Hartley: "Pensare che ho sbagliato alla prima curva"

condivisioni
commenti
Hartley:
Di: guido_schittone
31 ott 2015, 09:53

L'autore della pole ammette di aver commesso un errore. Webber lancia l'allarme pioggia per la corsa

#17 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Mark Webber, Brendon Hartley
#17 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Mark Webber, Brendon Hartley
#17 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Mark Webber, Brendon Hartley
#1 Toyota Racing Toyota TS040 Hybrid: Sébastien Buemi, Anthony Davidson, Kazuki Nakajima pitstop
Sebastien Buemi, Toyota Racing
Alexander Wurz, Toyota Racing

Il primo dato oggettivo è che la pole position ottenuta da Brendon Hartley e Mark Webber, con il neozelandese autore del miglior tempo assoluto, è di oltre quattro secondi più veloce di quella conquistata da Neel Jani nella passata edizione della 6 Ore di Shanghai. La seconda che il biondo Brendon avrebbe potuto abbassare ancora: "Alla staccata della prima curva ho commesso un errore ma nessuno di noi ha davvero avuto una vita facile o un giro perfetto qui. Il problema a Shanghai è che l'asfalto è molto abrasivo e non esistono seconde possibilità per sfruttare appieno le gomme nuove. Ieri, lo ammetto, non ero troppo ottimista perché la vettura aveva un bilanciamento strano, non mi dava molta confidenza e come a me anche a Timo e Mark. Però abbiamo lavorato tanto nel corso delle prove libere e siamo riusciti nell'intento".

Soddisfatto, è chiaro, anche Mark Webber che però lancia uno sguardo sulla corsa vera e propria: "Siamo sinceri le qualifiche nelle corse endurance servono per lo spettacolo ma la gara è domani e potrebbero esserci molte sorprese. Per esempio mi dicono che vicino a Shanghai è prevista pioggia e questo potrebbe complicare i nostri piani".

Chi ha fatto temere i tifosi di Weissach di essere preda di un guasto meccanico è stato Marc Lieb la cui 919 Hybrid è uscita dalla pit lane per poi rientrare nei box alla conclusione del giro: "Volevamo controllare e fare un altro check up completo al nuovo propulsore che avevamo montato dopo l'ultima sessione di prove libere. Per cui ho avuto solo una possibilità per fare il tempo. Direi che è andata bene, anche se in quell'unica tornata ho perso qualche decimo per districarmi dal traffico. Ma va bene così". Per la cronaca la pole di Hartley-Webber è la settima di seguito su sette corse iridate disputate in questa stagione. Ovvero il 100 per 100.

Prossimo articolo WEC
Dopo Le Mans penalizzata l'Audi numero 7

Articolo precedente

Dopo Le Mans penalizzata l'Audi numero 7

Prossimo Articolo

Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC

Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC
Carica commenti