Rigon: "Al Fuji senza guardare la classifica"

Il veneto è al secondo posto nella classifica GT-Pro e alla 6 Ore giapponese tenterà di portare a casa la vittoria

Il Campionato del Mondo Endurance è pronto a sbancare nell’Impero del Sol Levante, Giappone, per la 6 Ore del Fuji, terz’ultimo appuntamento del Mondiale FIA WEC.  

Fresco del podio di Austin e del secondo posto in classifica GT-Pro il portacolori di AF Corse Davide Rigon, in coppia con l’amico e team-mate James Calado, è già volato alle pendici del Monte Fuji dove troverà il volante della sua Ferrari 458 GTE-Pro #71, con l’obiettivo di proseguire la cavalcata per difendere il titolo Costruttori nelle mani di Maranello.

L’anno scorso il giovane equipaggio conquistò un perentorio secondo posto alle spalle solamente della vettura gemella n.51, completando un ottima doppietta. Lungo i 4.563 metri della pista giapponese si riaccenderà la sfida coi diretti avversari di Stoccarda “Affrontiamo questo nuovo appuntamento senza guardare la classifica. Dobbiamo dare solamente il massimo partendo fin da subito col piede giusto. Durante le prove libere faremo gli ultimi accorgimenti al set-up, ma partiamo già da una buona base. Per domenica è attesa la pioggia e questo potrebbe crearci qualche grattacapo in più. Negli ultimi appuntamenti abbiamo perso dei punti nelle classifiche. Speriamo di avere un fine settimana senza problemi”, commenta Davide Rigon.

Si preannuncia un finale di campionato incandescente con classifiche molto corte. Il pilota veneto occupa la seconda posizione, ad undici punti da Lietz con la Ferrari ancora al comando tra i Costruttori e il team AF Corse al secondo e terzo posto con le due vetture.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Evento Fuji
Circuito Fuji International Speedway
Piloti Davide Rigon
Articolo di tipo Ultime notizie