Bahrain, Libere 2: Kazuki Nakajima lascia i rivali a sei decimi

Inavvicinabile il tempo del giapponese che ha preceduto Lopez, Hartley e Tandy uno attaccato all'altro. In GTE PRO dominano le Aston Martin ma le Ferrari di Rigon-Bird e Pier Guidi-Calado sono subito dietro. Senna primo in LMP2

Bahrain, Libere 2: Kazuki Nakajima lascia i rivali a sei decimi

Ancora una volta le Toyota sono state più veloci delle Porsche campioni del mondo: nel secondo turno di prove libere per la 6 Ore del Bahrain, Kazuki Nakajima si è spinto a 1'40"05 lasciando alle proprie spalle la seconda vettura giapponese di José Maria Lopez e le due Porsche 919 Hybrid di Brendon Hartley e di Nick Tandy. Questo secondo turno, svoltosi nella sera bahreinita, ha consentito a tutti quanti di girare con regolarità. Sia Toyota sia Porsche come accade sempre in queste libere hanno lavorato sulla simulazione degli stint e sul tipo di mescola che dovrà essere usato nella gara di sabato. E se si esclude il tempo registrato da Nakajima, tutti gli altri sono uno attaccato all'altro con distacchi che vanno dai sei decimi di Lopez ai quasi otto di Tandy. Da segnalare che l'anno passato la Porsche di Neel jani aveva girato in 1'39"817.

Come previsto in GTE PRO il dominio è stato delle Aston Martin Vantage che su questa pista tradizionalmente si trovano a meraviglia. Turner-Adam e Sorensen-Thiim sono ai primi due posti davanti a tutti i contendenti del mondiale. Bene sono andate le Ferrari 488 con Rigon-Bird al terzo posto davanti a Pier Guidi-Calado, con la Ford di Tincknell-Priaulx quinta e la Porsche RSR di Lietz-Makowiecki sesta. Il problema delle GTE PRO qui in Bahrain sarà la gestione delle gomme vera chiave di volta della 6 Ore. La Porsche, come sempre, ha più che altro lavorato in vista della corsa, facendo comparazioni tra vari tipi di coperture. La Ford è quella che ancora una volta è apparsa maggiormente in difficoltà. Lo stato di forma dell'Aston Martin, determinato anche dalla resa delle gomme Dunlop, potrebbe rappresentare un vantaggio indiretto per i leader ferraristi del mondiale.

In LMP2 l'Oreca di Bruno Senna si è presa il primo posto rifilando quasi sette decimi al compagno di squadra Piquet junior, segno che la Rebellion Vaillante ha un chiaro vantaggio nella lettura del set up rispetto a tutte le altre formazioni. L'Oreca dei diretti rivali del brasiliano in classifica iridata, Jarvis-Ho Pin Tung-Laurent, è terza ma il distacco è pesante: oltre un secondo e mezzo. In GTEAM le due Ferrari 488 di Griffin e di Francesco Castellacci sono stati davanti per tutta la sessione con alle spalle la favorita Vantage di Lamy-Dalla Lana-Lauda. La Porsche di Cairoli-Ried-Dienst è quinta.

Cla#PilotiAutoClassGiriTempoGapDistaccokm/h
1 8 united_kingdom Anthony Davidson 
japan Kazuki Nakajima 
switzerland Sébastien Buemi 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 44 1'40.095     194.647
2 7 japan Kamui Kobayashi 
united_kingdom Mike Conway 
argentina José María López 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 43 1'40.693 0.598 0.598 193.491
3 2 germany Timo Bernhard 
new_zealand Brendon Hartley 
new_zealand Earl Bamber 
Porsche 919 Hybrid LMP1 41 1'40.773 0.678 0.080 193.337
4 1 germany André Lotterer 
switzerland Neel Jani 
united_kingdom Nick Tandy 
Porsche 919 Hybrid LMP1 43 1'40.855 0.760 0.082 193.180
5 31 brazil Bruno Senna 
france Julien Canal 
france Nicolas Prost 
Oreca 07 LMP2 38 1'47.664 7.569 6.809 180.962
6 13 brazil Nelson Piquet Jr. 
denmark David Heinemeier Hansson
switzerland Mathias Beche 
Oreca 07 LMP2 37 1'48.238 8.143 0.574 180.003
7 38 united_kingdom Oliver Jarvis 
china Ho-Pin Tung 
france Thomas Laurent 
Oreca 07 LMP2 36 1'49.022 8.927 0.784 178.708
8 36 france Nicolas Lapierre 
brazil André Negrao 
united_states Gustavo Menezes 
Alpine A470 LMP2 32 1'49.029 8.934 0.007 178.697
9 26 france Loïc Duval 
russia Roman Rusinov 
france Leo Roussel 
Oreca 07 LMP2 37 1'49.083 8.988 0.054 178.608
10 28 france François Perrodo 
france Emmanuel Collard 
france Matthieu Vaxivière 
Oreca 07 LMP2 40 1'49.114 9.019 0.031 178.558
11 25 russia Vitaly Petrov 
switzerland Simon Trummer 
mexico Roberto Gonzalez 
Oreca 07 LMP2 41 1'49.747 9.652 0.633 177.528
12 37 china David Cheng 
france Tristan Gommendy 
united_kingdom Alex Brundle 
Oreca 07 LMP2 38 1'49.778 9.683 0.031 177.478
13 24 france Jean-Éric Vergne 
united_kingdom Ben Hanley 
united_kingdom Matt Rao 
Oreca 07 LMP2 37 1'51.386 11.291 1.608 174.916
14 97 united_kingdom Darren Turner 
united_kingdom Jonathan Adam 
Aston Martin Vantage LMGTE PRO 42 1'57.014 16.919 5.628 166.503
15 95 denmark Marco Sorensen 
denmark Nicki Thiim 
Aston Martin Vantage LMGTE PRO 39 1'57.419 17.324 0.405 165.928
16 71 united_kingdom Sam Bird 
italy Davide Rigon 
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 37 1'57.925 17.830 0.506 165.216
17 51 united_kingdom James Calado 
italy Alessandro Pier Guidi 
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 39 1'58.356 18.261 0.431 164.615
18 67 united_kingdom Harry Tincknell 
guernsey Andy Priaulx 
Ford GT LMGTE PRO 44 1'58.812 18.717 0.456 163.983
19 92 denmark Michael Christensen 
france Kevin Estre 
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 41 1'58.871 18.776 0.059 163.902
20 91 austria Richard Lietz 
france Frédéric Makowiecki 
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 36 1'59.148 19.053 0.277 163.520
21 66 germany Stefan Mücke 
france Olivier Pla 
Ford GT LMGTE PRO 43 1'59.192 19.097 0.044 163.460
22 61 ireland Matt Griffin 
malaysia Mok Weng Sun 
japan Keita Sawa 
Ferrari 488 GTE LMGTE AM 38 1'59.773 19.678 0.581 162.667
23 54 italy Francesco Castellacci 
spain Miguel Molina 
switzerland Thomas Flohr 
Ferrari 488 GTE LMGTE AM 40 2'00.205 20.110 0.432 162.083
24 98 portugal Pedro Lamy 
canada Paul Dalla Lana 
austria Mathias Lauda 
Aston Martin Vantage LMGTE AM 40 2'00.525 20.430 0.320 161.652
25 86 united_kingdom Michael Wainwright 
united_kingdom Ben Barker 
australia Nick Foster Jr. 
Porsche 911 RSR (991) LMGTE AM 38 2'00.616 20.521 0.091 161.530
26 77 germany Christian Ried 
italy Matteo Cairoli 
germany Marvin Dienst 
Porsche 911 RSR (991) LMGTE AM 38 2'00.621 20.526 0.005 161.524
condivisioni
commenti
Bahrain, libere 1: Toyota e Porsche in una sessione poco indicativa

Articolo precedente

Bahrain, libere 1: Toyota e Porsche in una sessione poco indicativa

Prossimo Articolo

Rivoluzione in vista ai vertici FIA per il mondo dell'endurance

Rivoluzione in vista ai vertici FIA per il mondo dell'endurance
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021