Dumas e le avvisaglie del guasto

Già da qualche giro il francese aveva notato reazioni strane sulla 919 fermata dall'elettronica

Dumas e le avvisaglie del guasto
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb
#18 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Romain Dumas, Neel Jani, Marc Lieb

È stato, come si presumeva, un problema elettronico a uno dei sistemi a costringere Romain Dumas-Neel Jani-Marc Lieb alla resa quando mancava poco più di mezz'ora alla conclusione della 6 Ore delle Americhe. Un guaio che sembra affliggere spesso la vettura numero 18 della Porsche che, tra le due è quella che nel corso dell'anno ha avuto i maggiori problemi. A Le Mans tutti e tre i piloti che avevano conquistato la pole position avevano dovuto rallentare il ritmo con un bilanciamento in frenata che li ha portati alcune volte a non avere di fatto forza frenante in staccata. La storia si è ripetuta parzialmente nel corso delle prove libere di Austin, come aveva candidamente ammesso Jani nell'intervista pubblicata da omnicorse.it e motorsport.com. In qualifica la potenza era scemata all'improvviso dopo la ripartenza dal regime di bandiera rossa, con ancora una volta Jani impossibilitato a girare a un ritmo competitivo. Il guaio poi era sparito, consentendo dapprima a Lieb e poi allo stesso elvetico di abbassare i tempi e di conquistare la pole con un tempo che aveva lasciati stupiti.

Qualcosa, quindi, non sta funzionando nel complesso meccanismo che governa i vari apparati della 919 Hybrid numero 18 e le analisi che verranno fatte a Weissach saranno più che approfondite. Perchè la Porsche ora si sta lanciando verso il titolo mondiale costruttori e non può permettersi, con tre corse ancora da disputare, di lasciare ai rivali dell'Audi una posizione sul podio.

"Al momento- ha commentato un deluso Marc Lieb subito dopo la corsa-stiamo analizzando tutta la telemetria per comprendere l'origine del guasto. Posso dire che si tratta di elettronica ma bisognerà aspettare per dare il verdetto definitivo". Il guaio si è palesato qualche giro prima della sosta ai box come conferma Dumas: "Si ci sono state delle avvisaglie.All'improvviso la vettura si comportava in maniera strana, dava delle reazioni diverse da quelle alle quali siamo abituati. Poi è andato in tilt  tutto quanto. Abbiamo provato a resettare dall'abitacolo  e a modificare il settaggio ma nulla da fare, non c'era alcun tipo di reazione".

Neel Jani, che nella notte è andato fortissimo, ha invece smentito presunte difficoltà tecniche nella prima parte di corsa, quando non è mai riuscito a reggere il ritmo di Webber:" Avevamo strategie diverse in fatto di gomme e il traffico non mi ha agevolato di sicuro. Qui era difficile districarsi. C'erano giri in cui ho perduto anche 5" in un colpo nel tentare doppiaggi e allo stesso tempo nel non prendere troppi rischi per non rovinare la corsa.Però, rallentando così tanto, le gomme raccoglievano lo sporco e la mescola inziava a non funzionare. Dovevo quindi aspettare un giro senza gente davanti per riportare tutto quanto alla normalità. Con il buio poi è stato ancora più difficile".

condivisioni
commenti
Austin, 6° ora: Porsche una vittoria in apnea

Articolo precedente

Austin, 6° ora: Porsche una vittoria in apnea

Prossimo Articolo

Webber: "Ho anche sbagliato box"

Webber: "Ho anche sbagliato box"
Carica commenti
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
22 o
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021
Glickenhaus: l'esordio di Davide vs Golia non è da bocciatura Prime

Glickenhaus: l'esordio di Davide vs Golia non è da bocciatura

A Portimão la 007 LMH di Westbrook/Briscoe/Dumas è rimasta molto lontana dalle Hypercar Toyota, ma l'obiettivo era raccogliere dati anche facendo fronte ad imprevisti che solo in gara possono accadere. A Monza e Le Mans ci si aspetta qualcosa in più.

WEC
16 giu 2021
Da Junior a Ufficiale: Altoè e la crescita in Lamborghini GT Prime

Da Junior a Ufficiale: Altoè e la crescita in Lamborghini GT

Intervista esclusiva di Motorsport.com al ragazzo del Toro, che in soli 3 anni è passato dal programma giovani ad essere uno dei prospetti su cui Sant'Agata Bolognese sta investendo enormemente. Ripercorriamo col veneto la storia dei trionfi del 2018 fino ai numerosi impegni di quest'anno.

LMh vs LMDh: le differenze delle classi regine di Le Mans Prime

LMh vs LMDh: le differenze delle classi regine di Le Mans

Andiamo a scoprire in questo video le differenze regolamentari tra le Le Mans Hypercar e le Le Mans Daytona Hypercar, le categorie regine del mondiale endurance ed ovviamente della 24 Ore più famosa del mondo

WEC
15 mag 2021
Aston Martin Racing-Prodrive: storia di un grande successo Prime

Aston Martin Racing-Prodrive: storia di un grande successo

La stagione 2021 del FIA World Endurance Championship è partita a Spa il 1° maggio e per la prima volta non c'erano le Aston Martin ufficiali in Classe LMGTE Pro, chiusa la era di Prodrive che si era occupata di queste vetture per conto della Casa dal 2005.

WEC
9 mag 2021