privati da aprile: "Siamo più indietro"

Ripartono i lavori a Spa, in arrivo la tribuna de 'La Source'