Hartley: "Attenzione alla Toyota. Buemi poteva essere in pole"

Brendon Hartley mette in guardia il team Porsche dai facili entusiasmi, riconoscendo la competitività dei rivali. E Neel Jani, che ha girato pochissimo nelle libere, prevede una corsa difficile, da disputare con saggezza

Hartley: "Attenzione alla Toyota. Buemi poteva essere in pole"
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050-Hybrid: Mike Conway, Kamui Kobayashi, Jose Maria Lopez
#2 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Earl Bamber, Brendon Hartley
#2 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Earl Bamber, Brendon Hartley
#51 AF Corse Ferrari 488 GTE: James Calado, Alessandro Pier Guidi
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050-Hybrid: Mike Conway, Kamui Kobayashi, Jose Maria Lopez

Nonostante i primi due posti in classifica che assicura loro la prima fila, i piloti della Porsche immaginano una corsa tutt'altro che semplice. Lo ha confermato in conferenza stampa Brendon Hartley, autore della pole position, e entusiasta per il debutto al Gran Premio degli Usa al volante della Toro Rosso che se dovesse essere positivo potrebbe portare il neozelandese a disputare anche i restanti Gran Premi della stagione e guadagnarsi un posto in Formula 1 nel 2018.

"Questa pole è molto importante - ha detto - perché ci permette di guadagnare un punto in classifica sui nostri diretti rivali in campionato. Però sono convinto che in corsa le cose saranno molto più complesse. Sébastien Buemi era molto vicino come intermedi ai miei tempi, addirittura aveva i settori record. Sulla distanza grazie anche alla conoscenza della pista di casa penso che le Toyota daranno battaglia per tutte le 6 Ore. Sarà una corsa molto difficile. In ogni caso è stata una bella qualifica. Nick e André - ndr Tandy e Lotterer - andavano fortissimo ed è stato molto bravo Earl - Bamber - perché è dipeso dal suo tempo l'essere riusciti a mantenere un vantaggio sui compagni. È la nostra prima pole position assieme; in Nuova Zelanda saranno contenti".

André Lotterer e Nick Tandy sono stati autentiche spine nel fianco degli autori  del miglior tempo.

"La pole - ha detto il tedesco - era alla nostra portata pur se la pista era molto scivolosa. Ho fatto di tutto per recuperare il gap, anche un secondo tentativo ma c'era troppo traffico e alla fine ho desistito". Tutti i piloti della Porsche hanno comunque avuto un occhio di riguardo alla gara di domani mattina, partenza ora 4 italiane.  Neel Jani che non è salito in vettura  : "Ho percorso pochissimi giri nelle prove libere e c'erano dei punti nella pista scivolosi in modo anomalo. Sarebbe bene comprenderne i motivi perché non era solamente questione di asfalto bagnato. In gara dovremo essere tutti molto saggi: si tratterà di una sfida durissima, considerando le previsioni che danno una pioggia torrenziale".

condivisioni
commenti
Fuji, Qualifiche: Hartley, una pole per festeggiare l'ingresso in F.1

Articolo precedente

Fuji, Qualifiche: Hartley, una pole per festeggiare l'ingresso in F.1

Prossimo Articolo

Fuji: nebbia e mancanza di visibilità. Corsa sospesa dopo 39 giri

Fuji: nebbia e mancanza di visibilità. Corsa sospesa dopo 39 giri
Carica commenti
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021
Glickenhaus: l'esordio di Davide vs Golia non è da bocciatura Prime

Glickenhaus: l'esordio di Davide vs Golia non è da bocciatura

A Portimão la 007 LMH di Westbrook/Briscoe/Dumas è rimasta molto lontana dalle Hypercar Toyota, ma l'obiettivo era raccogliere dati anche facendo fronte ad imprevisti che solo in gara possono accadere. A Monza e Le Mans ci si aspetta qualcosa in più.

WEC
16 giu 2021
Da Junior a Ufficiale: Altoè e la crescita in Lamborghini GT Prime

Da Junior a Ufficiale: Altoè e la crescita in Lamborghini GT

Intervista esclusiva di Motorsport.com al ragazzo del Toro, che in soli 3 anni è passato dal programma giovani ad essere uno dei prospetti su cui Sant'Agata Bolognese sta investendo enormemente. Ripercorriamo col veneto la storia dei trionfi del 2018 fino ai numerosi impegni di quest'anno.

LMh vs LMDh: le differenze delle classi regine di Le Mans Prime

LMh vs LMDh: le differenze delle classi regine di Le Mans

Andiamo a scoprire in questo video le differenze regolamentari tra le Le Mans Hypercar e le Le Mans Daytona Hypercar, le categorie regine del mondiale endurance ed ovviamente della 24 Ore più famosa del mondo

WEC
15 mag 2021
Aston Martin Racing-Prodrive: storia di un grande successo Prime

Aston Martin Racing-Prodrive: storia di un grande successo

La stagione 2021 del FIA World Endurance Championship è partita a Spa il 1° maggio e per la prima volta non c'erano le Aston Martin ufficiali in Classe LMGTE Pro, chiusa la era di Prodrive che si era occupata di queste vetture per conto della Casa dal 2005.

WEC
9 mag 2021