Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie

WEC | Nyck De Vries continuerà a correre con Toyota nel 2025

Il team Toyota Gazoo Racing ha confermato Nyck De Vries per la stagione 2025 del FIA WEC, secondo quanto appreso da Motorsport.com.

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota GR010 - Hybrid: Nyck De Vries

Dal 2020, l'olandese fa parte della squadra Campione in carica, prima attivo come pilota ufficiale per i test e riserva, poi rientrando nei ranghi dopo la sua incursione in F1, stavolta per una stagione completa sulla Toyota GR010 Hybrid #7, al fianco di Kamui Kobayashi e Mike Conway.

Nella 6 Ore di Imola ha vinto la sua prima gara e il contratto che era solo per la stagione 2024 sarebbe stato rinnovato anche per il 2025, secondo le informazioni raccolte da Motorsport.com.

In un'intervista esclusiva a Motorsport.com, il direttore del team Rob Leupen non ha confermato la notizia, ma ha chiarito che la continuità è importante per il team.

"Una stagione è molto breve. Bisogna dare a qualcuno più di una annata per dimostrare quanto vale", ha detto Leupen, dicendosi soddisfatto del ragazzo.

"Nyck ci conosceva già. Aveva già acquisito esperienza e all'interno della squadra abbiamo una situazione stabile. Quindi per lui si è trattato di una sorta di ritorno, ma per iniziare davvero a correre".

"Soprattutto, è un ragazzo molto veloce. Abbiamo visto un giro ottimo da parte di Nyck nelle qualifiche in Qatar, alla sua prima gara. Poi abbiamo avuto parecchi problemi con la macchina, perché siamo stati appesantiti dal Balance of Performance".

"Non ha potuto fare nulla al riguardo, ma poi ha dimostrato di essere in buona forma. Penso che sia un pilota davvero bravo e veloce. Si prende dei rischi e lavora bene in squadra. Credo che anche la sua personalità giochi un buon ruolo in questo senso. Per me è tecnicamente valido. Non si tratta di una cosa sola, ma di diverse cose che porta con sé".

Sul circuito di Imola, De Vries, insieme a Conway e Kobayashi, è riuscito a battere la Ferrari in condizioni insidiose.

"Lo ha fatto in modo ottimo, lavorando benissimo con squadra, ingegneri e meccanici. Quindi è un ragazzo aperto e giovane, e credo che la nostra collaborazione sia buona".

Prima della 24 Ore di Le Mans, De Vries sembrava piuttosto nervoso, osserva Leupen.

"Era un po' nervoso e non prestava molta attenzione, naturalmente era una situazione difficile perché guidava anche contro una Lexus", ammette riferendosi all'incidente nel warm-up, poche ore prima dell'inizio della 24 Ore di Le Mans.

"Non è stata una mossa molto intelligente, soprattutto prima della gara, perché si verificano molte situazioni concitate. Probabilmente era anche un po' troppo fiducioso".

"Forse è questo il punto su cui deve ancora imparare e su cui anche voi dovete imparare a lavorare con lui. Probabilmente in quel momento era un po' troppo sicuro di sé. Oppure non aveva prestato attenzione. Poi è andata abbastanza bene, ma è una cosa a cui deve stare più attento, deve essere un po' più vigile. Se n'è accorto anche allora, che sarebbe stato un bene".

Nyck de Vries kwam samen met Mike Conway en Kamui Kobayashi als tweede over de streep in Le Mans.

Nyck de Vries kwam samen met Mike Conway en Kamui Kobayashi als tweede over de streep in Le Mans.

Foto door: Rainier Ehrhardt

Leupen ammette che questa 92ª edizione della 24 Ore di Le Mans non è stata facile per De Vries, in parte a causa delle mutevoli condizioni meteorologiche.

"È stata una gara difficile. È la prima volta e piove, parti 23° perché Kamui è stato squalificato per aver causato una bandiera rossa. Quindi sì, c'era molta pressione sulla squadra, ma alla fine Nyck e i suoi compagni hanno fatto molto bene. Sono arrivati secondi, purtroppo non oltre".

Nelle fasi finali, la Toyota sembrava avere ancora una possibilità di vittoria a causa di un pit stop della Ferrari. La tempistica di questo intervento ha creato tensione, in quanto Nicklas Nielsen ha dovuto risparmiare energia per raggiungere il traguardo. Nel frattempo, José María López si è dato da fare con la Toyota #7, finendo però in testacoda alla chicane Dunlop. López sostituiva Conway, impossibilitato a partecipare a causa di un incidente in bicicletta.

"Ha fatto un lavoro perfetto. Ha guidato gli ultimi stint sotto pressione e ha commesso qualche piccolo errore, ma anche le condizioni meteo erano difficili. A quel punto si è messo all'inseguimento, si prendono dei rischi e le cose possono andare male".

"È in quel momento che si vede che in squadra c'è un Nyck che mantiene la calma e reagisce bene, va d'accordo con le persone, parla la sua lingua, il che ovviamente è importante, ma è quello che ci si può aspettare da un pilota oggi. Al momento siamo molto contenti di Nyck e spero che ci divertiremo molto con lui".

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente WEC | Toyota a San Paolo per difendere i titoli, torna Conway
Prossimo Articolo WEC | +17 kg e meno potenza alla Ferrari nel BoP del Brasile

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia