WEC | Ogier, il futuro è ora: 84 giri a Sakhir con la Toyota GR010

Ogier ha esordito al volante della Hypercar Toyota GR010 Hybrid nei Rookie Test del WEC a Sakhir. 84 i giri svolti e il quinto tempo complessivo, non lontano dai compagni di squadra.

WEC | Ogier, il futuro è ora: 84 giri a Sakhir con la Toyota GR010

Sébastien Ogier, assieme a Toyota Gazoo Racing, ha progettato a lungo un test al volante della nuova Hypercar GR010 Hybrid per poter capire il suo livello e iniziare nel migliore dei modi la seconda parte della sua carriera nel motorsport, che vorrebbe fosse nel World Endurance Championship. Oggi, il progetto, è divenuto realtà.

Dopo aver provato la GR010 Hybrid al simulatore nella sede Toyota di Colonia, Ogier ha preso parte ai Rookie Test del WEC svolti lo scorso fine settimana sul tracciato di Sakhir, in Bahrain, proprio al volante della Hypercar giapponese numero 8, quella che ieri ha vinto la 8 Ore del Bahrain con Kazuki Nakajima, Brendon Hartley e Sébastien Buemi.

Per il 7 volte iridato WRC ben 84 giri in totale tra la sessione mattutina e quella pomeridiana. Al mattino ha firmato il suo miglior tempo di giornata, compiendo però 32 passaggi. Al pomeriggio Séb è stato impegnato in una serie di long run, arrivando a 52 giri complessivi.

Il run più lungo è stato compiuto proprio nella sessione pomeridiana: lo stint è durato 20 giri, con Ogier che ha avuto il supporto di Hartley e Nakajima proprio per aiutarlo nella giornata d'esordio al volante della Hypercar nipponica.

Alla fine Ogier ha ottenuto il quinto tempo di giornata in 1'50"647, circa 1"8 più lento del miglior pilota Toyota in classifica, Mike Conway, secondo dietro l'Alpine A480 Oreca-Gibson dell'esperto Nicolas Lapierre.

"E' stato un buon test, molto interessante. Ho imparato molto ma so che era solo il punto di partenza. Mi aspettavo una vettura da poter sfruttare maggiormente a livello di prestazioni, invece non puoi spingere davvero. Devi trovare la giusta traiettoria e non è facile quando hai fatto solo test al simulatore. Ma in generale sono contento di com'è andata".

Mi aspettavo maggiore carico aerodinamico in frenata. Non ho molta esperienza con queste macchine. Ho fatto un'uscita in DTM e un test in F1. Mi aspettavo una cosa più simile a quelle categoria in termini di frenata. Invece per fare quel passaggio bisogna essere molto sensibili. Se si pigia troppo, si rischia di bloccare le ruote. Questa è una delle cose che ho imparato in pista".

Difficile anche la gestione del traction control. E' qualcosa che puoi modificare, ma è difficile. In qualche modo rende la macchina più semplice da guidare, ma non ti porta a essere veloce. Frenata e traction control sono le due aree in cui ho faticato di più nella giornata di oggi".

#8 Toyota Gazoo Racing: Toyota GR010 - Hybrid: Sebastien Ogier

#8 Toyota Gazoo Racing: Toyota GR010 - Hybrid: Sebastien Ogier

Photo by: Toyota Racing

"E' stato davvero eccitante guidare la GR010 Hybrid e mi sono davvero goduto il momento in cui ho potuto guidarla", ha dichiarato Ogier alla fine del test.

"Non mi sono messo troppa pressione a livello di prestazioni e risultati, perché ci sono tanti nuovi parametri per me. Ho dovuto imparare a capire la velocità in curva, la frenata, come la vettura gira e il sistema ibrido, che è davvero qualcosa di speciale".

"Devi avere una mentalità differente per fare un giro e poi cercare di fare meglio quello dopo. E' tutto diverso per me, perché nei rally ogni curva è unica. Grazie a Toyota per questa speciale opportunità di scoprire le gare endurance".

Si è trattato dunque del primo passo nel WEC per il 7 volte campione del mondo Rally, che nel weekend che andrà dal 18 al 21 novembre darà la caccia all'ottavo e probabilmente ultimo titolo iridato della sua strepitosa carriera nel WRC.

Il test a Sakhir ha avuto lo scopo di capire il suo livello e iniziare a pianificare la stagione 2022, che dovrebbe vederlo protagonista nel Mondiale Endurance, pur non avendo ancora le idee chiare su quale vettura potrà contare.

Certamente non sarà al volante di una delle due Hypercar GR010 Hybrid. Sebbene Kazuki Nakajima abbia dichiarato l'intenzione di abbandonare Toyota, il posto del giapponese dovrebbe essere preso dal connazionale Ryo Hirakawa.

E' possibile che Ogier corra con prototipi LMP2 o vetture GT, così da prendere confidenza con le piste e i sorpassi, cosa che non è chiamato a fare nel World Rally Championship. Per ora, il suo desiderio è stato espresso. E' tempo per Ogier di capire cosa vorrà fare da grande, al di là di qualche sporadica apparizione nel WRC con la GR Yaris Rally1 ibrida.

"Se voglio avere ambizioni di essere in un top team, correre nel 2022 in LMP2 sarebbe probabilmente meglio. Ovviamente il GT sarebbe meglio di niente, potrei fare esperienza in gare del genere che, di fatto, conosco poco".

"Ho visto gare GT in tv e il livello è davvero alto. Ci sarebbe sicuramente qualcosa da imparare, ma la LMP2 sarebbe meglio".

Ogier ha come desiderio quello di prendere parte alla 24 Ore di Le Mans con il team ufficiale Toyota, ma questo dovrebbe rimanere un obiettivo per lui a lungo termine.

"Direi di sì, l'ambizione c'è, ma c'è ancora tanta strada da fare. Devo parlarne con Toyota, avere feedback da loro riguardo il mio giorno di test sulla GR010. So bene di avere del lavoro da fare per essere pronto a meritarmi la GR010. Non voglio avere l'opportunità di correre con la Hypercar ora. Intendo averla senza meritarmelo. Non sono al livello che vorrei essere".

Sebastien Ogier, Toyota Racing
Sebastien Ogier, Toyota Racing
1/10

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Toyota Racing
Sebastien Ogier, Toyota Racing
2/10

Foto di: Toyota Racing

#8 Toyota Gazoo Racing: Toyota GR010 - Hybrid: Sebastien Ogier
#8 Toyota Gazoo Racing: Toyota GR010 - Hybrid: Sebastien Ogier
3/10

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Toyota Racing
Sebastien Ogier, Toyota Racing
4/10

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Toyota Racing
Sebastien Ogier, Toyota Racing
5/10

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Toyota Racing
Sebastien Ogier, Toyota Racing
6/10

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Toyota Racing
Sebastien Ogier, Toyota Racing
7/10

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Alex Wurz, Advisor and Ambassador Toyota Gazoo Racing
Sebastien Ogier, Alex Wurz, Advisor and Ambassador Toyota Gazoo Racing
8/10

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Rob Leupen, Team Director Toyota Gazoo Racing
Sebastien Ogier, Rob Leupen, Team Director Toyota Gazoo Racing
9/10

Foto di: Toyota Racing

Sebastien Ogier, Toyota Gazoo Racing
Sebastien Ogier, Toyota Gazoo Racing
10/10

Foto di: Toyota Racing

condivisioni
commenti
WEC | Rookie Test: svetta Alpine. Ogier 5° con la Toyota
Articolo precedente

WEC | Rookie Test: svetta Alpine. Ogier 5° con la Toyota

Prossimo Articolo

Lequin: "Glickenhaus nel WEC deve fare tutte le gare 2022"

Lequin: "Glickenhaus nel WEC deve fare tutte le gare 2022"
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021