Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
WEC Spa-Francorchamps

WEC | Lilou Wadoux nella storia, la Ferrari 488 torna a vincere!

La francese è la prima ragazza ad imporsi nel Mondiale e da pilota ufficiale del Cavallino con una prestazione super a Spa assieme all'ottimo Pérez Companc e al solito grandissimo Rovera. Ora c'è Le Mans nel mirino.

#83 Richard Mille AF Corse Ferrari 488 GTE EVO: Luis Perez Companc, Lilou Wadoux, Alessio Rovera

La Ferrari torna a trionfare in Classe LMGTE AM del FIA World Endurance Championship con una 6h di Spa-Francorchamps che consegna anche un risultato storico.

La 488 #83 di AF Corse griffata Richard Mille Racing è stata grandissima protagonista tra le GTE sulle Ardenne, ma inevitabilmente i riflettori finiscono meritatamente su una superlativa Lilou Wadoux.

La francese, ultimo ingresso nella famiglia del Cavallino Rampante, centra il suo primo successo nella serie ed è anche la prima donna a farcela nella storia, in una gara affrontata con grinta e denti stretti in condizioni tut'altro che semplici.

Al via, quando il fondo era umido, è toccato al Bronze del trio, Luis Pérez Companc, a prendere in mano il volante della Rossa dotata di gomme da asciutto per strategia. Un azzardo che il sudamericano ha gestito benissimo nonostante un testacoda a pneumatici freddi, per poi cedere il posto proprio alla Wadoux.

La transalpina si è trovata probabilmente nella situazione più complicata della corsa, in mezzo al traffico e a gestire la posizione nelle neutralizzazioni, ma una volta presa confidenza col tutto si è letteralmente scatenata, salendo verso la vetta della classifica per lasciare infine il volante ad Alessio Rovera.

Il varesino è ormai una certezza e a suon di giri veloce ha incrementato il vantaggio sugli inseguitori, salvo poi ritrovarseli di nuovo in coda con l'ingresso dell'ultima Safety Car. Alla ripartenza il Campione GTE AM 2021 e LMP2 Pro/Am 2022 ha ricominciato a martellare (miglior crono in 2'14"829 e vantaggio di una ventina di secondi sulla Corvette) e il suo sorriso a fine gara era di quelli che lasciavano trasparire una sincera soddisfazione.

#83 Richard Mille AF Corse Ferrari 488 GTE EVO: Luis Perez Companc, Lilou Wadoux, Alessio Rovera

#83 Richard Mille AF Corse Ferrari 488 GTE EVO: Luis Perez Companc, Lilou Wadoux, Alessio Rovera

Photo by: Paul Foster

"A Portimao eravamo già stati vicini a vincere, ma non c'eravamo riusciti per un pelo, pur dimostrando che siamo molto forti con un pilota Bronze come Luis che è tra i migliori", ha commentato Rovera ai microfoni di Motorsport.com, ammettendo successivamente che il trionfo è galvanizzante per l'ambiente.

"Questa vittoria significa tanto a livello personale e perché è la prima insieme a questo straordinario equipaggio: Louis e Lilou hanno fatto un grande lavoro oggi. Il mio stint probabilmente è stato il più semplice rispetto a quelli dei miei compagni".

"Devo dire che Luis è stato molto coraggioso a partire con le slick, è diverso tra essere seduto ai box e in macchina. Ha fatto un ottimo lavoro e poi siamo riusciti a riportare la vettura al primo posto, guadagnando terreno sulla Corvette, che è la nostra principale rivale".

Ora c'è Le Mans, dove Rovera ha già trionfato a bordo della 488, ma anche visto che i rivali possono essere competitivi quanto e più di lui.

"La 488 a Spa era fantastica e facile da guidare, ora andiamo a Le Mans dove ci sono tanti altri punti in palio. In vista della 24h siamo motivati e consapevoli di avere una vettura molto competitiva: faremo del nostro meglio per cercare un grande risultato”.

"Avremo tutti lo stesso peso, ma penso che Corvette potrà avere un buon vantaggio perché qui hanno caricato 45kg e sono stati ugualmente molto veloci. Anche lo scorso anno in LMGTE PRO hanno dimostrato di avere un gran passo, per cui li vedo favoriti. Sta a noi mettercela tutta e provare a riconquistare il successo".

Podio GTE: #83 Richard Mille AF Corse Ferrari 488 GTE EVO: Luis Perez Companc, Lilou Wadoux, Alessio Rovera, #33 Corvette Racing Chevrolet Corvette C8.R: Ben Keating, Nicolas Varrone, Nicky Catsburg, #25 Ort By TF Aston Martin Vantage AMR: Ahmad Al Harthy, Michael Dinan, Charlie Eastwood

Podio GTE: #83 Richard Mille AF Corse Ferrari 488 GTE EVO: Luis Perez Companc, Lilou Wadoux, Alessio Rovera, #33 Corvette Racing Chevrolet Corvette C8.R: Ben Keating, Nicolas Varrone, Nicky Catsburg, #25 Ort By TF Aston Martin Vantage AMR: Ahmad Al Harthy, Michael Dinan, Charlie Eastwood

Photo by: JEP / Motorsport Images

Ma come dicevamo in apertura, l'applauso vero e più meritato è stato per la Wadoux, salira per la prima volta sul gradino più alto del podio nel FIA WEC, dove corre solo dallo scorso anno.

"Sono molto orgogliosa di ciò, questo è anche il mio primo successo come pilota ufficiale Ferrari e per questo voglio ringraziare tutti a partire dai miei compagni e il team AF Corse che ha svolto un grande lavoro. Il fatto di essere la prima pilota donna ad aver vinto una gara del FIA WEC mi fa piacere, ma come dico spesso quello che mi interessa è gareggiare e non la differenza di genere", sottolinea la 22enne.

"In ogni caso salire sul gradino più alto del podio in un evento iridato è una grandissima emozione, per giunta su una pista come Spa, che secondo me è fantastica. Sono davvero contenta di aver ottenuto la prima vittoria dell’anno: è un bel momento che voglio festeggiare con tutta la mia squadra. E' bello, ma è anche importante perché abbiamo preso buoni punti per il campionato e ora dovremo presentaci ancor più forti a Le Mans e al resto della stagione".

Sul suo turno al volante, la nativa di Amiens spiega che il merito è anche della strategia adottata dalla squadra e dalla bravura di Pérez Companc nel gestire il via.

"Luis ha fatto un ottimo lavoro e mi ha dato la macchina in quinta posizione, ma vicina alle altre. Il primo stint è stato molto difficile perché ci sono stati alcuni problemi, ma dopo la situazione è migliorata e l'auto era veramente veloce".

"La strategia del team è stata ottima e anche con la Safety Car abbiamo guadagnato qualcosina, il che ci ha aiutato. Ringrazio i miei compagni e il team per l'ottimo lavoro".

"Salire sul gradino più alto del podio in un evento iridato è una grandissima emozione, per giunta su una pista come Spa, che secondo me è fantastica. La 24 Ore di Mans? Il sogno sarebbe vincerla, a giugno, ma se non fosse possibile sarei felicissima di salire sul podio della gara endurance più famosa al mondo”.

#83 Richard Mille AF Corse Ferrari 488 GTE EVO: Luis Perez Companc, Lilou Wadoux, Alessio Rovera

#83 Richard Mille AF Corse Ferrari 488 GTE EVO: Luis Perez Companc, Lilou Wadoux, Alessio Rovera

Photo by: JEP / Motorsport Images

Infine i complimenti se li merita anche Pérez Companc, positivo in Qualifica e bravissimo a difendersi al via su un tracciato dove era già riuscito ad imporsi in passato.

“La qualifica è stata impegnativa considerato che ho avuto solo due giri utili per provare il tempo, trovando anche parecchio traffico. Non ho potuto trovare il tempo migliore, peccato. In ogni caso la vettura era veloce ed ero molto fiducioso per la gara", dice l'argentino.

"Quando l'ingegnere mi ha comunicato che avrei dovuto cominciare con gomme slick, mentre scendeva qualche goccia di pioggia, ho accettato di provarci! Ma alla fine si è rivelata la scelta giusta, anche se il primo giro è stato davvero difficile".

"Mi sono concentrato nel tenere la vettura sulla traiettoria asciutta e a non fare errori perché ho degli ottimi compagni di squadra, molto veloci, ai quali volevo dargliela in una buona posizione per lottare per la vittoria".

"L'auto era ottima, ma il primo giro è stato incredibilmente difficile, poi una volta che le temperature sono cresciute mi sono trovato sempre meglio e ho iniziato a spingere. Quando mi hanno detto di fare il doppio stint, alla fine era tranquillo e si è rivelata la giusta strategia".

"Per me vincere ancora qui a Spa è bellissimo, soprattutto perché a Sebring avevamo iniziato con un incidente, poi a Portimao siamo saliti sul podio centrando il secondo posto e la vittoria di oggi ha confermato che siamo molto forti. Speriamo di mantenere questo passo anche per le prossime gare, ma per ora sono molto contento".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente WEC | Porsche giù dal podio: strategia va bene, la 963 non ancora
Prossimo Articolo WEC | Cadillac sempre più consistente col... miracolo Dallara!

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia