Ad Austin il debutto di una nuova gomma Michelin

Studiata per le alte temperature va ad aggiungersi alle soft tradizionali usate dalle LMP1

Le alte temperature di Austin, destinate a salire il giorno della corsa, hanno consigliato alla Michelin di portare delle nuove coperture che sono state provate nel corso della prima sessioni di prove libere.  Si tratta di una gomma morbida adatta appunto alle condizioni quasi estreme che troveranno i piloti in corsa chiamata genericamente " soft hot weather plus ".

" Il circuito di Austin- ha commentato il manager del programma iridato WEC Jerome Mondain- rappresenta anche per noi una sfida durissima. È molto difficile per consentire una strategia a più stint ma siamo molto ottimisti sul rendimento delle nuove coperture. Abbiamo analizzato il comportamento dei nostri pneumatici nel corso dell'ultima edizione della gara e abbiamo deciso di creare una gomma specifica per ciò che richiede questa pista. Essendo l'asfalto abbastanza recente c'è la tendenza che possa portare a un progressivo aumento di aderenza man mano che si gira".

La gomma va quindi ad aggiungersi alla tradizionale "soft high temperature " che, con la nuova, forma l'opzione da asciutto. Come è noto nel corso della gara i team hanno la possibilità di usare un massimo di sei treni di gomme. Restano invariate, invece, le gomme intermedie e quelle da bagnato. In totale per la 6 ore delle Americhe, Michelin ha portato 2300 pneumatici: tra questi anche le due mescole medie e quelle da pioggia per le vetture della categoria GTE.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Evento Austin
Circuito Circuito delle Americhe
Articolo di tipo Ultime notizie