WEC | La Porsche LMDh non correrà in Bahrain, debutto nel 2023

La Casa tedesca, assieme ai tecnici del Team Penske, ha preso la decisione di proseguire le prove di sviluppo della 963 in test privati, senza confrontarsi coi rivali del Mondiale a Sakhir. Intanto accumulati altri km e dati in un'uscita a Daytona.

WEC | La Porsche LMDh non correrà in Bahrain, debutto nel 2023
Carica lettore audio

L'esordio della nuovissima Porsche 963 LMDh nel FIA World Endurance Championship avverrà solamente nel 2023.

La Casa tedesca, assieme al Team Penske, è intenta a portare avanti lo sviluppo del prototipo di nuova generazione e dopo i test svolti a Monza in estate si è nuovamente trasferita negli Stati Uniti. dove aveva già fatto un'uscita a Sebring.

Un solo esemplare della vettura ha girato per due giorni a Daytona mettendo insieme oltre 2000km con i piloti Dane Cameron, Matt Campbell e Mathieu Jaminet, quest'ultimo alla prima uscita al volante di questa macchina.

Il trio ha potuto lavorare sia sull'asciutto che sul bagnato, affrontando tornate di giorno e di notte per accumulare altri dati e informazioni.

Ma l'omologazione della macchina richiede ovviamente un lavoro certosino e senza lasciare nulla al caso, dunque non verrà sfruttata la deroga regolamentare che la FIA ha concesso alle squadre che vogliono iscrivere ad una gara del WEC uno dei loro nuovi prototipi.

 

In fase di presentazione, parlando con Motorsport.com, i vertici di Porsche avevano detto chiaramente che il percorso di sviluppo sarebbe stato lungo e troppo importante, e che 'bruciare' le tappe andando a confrontarsi in gara contro i rivali avrebbe avuto risvolti positivi e negativi al tempo stesso.

Le prove di Sebring, Monza e Daytona erano quelle in programma, ma da giugno ad oggi (e per arrivare all'inizio del prossimo anno) le cose sono cambiate e ancora subiranno modifiche.

Meglio quindi proseguire con quelle private ed evitare di esporsi prematuramente volando a Sakhir, dove nel weekend del 10-12 novembre si concluderà la stagione 2022 con la 8h del Bahrain.

"Era un'opportunità interessante per Porsche Penske Motorsport quella di utilizzare la gara del FIA WEC in Bahrain come test aggiuntivo, ma abbiamo optato per questa scelta per diverse ragioni", recita il comunicato.

"Vogliamo massimizzare il tempo in pista ed essere il più efficienti possibile dal punto di vista dei costi. Per questo motivo, abbiamo deciso di aggiungere altri due test negli Stati Uniti".

"Inoltre, il FIA WEC utilizza il trasporto marittimo per la logistica della gara in Bahrain. Questo implica che parti importanti della vettura per i test in pista sarebbero state indisponibili per diverso tempo".

Il debutto della 963 è dunque previsto per la 24h di Daytona, primo evento dell'IMSA SportsCar Championship fissato nel gennaio prossimo.

 

condivisioni
commenti

WEC | BoP Fuji: Alpine meno potente, Toyota e Peugeot più "magre"

WEC | Laboratorio Peugeot al Fuji: "Nessun guaio è irrisolvibile"